Case popolari:La lente della Procura della Repubblica,tratto dalla Stampa Locale

La Finanza negli uffici dell’Atc ex istituto case popolari
Cinque indagati per corruzione : avviata un’Inchiesta sugli appalti; la lente della Procura della Repubblica su funzionari dell’ente case popolari e di altre società controllate.
La Guardia di Finanza,all’Atc, l’Agenzia Territoriale per la Casa, di Torino, su delega del pm Sara Panelli, ha acquisito la documentazione presso gli uffici dell’ente . Cinque persone, tra funzionari dell’Atc e di alcune società controllate, risultano indagate per l’ipotesi di corruzione nell’ambito dell’inchiesta su degli appalti.
Si tratta di quattro dirigenti dell’Atc e di due società controllate: Gaetano Catalano, Sebastiano Ciavarella, Carlo Liberati e Giampaolo Gibello. L’imprenditore indagato è invece Salvatore Siragusa. L’inchiesta, secondo quanto si apprende, verterebbe su presunti favori offerti dall’imprenditore ai funzionari in cambio dell’affidamento di alcuni appalti. La Guardia di Finanza ha perquisito questa mattina (19 marzo 2013) la sede dell’Atc, l’agenzia territoriale per le case popolari di Torino ,in corso Dante 14, su mandato della Procura di Torino. L’indagine coordinata dal pubblico ministero Sara Panelli, che fa parte del pool che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione, è partita da alcuni accertamenti sulla sicurezza degli stabili della case popolari, accertamenti che avrebbero portato alla luce reati più gravi. Sono indagati cinque funzionari, alcuni dei quali lavorano presso società controllate da Atc al 100%, Atc Project.to e Ma.Net, che si occupano della progettazione e della manutenzione delle case popolari. L’accusa nei loro confronti è di corruzione e turbativa d’asta. L’inchiesta, che non coinvolge i vertici dell’Agenzia territoriale per la casa, riguarda alcuni appalti per la manutenzione del patrimonio immobiliare e per la costruzione di nuovi immobili.

Il solo funzionario dipendente diretto dell’Atc è Catalano. Ciavarella, invece, è dipendente della Projet.to srl, controllata che si occupa di progettazione. Liberati e Gibello lavorano per la Ma.Net srl, altra che si occupa di manutenzione. Siragusa, invece, è titolare di una ditta che si occupa di impianti termici e idraulici a cui l’Atc e le controllate hanno appaltato alcuni interventi.

«Ho garantito da subito la massima collaborazione con le indagini – ha dichiarato il presidente dell’Atc Elvio Rossi – Ho grande fiducia nel lavoro degli investigatori e della magistratura e spero venga fatta al più presto chiarezza su questa vicenda».

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: