articolo tratto dall’fb di Anna Maria Addante ,fare attenzione all’ex IACP

  • FATE MOLTA ATTENZIONE!!!!!!!

    Qui SOTTO HO RIPORTATO IL DPR 445 DEL 2000 IN MERITO A DICHIARAZIONI MENDACI,DOVETE STARE ATTENTI PERCHE’ GLI ’EX IACP A CHI FA DICHIARAZIONI MENDACI C’E’ IL RISCHIO CHE LO FANNO DECADERE DALL’ALLOGGIO, MA DEVONO PROVARE CHE SONO DICHIARAZIONI MENDACI, PERCHE’ MENTRE LORO NON LO FANNO MA VERIFICANO SOLO CHE CI SONO STATE OMISSIONI E PER LORO SONO DICHIARAZIONI MENDACI.

    TUTTO CIO’ PERCHE’ QUA QUANDO ANDATE AI CAF VI FANNO FIRMARE PER CUI FATE ATTENZIONE, NON TUTTI I CAF SANNO LAVORARE BENE E SE SBAGLIANO E VOI FIRMATE LA RESPONSABILITA’ E’ VOSTRA.

    LA COSA CHE MI INDIGNA MOLTO E’ IL COMPORTAMENTO DELL’ATER DI ROMA CHE CON I SUOI DIRIGENTI E FUNZIONARI CHE SI SONO APPROPRIATI ILLEGALMENTE DI ALLOGGI AUTOFINANZIATI O DI ALLOGGI DEL MINISTERO DEGLI ESTERI NON HANNO MAI FATTO NULLA, E OGGI QUESTI DIRIGENTI E FUNZIONARI O LORO PARENTI GODONO DI ALLOGGI DI PRESTIGIO NOTEVOLI, MENTRE AVREBBERO DOVUTO COME MINIMO LICENZIARLI E QUESTO SAREBBE AVVENUTO SE ERA UN’AZIENDA PRIVATA, MA ESSENDO UNA FINTA AZIENDA DOVE LA LEGALITA’ è DA RICERCARE CON IL LUMICINO, QUESTI MAGARI STESSI PERSONAGGI SI ACCANISCONO CON CATTIVERIA SUGLI ASSEGNATARI E LA COSA VERGOGNOSA E’ CHE INVECE DI APPLICARE CORRETTAMENTE IL D.P.R LORO COME AL SOLITO LO INTERPRETANO E INVECE DI APPLICARE L’ART.71 APPLICANO ILLEGGITTIMAMENTE L’ART.76 CONSIDERANDO IMMEDIATAMENTE LE OMISSIONI COME DICHIARAZIONI MENDACI, PUR SAPENDO BENE COME LAVORANO I CAF E IL GRADO DI ESPERIENZA E CULTURA DEGLI ASSEGNATARI CHE IL PIU’ DELLE VOLTE PERSONE,UMILI CON SCOLARIZZAZIONE BASSA E ANZIANI.

    QUESTO E’ L’ATER DI ROMA, HA PERSO IL SUO ORINALE SCOPO E INDIRIZZO GRAZIE ALLA POLITICA NEFASTA FAATTA NEL CORSO DI QUESTI ANI IN PARTICOLARE MODO DALL’EX ASSESSORE BONADONNA CHE HA STRAVOLTO LA LEGGE 33/87 FACENDO LA LEGGE 12/99 IN PARTE ANCHE INCOSTITUZIONALE, INFATTI E’ STATA RITOCCATA PIU’ VOLTE E GRAZIE ANCHE AL GENIALE STORACE CHE PER ALLEGGERIRE I DEBITI DEL BILANCIO REGIONALE COSTITUI’ LE AZIENDE ATER FACENDONE SETTE (così aveva accontentato tutti)AZIENDE E PROVOCANDO I DANNI CHE SONO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI.
    ^*^*^*^*^§^*^*^*^*^*^*^*^*^*^*^*^
    D.P.R 445/2000
    Art. 71 (R)
    Modalita’ dei controlli

    1. Le amministrazioni procedenti sono tenute ad effettuare idonei
    controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati
    dubbi, sulla veridicita’ delle dichiarazioni sostitutive di cui agli
    articoli 46 e 47. (R)

    2. I controlli riguardanti dichiarazioni sostitutive di
    certificazione sono effettuati dall’amministrazione procedente con le
    modalita’ di cui all’articolo 43 consultando direttamente gli archivi
    dell’amministrazione certificante ovvero richiedendo alla medesima,
    anche attraverso strumenti informatici o telematici, conferma scritta
    della corrispondenza di quanto dichiarato con le risultanze dei
    registri da questa custoditi. (R)

    3. Qualora le dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 presentino
    delle irregolarita’ o delle omissioni rilevabili d’ufficio, non
    costituenti falsita’, il funzionario competente a ricevere la
    documentazione da’ notizia all’interessato di tale irregolarita’.
    Questi e’ tenuto alla regolarizzazione o al completamento della
    dichiarazione; in mancanza il procedimento non ha seguito. (R)

    4. Qualora il controllo riguardi dichiarazioni sostitutive
    presentate ai privati che vi consentono di cui all’articolo 2,
    l’amministrazione competente per il rilascio della relativa
    certificazione, previa definizione di appositi accordi, e’ tenuta a
    fornire, su richiesta del soggetto privato corredata dal consenso del
    dichiarante, conferma scritta, anche attraverso l’uso di strumenti
    informatici o telematici, della corrispondenza di quanto dichiarato
    con le risultanze dei dati da essa custoditi. (R)

    Art. 76 (L)
    Norme penali
    1. Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne
    fa uso nei casi previsti dal presente testo unico e’ punito ai sensi
    del codice penale e delle leggi speciali in materia.

    2. L’esibizione di un atto contenente dati non piu’ rispondenti a
    verita’ equivale ad uso di atto falso.

    3. Le dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli articoli 46 e
    47 e le dichiarazioni rese per conto delle persone indicate
    nell’articolo 4, comma 2, sono considerate come fatte a pubblico
    ufficiale.

    4. Se i reati indicati nei commi 1, 2 e 3 sono commessi per
    ottenere la nomina ad un pubblico ufficio o l’autorizzazione
    all’esercizio di una professione o arte, il giudice, nei casi piu’
    gravi, puo’ applicare l’interdizione temporanea dai pubblici uffici o
    dalla professione e arte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: