hosing sociale Regione Campania

Regione. 1
di Ettore Mautone

Housing sociale, in cantiere 6.806 alloggi
Di Redazione Il Denaro– 12 marzo 2011
Postato in: Politica&Istituzioni -Ettore Mautone -ricerca in rete da Vincenzo Arruzza

Quaranta milioni di investimenti pubblici che finiranno per attirare risorse per un miliardo e mezzo di euro: ovvero 6.806 alloggi di varia tipologia, ma tutti di qualità, da realizzare nelle cinque province della Campania, 67 i programmi presentati, di cui 11 dai Comuni e i restanti da coop e privati.
Sono questi i numeri del programma di housing sociale della Regione Campania presentato oggi dall’assessore all’Urbanistica della Regione Campania, Marcello Taglialatela e dal presidente Stefano Caldoro.
La Campania è tra le prime regioni del Sud a presentare il piano.
La Regione, negli ultimi mesi, tenendo conto delle esigenze abitative rilevate, ha già stilato la graduatoria dei progetti realizzabili.
Complessivamente verranno edificati 335 alloggi in provincia di Avellino, 518 in quella di Benevento, 2.059 in quella di Caserta, 1.748 in quella di Napoli e 2.146 in quella di Salerno. Alloggi sociali, di libero mercato (per le imprese private) e di libero mercato convenzionato che avranno un costo di realizzazione tra i 1.500 e i 1.700 euro al metro quadro.
“Non verranno più realizzati quartieri ghetto, non avremmo più 219 o 167” – dice con soddisfazione Taglialatela ricordando che il piano è stato realizzato in tempi record grazie all’impegno dei collaboratori dell’assessorato.
“E’ una risposta molto importante – ha detto Taglialatela – a quanti hanno esigenza di un alloggio perché saranno realizzate abitazioni in quelle aree dove è certificato il fabbisogno”.
Il Comune di Napoli non ha partecipato alle progettazioni che sono state portate all’attenzione della Regione. I progetti per il capoluogo campano sono venuti solo da parte dei privati. Nel piano di housing sociale della Campania la parte destinata al libero mercato è residuale: su 6.800 alloggi si tratta di un migliaio di abitazioni.

LE TAPPE
Con il Decreto ministeriale dell’8 marzo 2010, il ministero per le Infrastrutture e trasporti, ripartisce tra le Regioni 377.885.270 euro (per la Campania 41.168.899,68 euro) destinati a finanziare l’incremento patrimonio di edilizia residenziale pubblica, a promuovere, anche da parte di privati, interventi in project-financing, volti a cocedere agevolazioni a cooperative edilizie e programmi integrati di promozione di edilizia residenziale sociale.
La scelta della Regione, come è noto, è stata quella di puntare sull’housing sociale, attraverso l’emanazione di un avviso pubblico per la ricognizione delle progettualità e delle potenzialità espresse direttamente dal territorio e dai soggetti operanti nel settore.
Le proposte pervenute, coerentemente con quanto richiesto dall’avviso, perseguono tutte le linee di intervento previste dal Piano nazionale, ovvero l’incremento di Edilizia residenziale pubblica, la realizzazione di edilizia agevolata e convenzionata e la promozione di interventi in project financing, in una logica di programmazione integrata e sinergica.
Il programma formulato dalla Regione Campania, attraverso l’avviso in questione, dovrà essere sottoscritto dal ministero delle Infrastrutture in un apposito Accordo di programma tra lo stesso Ministero, la Regione e gli Enti Locali coinvolti, dopo essere stato esaminato ed approvato dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione conomica).
A tal proposito, il Ministero ha già inviato al Cipe il programma trasmesso dalla Regione Campania, prima tra le regioni del sud. Attualmente è in corso l’istruttoria da parte del Cipe.

I RECORD NEGATIVI
DELLA CAMPANIA
La Regione Campania, infatti, detiene il doppio record negativo: prima per numero di famiglie in affitto ed ultima per numero di famiglie in case di proprietà. Con l’attuazione del programma regionale, si ridurrà sostanzialmente il gap esistente, sia in termini di offerta di alloggi a canone sociale o sostenibile, sia in termini di offerta di case in locazione a riscatto o con patto di futura vendita, ovvero in acquisto a condizioni agevolate (vedi edilizia agevolata ed edilizia libera convenzionata).

LA DESTINAZIONE
Gli alloggi di edilizia residenziale sociale, realizzati nell’ambito di tali interventi, saranno destinati prioritariamente alle categorie sociali a basso reddito soggette a procedure esecutive di rilascio per finita locazione, nonché ai soggetti previsti dalla normativa ed individuati sulla base dei reali fabbisogni espressi dall’ambito territoriale nel quale ricade l’intervento.
In questo senso, i bandi per l’assegnazione degli alloggi sociali dovranno essere comprensoriali o provinciali, sulla base dei pesi e dei carichi insediativi, nonché dei criteri e dei requisiti per l’accesso all’edilizia sociale determinati dalla regione.

Ammesse alla fase finale 67 proposte

La procedura stabilita dall’avviso per l’individuazione delle proposte da ammettere a finanziamento prevede tre fasi, la verifica dei requisiti di ammissibilità delle proposte, la valutazione delle proposte ammesse, la procedura di negoziazione.
Con decreto dirigenziale n. 62 del 3 marzo 2011, pubblicato sul Burc n.15 del 7 marzo scorso si è approvato l’elenco delle proposte che, a seguito della valutazione hanno riportato un punteggio minimo di punti 60 ed accedono alla fase di approfondimento e definizione conclusiva. Per dette proposte si procederà alla terza fase, ossia alla procedura negoziata convocando una conferenza dei servizi preliminare per ciascun ambito provinciale cui partecipano i soggetti proponenti ammessi, con la Provincia ed i Comuni interessati, ai fini della determinazione dei contenuti progettuali definitivi delle proposte di Housing, anche con riferimento all’attivazione di operazioni urbanistiche di scambio, perequative e di incremento dei parametri volumetrici, come premio a prestazioni virtuose.
Le proposte ammesse a questa terza ed ultima fase sono state 67, di cui 11 sono presentate da Comuni, il resto da imprese e cooperative.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: