http://www.ilcaso.it/arch-cost-2008

Foglio di giurisprudenza

Corte Costituzionale

come inviarci materiale da pubblicare

come iscriversi alla mailing list

Home Proc. civile Fallimento Società Finanziario Bancario Reg. Imprese Dottrina Persone e Famiglia Civile Sez. Un. Civ. Ricerche

Vendite Competitive Convegni In Libreria Tesi Laurea Un.Triv. Avvocati Mantova Roma Piacenza Varese Milano Napoli Ancona Bari
Bergamo Biella Bologna Brescia Brindisi Cagliari Catania Cosenza Firenze Genova Lecce Monza Modena Novara Padova Palermo
Parma Perugia Pescara Pisa Reggio Emilia Rimini Salerno S.M.Capua Vetere Taranto Torino Treviso Udine Venezia Verona Vicenza

i Codici

Civile

Proc. Civile

Fallimento

Finanziario

Societario

Bancario

Donazioni

Citazioni

C.Cassazione

C.Costituzionale

Gazzetta Uff.

Leggi d’Italia

Leggi UE

Banca d’Italia

Consob

Corte Costituzionale

(chiudi)

2011 – 2010 – 2009 – 2008 – 2007 – altre

Anno – 2008

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 442. Oggetto: Imposte e tasse – Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TA.R.SU.) – Norme della Regione Sicilia – Attribuzione alle province della qualità di soggetto obbligato al pagamento della detta tassa con riferimento ai locali adibiti a sede di istituzioni scolastiche statali di istruzione secondaria – Difetto di legittimazione passiva eccepito dalla provincia destinataria dell’impugnata cartella di pagamento.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – altro.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 443. Oggetto: Energia – Concessioni di grandi derivazioni d’acqua pubblica a scopo idroelettrico – Impianti posti a scavalco sul confine tra le due Province autonome di Trento e Bolzano – Presupposta titolarità da parte della Provincia di Bolzano del demanio idrico e competenza per le funzioni in materia di energia, ai sensi del d.lgs. n. 463 del 1999, in relazione alle concessioni rilasciate ad ENEL Spa, in scadenza al 31 dicembre 2010 – Intenzione della Provincia di Bolzano di immettersi nel possesso dei beni ad esse inerenti, ivi compresa la concessione di San Floriano d’Egna, posta a scavalco fra le due Province – Deliberazione della Provincia autonoma di Bolzano n. 4025 del 26 novembre 2007 concernente preavviso ai sensi dell’art. 25 del R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775 ai concessionari di grandi derivazioni per la produzione di energia elettrica.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 444. Oggetto: Processo penale – Giudizio abbreviato subordinato dall’imputato ad una integrazione probatoria – Costituzione di parte civile – Possibilità per la parte civile di chiedere l’ammissione di prova contraria – Preclusione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 445. Oggetto: Sanità pubblica – Interventi per il contenimento della spesa farmaceutica – Farmaci inibitori della pompa protonica – Imposizione a carico del S.S.N. del solo costo del farmaco generico incluso in tale categoria terapeutica – Previsione del potere della Giunta regionale di derogare dall’applicazione di tale disposizione in presenza di atti nazionali o regionali finalizzati a garantire i medesimi effetti economici.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 446. Oggetto: Ordinamento penitenziario – Istanza di affidamento in prova al servizio sociale presentata dopo l’inizio dell’esecuzione della pena – Prevista possibilità per il magistrato di sorveglianza, a determinate condizioni (sussistenza dei presupposti per l’ammissione alla misura alternativa richiesta, grave pregiudizio derivante dalla protrazione dello stato di detenzione, assenza di pericolo di fuga), di sospendere l’esecuzione della pena e ordinare la liberazione condizionale del condannato sino alla decisione del tribunale di sorveglianza sull’istanza medesima – Possibilità di disporre l’applicazione provvisoria dell’affidamento in prova al servizio sociale – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 447. Oggetto: Sanità pubblica – Componenti del collegio sindacale delle ASL e delle aziende ospedaliere – Disciplina del procedimento di nomina e relative guarentigie – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 448. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada (in specie, inosservanza del divieto di trasportare passeggeri, salvo che il posto per il passeggero sia espressamente indicato nel certificato di circolazione e che il conducente abbia un’età superiore a diciotto anni) – Disciplina vigente al momento della commessa violazione – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada – Ritenuta inapplicabilità nel giudizio ‘a quo’ del più favorevole ‘jus superveniens’.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 29 dicembre 2008, n. 449. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta sul valore aggiunto (I.V.A.) – Rimborso di credito d’imposta – Mancato esercizio dell’opzione per differenti regimi di determinazione dell’imposta o di regimi contabili – Sopravvenuta norma di interpretazione autentica – Opzione desumibile da comportamenti concludenti del contribuente o dalle modalità di tenuta delle scritture contabili – Applicabilità ai comportamenti concludenti tenuti dal contribuente anteriormente alla data di entrata in vigore della normativa sopravvenuta – Divieto di restituzione di imposte, soprattasse e pene pecuniarie già pagate.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 431. Oggetto: Università – Facoltà a numero chiuso – Ammissione al corso del diploma di laurea di fisioterapista – Obbligo per le Amministrazioni di prevedere nel bando di concorso relativo una quota di posti riservata ai diversamente abili nella stessa misura prevista dalle procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego – Mancata previsione.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 432. Oggetto: Processo penale – Competenza per territorio – Disciplina per i procedimenti riguardanti i magistrati – Applicabilità nel caso in cui la qualità di persona sottoposta ad indagini, di imputato, di persona offesa o danneggiata dal reato, sia assunta da un prossimo congiunto di un magistrato che esercita le proprie funzioni o le esercitava al momento del fatto in un ufficio giudiziario compreso nel distretto di Corte di appello che sarebbe competente secondo le regole ordinarie – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 433. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Reati di competenza del giudice di pace – Reati puniti con pena diversa da quella detentiva e da quella pecuniaria – Termine di prescrizione di tre anni – Mancata previsione dell’applicazione di tale termine a tutti gli altri reati di competenza del giudice di pace.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 434. Oggetto: Regioni – Variazioni territoriali – Referendum per la modificazione territoriale delle Regioni – Distacco dei Comuni di Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana e Rotzo dalla Regione Veneto e aggregazione alla Regione Trentino Alto Adige – Mancata presentazione al Parlamento, da parte del Ministro dell’interno, entro sessanta giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del risultato del referendum che ha approvato la proposta, del disegno di legge di cui all’art. 132, secondo comma, Cost., come previsto dall’art. 45, quarto comma, della legge n. 352/1970 – Mancata autorizzazione, da parte del Presidente della Repubblica, alla presentazione al Parlamento del disegno di legge di cui all’art. 132, secondo comma, Cost. – Conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal delegato effettivo comunale nei confronti del Ministro dell’interno, del Consiglio dei ministri e del Presidente della Repubblica – Richiesta alla Corte costituzionale di sollevare dinanzi a sé questione di legittimità costituzionale dell’art. 45, terzo comma, della legge n. 352/1970, nella parte in cui non prevede la comunicazione dell’esito della proclamazione dei risultati referendari al delegato effettivo e al delegato supplente del Comune che ha chiesto lo svolgimento del referendum ex art. 132, secondo comma, Cost..
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 435. Oggetto: Procedimento civile – Responsabilità aggravata per lite temeraria (in specie, azione di risarcimento dei danni derivanti da sinistro stradale) – Omessa proposizione da parte dei convenuti della domanda risarcitoria prevista dall’art. 96, primo comma, cod. proc. civ. – Necessità dell’istanza di parte ai fini della pronuncia della condanna al risarcimento dei danni a carico della parte soccombente che ha agito o resistito in giudizio con mala fede o colpa grave – Ritenuta preclusione di una condanna d’ufficio.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 436. Oggetto: Enti pubblici – Azienda ospedaliera Fondazione Ordine Mauriziano (F.O.M.) – Prevista successione a decorrere dalla data di entrata in vigore del D.L. n. 277/2004, nelle obbligazioni dell’Ente Ordine Mauriziano, relative all’esecuzione dei contratti di durata successiva alla data di istituzione della Fondazione medesima – Prevista inefficacia nei confronti dell’Azienda ospedaliera Fondazione Ordine Mauriziano dei decreti di ingiunzione e delle sentenze emanati o divenuti esecutivi dopo la data dell’entrata in vigore del D.L. n. 277/2004, qualora riguardino crediti vantati nei confronti dell’Ente Ordine Mauriziano, per obbligazioni anteriori alla data di istituzione della predetta Azienda ospedaliera – Prevista impossibilità di iniziare o proseguire azioni individuali, esecutive o cautelari nei confronti della F.O.M. dalla data di entrata in vigore della norma censurata.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 437. Oggetto: Tutela del paesaggio – Norme della Regione Basilicata – Procedure autorizzatorie semplificate in aree vincolate – Interventi di trasformazione del territorio da effettuarsi a regime ordinario nelle aree classificate di basso valore paesaggistico, a condizione che siano conformi allo strumento urbanistico regionale o in variante allo strumento urbanistico generale purché riferiti ad interventi pubblici di interesse pubblico – Mancata preventiva verifica di compatibilità tra la pianificazione paesaggistica regionale e i principi fissati all’art. 143 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, nonché carenza di intesa con il Ministero – Tutela del paesaggio – Norme della Regione Basilicata – Piani Territoriali Paesistici di Area – Ammissibilità di procedure autorizzatorie semplificate di interventi in aree paesaggistiche vincolate in forza di disposizioni statali, in variante allo strumento urbanistico generale, a condizione che siano riferiti a “interventi pubblici di interesse pubblico” – Asserito contrasto con il codice dei beni culturali e del paesaggio.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 438. Oggetto: Tutela della salute – Stupefacenti e sostanze psicotrope – Norme della Regione Piemonte – Uso di sostanze psicotrope su bambini ed adolescenti – Necessità del consenso informato reso per iscritto dai genitori.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 439. Oggetto: Appalti pubblici – Norme della Provincia di Bolzano – Disciplina per l’affidamento dei servizi pubblici di rilevanza economica – Definizione del requisito della “rilevanza dell’attività” dell’ente concessionario – Assunzione di criterio solo quantitativo, in base al fatturato ed alle risorse economiche impiegate, e non anche qualitativo – Contrasto con le norme comunitarie; Possibilità di affidamento diretto dei servizi pubblici di rilevanza economica a soggetti privati nei cui confronti esercitino influenza dominante la Provincia, gli enti da essa dipendenti, le comunità comprensoriali e i Comuni – Contrasto con le norme comunitarie.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 440. Oggetto: Responsabilità civile – Risarcimento del danno derivante da sinistro stradale – Azione proposta dal terzo trasportato nei confronti del soggetto conducente e proprietario del veicolo su cui era a bordo al momento del sinistro, nonché nei confronti della compagnia di assicurazione del veicolo medesimo – Disciplina dell’azione diretta del danneggiato terzo trasportato nei confronti della compagnia di assicurazione del veicolo su cui era a bordo al momento del sinistro – Omessa previsione dell’accertamento delle rispettive responsabilità dei conducenti dei veicoli coinvolti nel sinistro ai fini dell’individuazione dei soggetti obbligati al risarcimento dei danni patiti dal terzo trasportato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 dicembre 2008, n. 441. Oggetto: Responsabilità civile – Risarcimento del danno derivante da sinistro stradale – Azione proposta da soggetto danneggiato da sinistro stradale nei confronti della propria compagnia di assicurazione – Disciplina del sistema di risarcimento diretto introdotto dal Codice delle assicurazioni private – Ritenuta preclusione della possibilità di esercitare la pretesa risarcitoria nei confronti del danneggiante e della sua compagnia di assicurazione, in linea con il principio generale del ‘neminem laedere’.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 19 dicembre 2008, n. 426. Oggetto: Processo penale – Procedimento penale dinanzi al giudice di pace – Impugnazione dell’imputato – Prevista possibilità per l’imputato di proporre appello contro le sentenze che applicano la pena pecuniaria, se impugna il capo relativo alla condanna, anche generica, al risarcimento del danno – Ampliamento delle ipotesi di appellabilità rispetto ai criteri direttivi della legge di delegazione n. 468/1999.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 19 dicembre 2008, n. 427. Oggetto: Procedimento civile – Giudizio di opposizione a verbale di accertamento di infrazione stradale – Disciplina delle spese processuali – Condanna dell’opponente al rimborso delle spese del procedimento in caso di rigetto dell’opposizione – Omessa previsione dell’applicabilità, in sede di liquidazione delle spese a favore dell’Ente locale assistito da propri dipendenti, della tariffa vigente per gli avvocati, con la riduzione del venti per cento degli onorari di avvocato ivi previsti.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 19 dicembre 2008, n. 428. Oggetto: Professioni – Norme della Regione Valle d’Aosta – Maestro di sci e delle scuole di sci – Obbligo di svolgere la propria attività soltanto nell’ambito di una scuola di sci autorizzata o in forma individuale e non pure in forma associata con altri maestri di sci; Disciplina del numero minimo di maestri di sci indispensabile per l’apertura di una scuola; Sanzioni amministrative conseguenti all’inosservanza delle statuizioni di cui agli artt. 7 e 8 della legge regionale n. 29 del 2007.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 19 dicembre 2008, n. 429. Oggetto: Circolazione stradale – Veicolo adibito al trasporto di persone (in specie, taxi) condotto da soggetto in possesso di certificato di abilitazione professionale scaduto – Previsione legislativa di illecito amministrativo assoggettato alla sanzione del pagamento di una somma da euro 148 a euro 594 ed alla sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per giorni sessanta
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 19 dicembre 2008, n. 430. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale per il reato di diffamazione a mezzo della stampa e della televisione a carico dell’on. Guglielmo Rositani per le opinioni espresse nei confronti di Mauro Meli, all’epoca sovrintendente del Teatro lirico di Cagliari – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: improcedibile.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 411. Oggetto: Appalti pubblici – Norme della Regione Sardegna – Disciplina organica in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture in attuazione della normativa comunitaria – Programmazione e progettazione – Obbligo di redazione e approvazione di un programma triennale per i lavori di importo superiore ai 200.000 euro, anziché di importo superiore ai 100.000 euro come stabilito nella legge statale – Inserimento dei lavori nell’elenco annuale in base al solo studio di fattibilità per i lavori di importo inferiore ai 2.000.000 di euro, anziché di importo inferiore a 1.000.000 di euro come stabilito nella legge statale; Disciplina della progettazione e delle tipologie progettuali; Affidamento degli incarichi di progettazione e di direzione dei lavori; Affidamento obbligatorio della validazione del progetto ad organismi accreditati secondo i parametri UNI CEI EN nel caso di interventi di valore superiore ai 25.000.000 di euro, anziché di importo superiore a 20.000.000 di euro come stabilito nella legge statale; Affidamento di lavori pubblici in cui il corrispettivo è pagato in tutto o in parte mediante cessione di beni immobili; Verifica dell’anomalia dell’offerta – Richiesta delle giustificazioni a corredo dell’offerta solo ai concorrenti le cui offerte siano risultate anormalmente basse; Affidamento secondo una procedura di gara semplificata per i lavori pubblici di importo compreso tra 200.000 e 1.500.000 euro; Pubblicità e in particolare omessa previsione della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica; Qualificazione degli esecutori di lavori pubblici – Equivalenza delle imprese tanto se iscritte nell’albo regionale quanto se in possesso della qualificazione conforme alla legge nazionale; Cause di esclusione dalle gare; Contratto di concessione di lavori pubblici; Promotore – Attribuzione al promotore di un diritto di prelazione che gli consente, a parità di condizioni, di essere preferito al vincitore della gara; Trattativa privata con pubblicazione di bando – Ipotesi ulteriori rispetto a quelle previste dalla norma statale; Affidamento a trattativa privata senza pubblicazione preventiva di un bando – Ipotesi ulteriore rispetto a quelle previste dalla norma statale; Ricorso alle spese in economia – Ipotesi ulteriore rispetto a quelle previste dalla norma statale, non predeterminata a livello normativo; Concorsi di idee e concorsi di progettazione – Rinvio a regolamento regionale; Aggiornamento dei prezzi in caso di variazioni oltre certi limiti; Cauzioni, garanzie e assicurazioni; Contratti – Consegna dei lavori, inizio delle prestazioni, sospensione dell’esecuzione, subappalti, collaudo e regolare esecuzione delle commesse, collaudo di lavori pubblici.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 412. Oggetto: Porti e aeroporti – Porti turistici – Concessione demaniale marittima rilasciata dalla Capitaneria di Porto di Termoli alla Ditta Marinucci Yachting Club per la realizzazione del porto turistico nell’ambito del porto di Termoli – Richiesta della Regione Molise di riconoscimento della propria competenza in materia – Nota Ministero trasporti n. 9194 del 17/9/2007 confermativa della competenza statale in materia di porti turistici inseriti nel d.P.C.m. 21 dicembre 1995.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 413. Oggetto: Ambiente – Rifiuti – Albo nazionale delle imprese esercenti servizi di smaltimento – Esclusione dell’obbligo di iscrizione per l’imprenditore che a titolo professionale trasporti rifiuti non pericolosi per conto proprio – Conseguente non configurabilità per tale soggetto del reato di cui all’art. 51, comma 1, del dlgs. n. 22/1997 – Contrasto con la direttiva 91/156/CEE e con la giurisprudenza della Corte di giustizia della Comunità europea.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 414. Oggetto: Sicurezza pubblica – Violazioni nella produzione, importazione, distribuzione e installazione di apparecchi da gioco (art. 110, comma nono, regio decreto n. 773/1931) – Intervenuta depenalizzazione – Inapplicabilità alle violazioni commesse anteriormente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 415. Oggetto: Sicurezza pubblica – Violazioni nella produzione, importazione, distribuzione e installazione di apparecchi da gioco (art. 110, comma nono, regio decreto n. 773/1931) – Intervenuta depenalizzazione – Inapplicabilità alle violazioni commesse anteriormente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 416. Oggetto: Porti e aeroporti – Porti turistici e commerciali di interesse e rilevanza regionale e interregionale – Funzioni amministrative attinenti al rilascio delle concessioni demaniali marittime – Fattispecie riferita al Porto di Bellaria-Igea Marina – Nota del Ministero dei trasporti, Direzione marittima di Ravenna, prot. n. 5243, dell’8 ottobre 2007, concernente la rivendicazione della competenza statale in relazione a tutti i porti di qualunque tipo o classificazione di cui al DPCM del 21 dicembre 1995, nonché dispaccio del Ministero dei trasporti prot. n. M-TRA/DINFR/9059 dell’11 settembre 2007.
Dispositivo: cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 417. Oggetto: Straniero – Espulsione amministrativa – Straniero sottoposto a procedimento penale, non in stato di custodia cautelare – Richiesta del questore del nulla osta per la espulsione – Diniego dell’autorità giudiziaria in considerazione delle esigenze difensive dell’imputato – Mancata previsione; Reato di trattenimento, senza giustificato motivo, nel territorio dello Stato in violazione dell’ordine di allontanamento, entro il termine di cinque giorni, impartito dal questore – Mancata previa individuazione dei profili illeciti della fattispecie incriminatrice – Arresto e contestuale giudizio direttissimo – Previsione di una nuova immediata espulsione e dell’obbligo per il giudice di rilasciare il relativo nulla osta all’atto di convalida dell’arresto.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 418. Oggetto: Imposte e tasse – Norme della Regione Campania – Aiuti in favore di imprese che operano sul territorio regionale – Istituzione di credito di imposta o bonus fiscale a favore delle imprese che effettuano nuovi investimenti produttivi in beni strumentali materiali e immateriali – Agevolazione estesa ai tributi statali; Istituzione di credito di imposta o bonus fiscale a favore delle imprese che incrementano il numero di lavoratori dipendenti o ne stabilizzano l’occupazione – Agevolazione estesa ai tributi statali.
Dispositivo: cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 419. Oggetto: Imposte e tasse – Ricorso avverso silenzio rifiuto formatosi su istanze di rimborso di IRPEG risultante a credito da dichiarazioni presentate in data anteriore al 30 giugno 1997 – Avvenuto compimento dell’ordinario termine decennale di prescrizione del credito di imposta, decorrente, secondo quanto ritenuto dalla giurisprudenza di legittimità, dal riconoscimento anche implicito dello stesso, ovvero dalla scadenza dei termini rispettivamente prescritti dagli artt. 36-bis e 43 del D.P.R. n. 600 del 1973 per la liquidazione e per l’accertamento – Sopravvenuta disposizione di legge secondo cui, nel quadro delle iniziative volte a definire le pendenze con i contribuenti, e di rimborso delle imposte, l’Agenzia delle entrate provvede alla erogazione delle eccedenze di IRPEF e IRPEG dovute in base alle dichiarazioni dei redditi presentate fino al 30 giugno 1997, senza far valere la eventuale prescrizione del diritto dei contribuenti – Omessa proposizione, da parte dell’Amministrazione finanziaria, dell’eccezione di prescrizione del diritto azionato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 420. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Tiziana Maiolo per il reato di diffamazione a mezzo stampa nei confronti del magistrato Gian Carlo Caselli, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: respinge il ricorso.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 421. Oggetto: Ordinamento giudiziario – Giudici di pace – Compenso di euro 56,81 per ogni processo assegnato e comunque definito o cancellato dal ruolo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 422. Oggetto: Procedimento civile – Danno da responsabilità processuale aggravata – Domanda riconvenzionale per il risarcimento dei danni da lite temeraria (in specie, querela di falso) – Omessa allegazione di specifici fatti pregiudizievoli – Attribuzione alla Corte di Cassazione del potere-dovere di condannare, anche d’ufficio, la parte soccombente al pagamento, a favore della controparte, di una somma, equitativamente determinata, non superiore al doppio dei massimi tariffari, se ritiene che essa ha proposto il ricorso o vi ha resistito anche solo con colpa grave – Omessa previsione dell’attribuzione di siffatta potestà decisoria anche ai giudici di merito.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 423. Oggetto: Circolazione stradale – Violazione dei limiti di velocità – Accertamento dell’infrazione mediante strumenti elettronici – Disciplina dei mezzi tecnici atti all’accertamento e al rilevamento automatico delle violazioni alle norme di circolazione – Omessa previsione che le apparecchiature destinate all’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità siano sottoposte a verifiche periodiche di funzionalità.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 424. Oggetto: Circolazione stradale – Obbligo del proprietario del veicolo di comunicare all’organo di polizia i dati personali e della patente del conducente non immediatamente identificato al momento dell’infrazione – Configurazione dell’omessa comunicazione come fattispecie di illecito amministrativo sanzionato pecuniariamente – Prevista esenzione dalla sanzione in caso di giustificato e documentato motivo ostativo alla prescritta comunicazione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 17 dicembre 2008, n. 425. Oggetto: Segreto di Stato – Conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal Tribunale di Milano, sez. 4. penale, nei confronti del Presidente del Consiglio dei ministri – Fase di delibazione di ammissibilità.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 12 dicembre 2008, n. 405. Oggetto: Caccia – Norme della Regione Lombardia – Prelievo venatorio in deroga alle specie fringuello, peppola e storno, per la stagione venatoria 2007/2008 – Disposizione attuativa della legge regionale n. 2 del 2007, legge quadro sul prelievo venatorio in deroga.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 12 dicembre 2008, n. 406. Oggetto: Responsabilità civile – Risarcimento del danno per lesioni conseguenti ad incidente stradale cagionato da veicolo illegalmente circolante contro la volontà del proprietario, in quanto rubato – Azione esercitata da soggetto terzo trasportato consenziente ma ignaro della illegale sottrazione del veicolo a chi legittimamente ne disponeva al momento del furto (in specie, società avente la qualità di conduttrice derivante da contratto di leasing) – Proposizione della domanda nei confronti del conducente e del proprietario (in specie, società avente la qualità di locatrice finanziaria) del veicolo su cui il terzo era a bordo al momento del sinistro, nonché nei confronti della compagnia di assicurazione del veicolo medesimo – Ritenuta applicabilità nel giudizio ‘a quo’ dell’art. 1, comma terzo, della legge n. 990 del 1969 che circoscrive l’operatività della garanzia assicurativa, in caso di circolazione del veicolo avvenuta contro la volontà del proprietario, a favore dei soli terzi non trasportati ovvero dei terzi trasportati contro la propria volontà – Omessa estensione della detta copertura assicurativa anche ai terzi trasportati consenzienti ma inconsapevoli del carattere illegale della circolazione del veicolo che ha cagionato il sinistro.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 12 dicembre 2008, n. 407. Oggetto: Procedimento civile – Opposizione a decreto ingiuntivo – Assegnazione all’opposto di un termine a comparire inferiore a quello ordinario di 90 giorni – Conseguente dimidiazione del termine di costituzione in giudizio dell’opponente, alla stregua di quanto sostenuto dalla costante giurisprudenza di legittimità elevata a ‘diritto vivente’ – Ritenuta intempestività della costituzione effettuata tra il quinto e il decimo giorno successivo alla notificazione della citazione e connessa improcedibilità dell’opposizione per tardiva costituzione dell’opponente, equiparata dal ‘diritto vivente’ alla mancata costituzione, allorché l’opponente abbia assegnato, anche involontariamente, all’opposto un termine a comparire inferiore a quello previsto dall’art. 163-bis cod. proc. civ..
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 12 dicembre 2008, n. 408. Oggetto: Patrocinio a spese dello Stato – Azione di risarcimento dei danni per responsabilità medico-professionale proposta da soggetto ammesso al gratuito patrocinio – Nomina del consulente tecnico d’ufficio – Previsione legislativa che gli onorari dovuti all’ausiliario del magistrato siano prenotati a debito, a domanda, anche nel caso di transazione della lite, se non è possibile la ripetizione dalla parte a carico della quale sono poste le spese processuali, o dalla stessa parte ammessa, per vittoria della causa o per revoca dell’ammissione – Omessa inclusione dei detti onorari nel novero delle spese anticipate dall’erario Patrocinio a spese dello Stato – Ricorso per accertamento tecnico preventivo proposto da soggetto ammesso a gratuito patrocinio – Nomina del consulente tecnico d’ufficio – Liquidazione della parcella – Previsione legislativa che gli onorari dovuti all’ausiliario del magistrato siano prenotati a debito, a domanda, se non è possibile la ripetizione dalla parte a carico della quale sono poste le spese processuali, o dalla stessa parte ammessa, per vittoria della causa o per revoca dell’ammissione – Omessa inclusione dei detti onorari nel novero delle spese anticipate dall’erario.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 12 dicembre 2008, n. 409. Oggetto: Finanza regionale – Imposte e tasse – Nota del Ministero dei trasporti, Dipartimento trasporti terrestri, personale, affari generali e pianificazione generale dei trasporti, 14 febbraio 2008, n. 0014656 – Dip. 4 – Rivendicazione da parte dell’Amministrazione statale delle entrate relative alle operazioni di motorizzazione effettuate in Sicilia e richieste in via telematica utilizzando il sistema informatico del Ministero, da soggetti terzi riconosciuti e autorizzati dal competente Assessorato regionale – Prospettazione dell’interruzione dei collegamenti, in caso di disaccordo.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 12 dicembre 2008, n. 410. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Carlo Taormina per il reato continuato di diffamazione a mezzo stampa nei confronti della dott.ssa Maria Del Savio Bonaudo e della dott.ssa Stefania Cugge, rispettivamente, Procuratore della Repubblica e Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Aosta – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 05 dicembre 2008, n. 399. Oggetto: Lavoro e occupazione – Collaborazioni coordinate e continuative – Norme transitorie e finali poste dal decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 – Collaborazioni coordinate e continuative stipulate ai sensi della vigente disciplina che non possono essere ricondotte a un progetto o a una fase di esso – Conservazione dell’efficacia di tali collaborazioni disposta ‘ex lege’ fino alla loro scadenza e, in ogni caso, non oltre un anno dalla data di entrata in vigore del detto decreto legislativo, fatti salvi termini diversi stabiliti in sede di contrattazione collettiva aziendale – Omessa previsione che le collaborazioni coordinate e continuative mantengano, nel caso in cui il collaboratore lo richieda, la loro efficacia anche oltre la scadenza di legge e fino alla scadenza contrattuale originariamente prevista.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 05 dicembre 2008, n. 400. Oggetto: Processo penale – Incompatibilità del giudice – Giudice che abbia, all’esito del precedente dibattimento riguardante il medesimo fatto storico a carico del medesimo imputato, ordinato la trasmissione degli atti al pubblico ministero a norma dell’art. 521, comma 2, cod. proc. pen. – Incompatibilità alla funzione di giudice dell’udienza preliminare – Mancata previsione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 05 dicembre 2008, n. 401. Oggetto: Previdenza – Pensioni INPS – Maggiorazione pensionistica di lire trentamila mensili attribuita dalla legge 15 aprile 1985, n. 140 agli appartenenti alle categorie di cui alla legge n. 336/1970 (ex combattenti e assimilati) – Prevista perequazione, con norma interpretativa, dal momento della concessione della maggiorazione medesima agli aventi diritto, anzichè dalla data di entrata in vigore della legge attributiva del beneficio.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 05 dicembre 2008, n. 402. Oggetto: Reati militari – Definizione – Delitti contro la pubblica amministrazione, in particolare delitti di peculato d’uso e abuso d’ufficio (artt. 314, secondo comma, e 323 cod. pen.) commessi da appartenenti alle forze armate con abuso dei poteri o violazione dei doveri inerenti allo stato di militare o in luogo militare – Previsione che costituiscano reati militari solo in applicazione della legge penale militare di guerra.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 05 dicembre 2008, n. 403. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Inappellabilità delle sentenze di non luogo a procedere da parte del pubblico ministero – Inammissibilità dell’appello proposto dal pubblico ministero prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 05 dicembre 2008, n. 404. Oggetto: Controversie in materia di lavoro e previdenza – Accertamento pregiudiziale sull’efficacia, validità ed interpretazione dei contratti ed accordi collettivi – Previsione della definizione della questione pregiudiziale con sentenza impugnabile con ricorso per cassazione entro sessanta giorni dalla comunicazione dell’avviso di deposito della sentenza stessa.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 390. Oggetto: Sanità pubblica – Regione Lazio – Componenti del collegio sindacale delle ASL e delle aziende ospedaliere – Obbligo per i soggetti tenuti alla loro designazione di confermarli o di effettuare nuove designazioni entro trenta giorni dall’entrata in vigore della legge censurata (legge Regione Lazio n. 4/2006); Effettuazioni delle nuove designazioni senza alcun vincolo procedimentale; Disciplina del procedimento di nomina e relative guarentigie.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 391. Oggetto: Turismo – Regione Puglia – Bando di accesso agli incentivi per strutture turistico ricettive e congressuali – Previsione, in base a norma abrogata dall’art. 56 della legge regionale 6 maggio 1998, n. 14, ma ancora applicabile ai rapporti sorti nel periodo della sua vigenza, della condizione della sede legale dell’aspirante al finanziamento nel territorio regionale, anziché della sola sede operativa.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 392. Oggetto: Reati e pene – Molestia o disturbo alle persone – Procedibilità d’ufficio – Disparità di trattamento rispetto ai delitti di cui agli artt. 582, secondo comma, 594 e 595 cod. pen., lesivi di beni personali suscettibili di provocare reazione alterata nella persona offesa, perseguibili a querela – Parità di trattamento rispetto ai reati previsti dagli artt. 650-661 cod. pen., perseguibili d’ufficio in ragione dell’interesse diffuso e collettivo tutelato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 393. Oggetto: Imposte e tasse – Riscossione delle imposte – Esecuzione esattoriale – Pignoramento dei crediti vantati dal debitore esecutato nei confronti di terzi – Opposizione agli atti esecutivi – Previsione che l’atto di pignoramento contenga, secondo una scelta rimessa alla discrezionalità dell’agente della riscossione, l’ordine al terzo di pagare il credito direttamente al concessionario, fino a concorrenza del credito per cui si procede, in luogo della ordinaria citazione del terzo e del debitore a comparire davanti al giudice dell’esecuzione, come prescritto dall’art. 543 cod. proc. civ..
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 394. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) – Nozione di area fabbricabile rilevante per l’applicazione dell’imposta – Sopravvenienza di norme di interpretazione autentica tese ad ampliare, a fini di recupero di base imponibile, la nozione di area fabbricabile attraverso la ritenuta irrilevanza dell’adozione di strumenti urbanistici attuativi.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 395. Oggetto: Procedimento civile – Impugnazioni – Appellabilità delle ordinanze e delle sentenze rese nei giudizi di opposizione ad ordinanza ingiunzione applicativa di sanzione amministrativa pecuniaria – Previsione introdotta dal decreto legislativo n. 40 del 2006 – Estraneità all’oggetto della delega conferita al Governo per apportare modifiche al codice di procedura civile e concernente la disciplina del processo di cassazione e dell’arbitrato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 396. Oggetto: Procedimento civile – Impugnazioni – Appellabilità delle ordinanze e delle sentenze rese nei giudizi di opposizione ad ordinanza ingiunzione applicativa di sanzione amministrativa pecuniaria – Previsione introdotta dal decreto legislativo n. 40 del 2006 – Estraneità all’oggetto della delega conferita al Governo per apportare modifiche al codice di procedura civile e concernente la disciplina del processo di cassazione e dell’arbitrato.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 397. Oggetto: Reati e pene – Conversione di pene pecuniarie – Conversione in pena detentiva della parte di libertà controllata non eseguita nel caso in cui si accerti che il condannato mantiene una condotta contraria alle finalità rieducative e trattamentali previste dall’art. 27, terzo comma, Cost. – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 28 novembre 2008, n. 398. Oggetto: Circolazione stradale – Infrazione del divieto di accesso nelle zone a traffico limitato – Trattamento sanzionatorio in caso di più violazioni della stessa disposizione – Applicazione del criterio sanzionatorio del cumulo materiale, anziché del cumulo giuridico previsto per il concorso formale di violazioni del codice della strada – Omessa previsione dell’applicabilità anche ai responsabili di violazioni del codice della strada del cumulo giuridico della sanzione, come stabilito per l’autore dell’illecito amministrativo continuato in materia di previdenza ed assistenza obbligatorie.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 novembre 2008, n. 386. Oggetto: Trasporto pubblico – Norme della Regione Calabria – Disavanzi delle aziende di trasporto pubblico locale relativi al periodo 1987-1999 – Concessione di contributi a favore delle stesse aziende da erogarsi in rate costanti decennali, al netto degli acconti già concessi – Prevista determinazione della spesa in sede di provvedimenti concernenti il bilancio di previsione 2008.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 25 novembre 2008, n. 387. Oggetto: Ambiente – Norme della Provincia di Bolzano – Custodia degli animali selvatici nei giardini zoologici – Contrasto con l’art. 2, comma 2, del d.lgs. n. 73 del 2005, attuativo della direttiva 99/22/CEE; Requisiti strutturali ed organizzativi per l’apertura di un giardino zoologico – Attribuzione di competenze all’Osservatorio faunistico provinciale – Contrasto con gli artt. 3, 4, comma 2, lett. b) e 5 del d.lgs. n. 73 del 2005, attuativo della direttiva 99/22/CEE; Autorizzazione all’apertura e all’esercizio di un giardino zoologico e alla detenzione in esso di esemplari vivi di fauna selvatica – Competenza dell’assessore provinciale sentito l’Osservatorio faunistico provinciale anziché del Ministero dell’Ambiente – Funzioni ispettive – Competenza dell’Osservatorio faunistico provinciale anziché del Ministero dell’Ambiente – Contrasto con gli artt. 4 e 6 del d.lgs. n. 73 del 2005, attuativo della direttiva 99/22/CEE; Esercizio di giardino zoologico – Proroga e modifica di licenza subordinate all’esito positivo di un’ispezione dell’Osservatorio faunistico provinciale – Sorveglianza demandata al Corpo forestale provinciale e non al Ministero dell’ambiente – Contrasto con l’art 6 del d.lgs. n. 73 del 2005, attuativo della direttiva 99/22/CEE; Sostituzione della licenza per le specie appartenenti alle famiglie dei canidi, mustelidi, felidi, cervidi e bovidi alla dichiarazione di idoneità di cui all’art. 6, comma 6, lett. a) della legge n. 150 del 1992 – Contrasto con l’art. 4, comma 3, del d.lgs. n. 73 del 2005 che stabilisce una generale sostituzione della licenza alla dichiarazione di idoneità. Caccia – Norme della Provincia di Bolzano – Attribuzione all’assessore provinciale della competenza a determinare le deroghe di cui all’art. 9 della direttiva 79/409/CEE – Mancata previsione che sia indicata la tipologia di deroga e le ragioni ad essa sottostanti – Contrasto con la normativa comunitaria; Estensione del divieto di prelievo ad altre specie di fauna selvatica, nonché ulteriori limitazioni o divieti in merito ai mezzi e ai periodi di caccia – Competenza dell’assessore provinciale – Mancanza di clausola di adeguamento automatico al D.M. 17 ottobre 2007 – Contrasto con il d.P.R. n. 357/1997, attuativo della direttiva 92/43/CEE; Condizioni che consentono gli abbattimenti – Contrasto con la normativa statale, nonché disconoscimento della competenza dell’Istituto Nazionale Fauna Selvatica (INFS); Introduzione di fattispecie penali.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 novembre 2008, n. 388. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Norme della Regione Campania – Piani ASI (piani per le aree di sviluppo industriale) – Conferma e proroga della validità dei piani già prorogati ai sensi dell’art. 10, comma 9, della legge regionale n. 16 del 1998, e dell’art. 77 della legge regionale n. 10 del 2001, e vigenti alla data di entrata in vigore della legge regionale n. 16 del 2004, fino alla esecutività dei PTCP (piani territoriali di coordinamento provinciale), aventi valore di piano regolatore delle aree dei consorzi industriali di cui alla legge regionale n. 16 del 1998.
Dispositivo: estinzione del processo.

Corte Costituzionale 25 novembre 2008, n. 389. Oggetto: Contratto, atto e negozio giuridico – Locazioni di immobili urbani – Procedimento per convalida di sfratto per morosità – Opposizione dell’intimato – Nullità dei contratti di locazione, o che comunque costituiscono diritti relativi di godimento, di unità immobiliari ovvero di loro porzioni, comunque stipulati, per omessa registrazione – Dedotta impossibilità di pronunciare sulle richieste delle parti per insussistenza di un valido rapporto locativo – Incidenza di un adempimento fiscale su rapporto civilistico.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 375. Oggetto: Trasporto – Trasporto marittimo – Decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2007 con il quale è stata disposta la messa in liquidazione, prodromica alla soppressione, dell’Autorità portuale di Trapani – Mancata richiesta di parere alla Regione siciliana, di previa intesa o informativa.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 376. Oggetto: Infortuni sul lavoro e malattie professionali – Malattie professionali derivanti dall’esposizione ultradecennale all’amianto – Rivalutazione dei periodi di lavoro soggetti all’assicurazione, mediante moltiplicazione per il coefficiente 1,5 – Inapplicabilità, secondo il “diritto vivente” di tale beneficio a coloro che prima del 2 ottobre 2003 non abbiano presentato domanda amministrativa di riconoscimento del beneficio stesso, pur avendo poi presentato domanda nel prescritto termine decadenziale.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 377. Oggetto: Elezioni – Consigliere comunale – Decadenza dall’ufficio per mancata rimozione della causa di incompatibilità derivante dalla pendenza di lite innanzi al giudice civile od amministrativo tra l’interessato ed il comune – Devoluzione della tutela giurisdizionale avverso la delibera di decadenza al tribunale ordinario anziché al T.A.R..
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 378. Oggetto: Straniero – Espulsione automatica in caso di condanna, con provvedimento irrevocabile, per determinati reati – Automaticità della sanzione.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 379. Oggetto: Filiazione – Azione per la dichiarazione giudiziale di paternità o di maternità naturale in caso di morte del presunto genitore – Legittimazione passiva degli eredi – Riferimento alla sentenza della Corte di Cassazione a sezioni unite n. 21287/2005.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 380. Oggetto: Sanzioni amministrative – Violazioni del codice della strada comportanti sanzione amministrativa pecuniaria la cui entità è demandata alla determinazione del Prefetto – Opposizione avverso l’ordinanza prefettizia ingiuntiva del pagamento della sanzione – Dedotta intempestività del provvedimento opposto – Omessa previsione dell’obbligo, in capo alle Pubbliche Amministrazioni, di osservare, anche in sede di emissione di ordinanze-ingiunzione, il termine da esse stesse autodeterminato per la conclusione del procedimento o, in difetto, il termine legale di novanta giorni.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 381. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Reati di competenza del giudice di pace – Reati puniti con pena diversa da quella detentiva e da quella pecuniaria – Previsione del termine prescrizionale di tre anni Reati e pene – Prescrizione – Reati di competenza del giudice di pace – Reati puniti con la sola pena pecuniaria ai sensi dell’art. 52, comma 2, lett. a), d.lgs. n. 274/2000 – Termine minimo di prescrizione di sei anni se si tratta di delitto Reati e pene – Prescrizione – Reati di competenza del giudice di pace – Reati puniti con la sola pena pecuniaria – Termine di prescrizione di tre anni – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 382. Oggetto: Parchi e riserve naturali – Regione Puglia – Istituzione del Parco naturale regionale “Litorale di Ugento” – Approvazione con legge provvedimento di atti amministrativi del propedeutico procedimento amministrativo.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 384. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Modifiche normative comportanti un regime più favorevole in tema di termini di prescrizione dei reati – Disciplina transitoria – Applicabilità della nuova disciplina ai processi pendenti alla data di entrata in vigore della novella, ove sia stato disposto o ammesso il giudizio abbreviato.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 20 novembre 2008, n. 385. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere un reato, in specie, guida sotto l’influenza dell’alcool.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 368. Oggetto: Alimenti e bevande – Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia – Accordo TRIPs relativo agli aspetti dei diritti di proprietà intellettuale attinenti al commercio – Denominazione “Tocai Friulano” – Possibilità di utilizzazione anche dopo il 31 marzo 2007 da parte dei produttori vitivinicoli per designare il vino derivante dall’omonimo vitigno da commercializzare all’interno del territorio italiano, nonostante l’adozione del regolamento n. 753/2002/CE sul divieto di utilizzo della predetta denominazione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 369. Oggetto: Turismo – Regione Lombardia – Servizio di ospitalità turistica “bed and breakfast” – Previsione, in caso di esercizio dell’attività di “bed and breakfast” in edificio condominiale, della previa approvazione dell’assemblea di condominio.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 370. Oggetto: Demanio e patrimonio marittimo dello Stato e delle Regioni – Legge della Regione Molise – Disciplina delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone di mare territoriale – Aree demaniali marittime della costiera molisana e delle antistanti zone del mare territoriale ricomprese nel Comune di Termoli, litorale sud – Individuazione e delimitazione – Criteri – Individuazione di tali aree tramite la linea di demarcazione determinata con verbale dell’11 dicembre 1984 della Capitaneria di porto di Pescara.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 371. Oggetto: Sanità pubblica – Servizio sanitario nazionale – Medici del servizio pubblico – Attività libero professionale intramuraria – Acquisizione di spazi ambulatoriali esterni, aziendali e pluridisciplinari – Acquisto, locazione, stipula di convenzioni, previo parere vincolante del Collegio di direzione o di una commissione paritetica a livello aziendale; Acquisizione di spazi ambulatoriali esterni, aziendali e pluridisciplinari – Ricorso a convenzioni – Limiti e termini; Garanzia di corretto esercizio nel rispetto di modalità indicate; Piano aziendale concernente i volumi di attività istituzionale e di attività libero-professionale intramuraria – Pubblicità ed informazione; Piano aziendale concernente i volumi di attività istituzionale e di attività libero-professionale intramuraria – Procedura di approvazione e consenso ministeriale; Esercizio di poteri sostitutivi e destituzione per grave inadempienza dei direttori generali delle aziende, policlinici ed istituti, da parte della Provincia e dello Stato; Attribuzione al Collegio di direzione o alla Commissione paritetica di sanitari del compito di dirimere le vertenze dei dirigenti sanitari – Iniziative volte ad assicurare gli interventi di ristrutturazione edilizia per garantire l’esercizio dell’attività libero-professionale; Previsione del termine perentorio del 31 gennaio 2009 per l’assunzione delle iniziative di ristrutturazione edilizia; Collaudo degli interventi di ristrutturazione edilizia da conseguirsi entro il termine del 31 gennaio 2009, a pena di risoluzione degli accordi di programma per il finanziamento statale alle Regioni; Possibilità di acquisizione di spazi ambulatoriali esterni, aziendali e pluridisciplinari per l’esercizio di attività sia istituzionali sia in regime di libera professione intramuraria, secondo modalità definite; Predisposizione di un piano aziendale concernente i volumi di attività istituzionale e di attività libero-professionale intramuraria, e relativa pubblicità e informazione; Presentazione, approvazione e operatività dei piani; Esercizio di poteri sostitutivi e destituzione dei direttori generali; Relazione al ministro per la salute; Uso di spazi e attrezzature dedicati all’attività istituzionale anche per l’attività libero-professionale intramuraria, per l’attività clinica e diagnostica ambulatoriale; Termine per le convenzioni relative all’acquisizione di strutture idonee allo svolgimento dell’attività libero-professionale intramuraria; Risoluzione, affidata al Collegio di direzione o alla commissione paritetica di sanitari, delle vertenze dei dirigenti sanitari in ordine all’attività libero-professionale; Specifica regolamentazione per l’effettuazione delle prestazioni veterinarie in regime libero-professionale intramurario; Attivazione di un Osservatorio nazionale; Non onerosità della costituzione e funzionamento delle commissioni paritetiche e del Collegio di direzione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 372. Oggetto: Agricoltura e zootecnia – Norme della Regione Campania – Disposizioni per la valorizzazione, la promozione e il commercio della carne di bufalo campano – Riconoscimento del prodotto su base geografica effettuato dalla legge regionale anziché dalla Comunità europea.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 373. Oggetto: Imposte e tasse – Ricorso avverso diniego di rimborso di IRPEF asseritamente non dovuta – Oneri deducibili dalla base imponibile IRPEF – Assegni periodici corrisposti al coniuge, su disposizione dell’autorità giudiziaria (in specie, provvedimento di modifica delle condizioni di divorzio), per il mantenimento dei figli – Omessa previsione della deducibilità dei detti assegni dalla base imponibile IRPEF.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 14 novembre 2008, n. 374. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale nei confronti dei deputati Mario Borghezio, Umberto Bossi e altri imputati in concorso del reato di cui all’art. 1 del d.lgs. 14 febbraio 1948, n. 43 (formazione, costituzione, direzione e partecipazione ad associazione di carattere militare con scopi politici) – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 365. Fallimento – Organi della procedura – Giudice delegato e del comitato dei creditori – Potere di autorizzare gli atti di straordinaria amministrazione – Questione di legittimità costituzionale – Inammissibilità.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 361. Oggetto: Sanità pubblica – Regione Calabria – Accreditamento degli istituti privati operanti nei settori della specialistica ambulatoriale e della diagnostica strumentale e di laboratorio – Sospensione fino alla determinazione del fabbisogno di prestazioni.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 362. Oggetto: Lavoro e previdenza sociale – Trattamento pensionistico dei dipendenti di enti pubblici creditizi (in specie, Banco di Napoli) collocati a riposo anteriormente al 31 dicembre 1990 – Previsione del diritto alla perequazione del trattamento pensionistico derivante dalla clausola di aggancio alla retribuzione del pari grado in servizio – Spettanza del detto emolumento per il periodo compreso tra il 1° gennaio 1994 e la data della sua sospensione e successiva soppressione (rispettivamente, 26 luglio 1996 e 1° gennaio 1998) – Sopravvenienza di norma di interpretazione autentica tesa ad estendere, con efficacia retroattiva, alla citata categoria di pensionati il diverso istituto previsto dall’articolo 11 del decreto legislativo n. 503 del 1992 – Ritenuta applicabilità nei giudizi pendenti della detta norma, secondo cui gli aumenti a titolo di perequazione automatica delle pensioni previdenziali ed assistenziali si applicano, con decorrenza dal 1994, sulla base del solo adeguamento al costo vita con cadenza annuale ed effetto dal primo novembre di ogni anno.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 363. Oggetto: Contenzioso tributario – Ricorso avverso cartella esattoriale ed iscrizione ipotecaria su immobili per debito tributario scaduto e non pagato – Eccepito difetto di giurisdizione del giudice tributario, in conseguenza della mancata inclusione della detta iscrizione ipotecaria nell’elenco degli atti impugnabili innanzi alle commissioni tributarie – Sopravvenienza di norma attributiva della giurisdizione al giudice tributario – Ritenuta inapplicabilità ‘ratione temporis’ della nuova disciplina nel giudizio ‘a quo’ – Omessa previsione del potere, in capo al giudice tributario che declini la giurisdizione, di disporre la continuazione del processo davanti al giudice fornito di giurisdizione, con salvezza degli effetti sostanziali e processuali della domanda.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 364. Oggetto: Imposte e tasse – Riscossione delle imposte – Fermo di beni mobili registrati – Omessa determinazione legislativa di criteri e limiti al potere del concessionario della riscossione di disporre il fermo, nonché mancata previsione della obbligatoria motivazione del detto provvedimento con riferimento alla sussistenza del timore di perdere la garanzia del credito tributario e della necessaria proporzionalità rispetto al complessivo patrimonio del contribuente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 366. Oggetto: Legalizzazione di firme – Decreto del Ministro di grazia e giustizia 10 luglio 1971 con il quale la competenza a legalizzare le firme sugli atti e documenti formati nello Stato e da valere all’estero davanti ad Autorità estere, attribuita al Ministero di grazia e giustizia dall’art. 17, primo comma, della legge 4 gennaio 1968, n. 15, modificato dall’art. 4, primo comma, della legge 11 maggio 1971, n. 390, è delegata ai Procuratori della Repubblica presso i Tribunali nella cui giurisdizione territoriale gli atti medesimi sono formati – Circolare del Ministero di grazia e giustizia n.1/1-36(65) 705 del 6 febbraio 1978 (avente ad oggetto la Convenzione riguardante l’abolizione della legalizzazione degli atti pubblici stranieri adottata a l’Aja il 5 ottobre 1961 e ratificata con legge 20 dicembre 1966, n. 1253) con cui è attribuita alle Procure della Repubblica la competenza a deliberare le apostille – Lamentata attribuzione al potere giudiziario, con un provvedimento non avente natura normativa, di una competenza amministrativa propria del Ministero – Denunciata interferenza nell’esercizio della funzione giudiziaria, con lesione del principio di autonomia e indipendenza della magistratura – Interferenza nell’esercizio obbligatorio dell’azione penale spettante al pubblico ministero.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 07 novembre 2008, n. 367. Oggetto: Elezioni – Legge elettorale – Attribuzione del premio di maggioranza alla lista o coalizione che abbia conseguito il maggior numero di consensi nelle elezioni – Assegnazione del premio di maggioranza medesimo sulla scorta del conseguimento di un ‘quorum’ minimo di consensi – Mancata previsione.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 354. Oggetto: Sanità pubblica – Diritto alla fruizione di prestazioni sanitarie in forma indiretta in strutture estere diverse dai centri di altissima specializzazione – Mancata previsione anche nei casi in cui tali prestazioni siano l’unica possibilità per evitare un danno grave ed irreversibile alla salute.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 355. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Carlo Taormina per il reato di diffamazione a mezzo televisione nei confronti della dott.ssa Maria Del Savio Bonaudo, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Aosta – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 356. Oggetto: Imposte e tasse – Termini per la notifica degli avvisi di accertamento – Proroga dei termini disposta dall’art. 10 della legge n. 289 del 2002 nel caso in cui i contribuenti non si siano avvalsi delle forme di sanatoria ivi contemplate – Ricorso proposto da società sottoposta ad amministrazione straordinaria avverso avvisi di accertamento per imposte dirette notificati dall’amministrazione finanziaria in forza della detta proroga – Dedotta impossibilità per il soggetto giuridico sottoposto ad amministrazione straordinaria di accedere al condono e di evitare l’effetto punitivo della proroga dei termini per l’accertamento fin tanto che il credito erariale non sia stato accertato ed inserito dal giudice delegato nello stato passivo – Ricorso avverso avviso di accertamento relativo all’anno di imposta 1998 e notificato dall’amministrazione finanziaria al contribuente nel dicembre 2005, in forza della detta proroga.
Dispositivo: non fondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 357. Oggetto: Previdenza – Lavoratori affetti da malattia cagionata da esposizione all’amianto e in posizione di quiescenza al momento dell’entrata in vigore della legge censurata – Beneficio della rivalutazione contributiva – Esclusione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 358. Oggetto: Espropriazione per pubblica utilità – Criteri di determinazione dell’indennizzo in misura ridotta rispetto al valore venale degli immobili.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 359. Oggetto: Processo penale – Misure cautelari personali – Interrogatorio della persona sottoposta a misura cautelare personale – Mancata previsione dell’obbligo dell’interrogatorio nel caso di aggravamento della misura di garanzia disposto ai sensi dell’art. 276, comma 1, cod. proc. pen. dopo la pronuncia della sentenza di primo grado e fino all’inizio del giudizio di appello.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 31 ottobre 2008, n. 360. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale per il reato di diffamazione aggravata a mezzo della stampa a carico dell’on. Vittorio Sgarbi per le opinioni espresse nei confronti dei magistrati Elvira Castelluzzo e Angelica Di Giovanni – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 24 ottobre 2008, n. 350. Oggetto: Telecomunicazioni – Regione Lombardia – Norme per l’insediamento e la gestione di centri di telefonia in sede fissa – Riconduzione della normativa stessa “nel quadro delle competenze della Regione e dei comuni in materia di commercio” (rientranti nella legislazione residuale regionale ex art. 117, comma quarto, Costituzione), anziché alla materia delle comunicazioni (rientrante nella legislazione concorrente, ex art. 117, comma terzo, Costituzione), alla tutela della concorrenza (art. 117, comma secondo, lett. e), Costituzione) e alla determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali (art. 117, comma secondo, lett. m), Costituzione); Introduzione di un sistema generalizzato di autorizzazione comunale per l’esercizio dell’attività; Requisiti e prescrizioni igienico-sanitari – Applicabilità retroattiva; Inosservanza, da parte del titolare dell’autorizzazione del centro di telefonia fisso, degli obblighi, prescrizioni e autorizzazioni in materia di edilizia, urbanistica ed igienico-sanitaria, nonché delle disposizioni sulla destinazione d’uso dei locali e degli edifici, prevenzione incendi e sicurezza, preventivamente all’avvio dell’attività, o entro un anno dall’entrata in vigore della legge censurata – Prevista revoca dell’autorizzazione e sospensione dell’attività; Requisiti e prescrizioni igienico-sanitari – Obbligo per i titolari dei centri di telefonia già attivi alla data di entrata in vigore della legge censurata di porsi in regola con le vigenti norme e con le prescrizioni e autorizzazioni in materia di edilizia, urbanistica ed igienico-sanitaria, previsti dalla legge medesima entro un anno da detta data.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – manifesta inammissibilità – altro.

Corte Costituzionale 24 ottobre 2008, n. 351. Oggetto: Impiego pubblico – Regione Lazio – Dirigenti di organi di amministrazione di enti pubblici decaduti ai sensi di norme legislative regionali (c.d. “spoil system”) dichiarate illegittime a seguito di sentenze della Corte costituzionale – Previsione del potere della Giunta regionale di deliberare in via alternativa il reintegro nelle cariche ed il ripristino dei relativi rapporti di lavoro o un’offerta di equo indennizzo ovvero solo quest’ultima soluzione in caso di interruzione di fatto del rapporto di lavoro per oltre sei mesi.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 24 ottobre 2008, n. 352. Oggetto: Regione siciliana – Presidente della Regione – Dimissioni irrevocabili – Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 29 gennaio 2008, con il quale “a decorrere dal 18 gennaio 2008 è accertata la sospensione del Sig. Salvatore Cuffaro dalla carica di deputato dell’Assemblea regionale siciliana e di Presidente della Regione siciliana ai sensi dell’art. 15, comma 4 bis, della legge 19 marzo 1990, n. 55”.
Dispositivo: respinge il ricorso.

Corte Costituzionale 24 ottobre 2008, n. 353. Oggetto: Beni culturali – Norme della Regione Emilia Romagna – Partecipazione della Regione all’Associazione dell’Emilia Romagna delle rievocazioni storiche, AERRS.
Dispositivo: estinzione del processo.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 342. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Norme della Regione Abruzzo – Depositi di gas di petrolio liquefatto (GPL) con capacità non superiore a 13 m.c. – Denuncia di inizio attività per la posa in opera, l’installazione e l’esercizio del deposito – Dichiarazione dell’interessato di aver inviato all’assessorato regionale alla sanità la prevista documentazione a corredo – Divieto di prosecuzione dell’attività e rimozione dei suoi effetti per mancanza di tale dichiarazione – Controlli dell’assessorato regionale della sanità tramite le competenti ASL – Disciplina delle modalità e del contenuto di dette verifiche – Installazione di nuovi depositi – Comunicazione all’ufficio urbanistico del Comune di competenza, con allegazione di dati e documenti. Energia – Norme della Regione Abruzzo – Costruzione ed esercizio di impianti solari fotovoltaici ad una distanza minima di 500 m. da ogni abitazione – Facoltà attribuita ai soli soggetti pubblici – Moratoria per la realizzazione degli impianti nei centri urbani.
Dispositivo: non fondatezza – cessata materia del contendere – estinzione del processo.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 343. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Modifiche normative comportanti termini di prescrizione più brevi – Disciplina transitoria – Inapplicabilità delle nuove norme ai processi già pendenti in appello alla data di entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 344. Oggetto: Previdenza e assistenza sociale – Determinazione della retribuzione soggetta a contribuzione previdenziale – Rinvio alle disposizioni contenute nel testo unico delle imposte sui redditi – Esclusione dalla base imponibile delle somme erogate dal datore di lavoro alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti per frequenza di asili nido – Omessa previsione dell’esclusione dalla base imponibile anche delle somme che il datore di lavoro eroga alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti per frequenza di scuole materne, ‘rectius’, scuole dell’infanzia.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 345. Oggetto: Credito agrario – Norme della Regione Siciliana – Proroga delle cambiali agrarie – Previsione dell’obbligo per gli istituti e gli enti esercenti il credito agrario di prorogare al 31 dicembre 2001 le passività di carattere agricolo già scadute o che andranno a scadere entro il 30 giugno 2001, ancorché già prorogate, purché contratte anteriormente alla data di entrata in vigore della legge regionale n. 28 del 2000, al fine di agevolare la ripresa produttiva delle aziende agricole siciliane.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 346. Oggetto: Ordinamento giudiziario – Indennità giudiziaria – Disciplina antecedente alle modifiche di cui all’art. 1, comma 325, della legge n. 311/2004 – Spettanza ai magistrati assenti dal lavoro per maternità e puerperio – Esclusione Ordinamento giudiziario – Magistratura – Lavoratrici madri – Corresponsione dell’indennità giudiziaria nel periodo di astensione dal lavoro per maternità e puerperio – Esclusione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 347. Oggetto: Processo penale – Custodia cautelare all’estero in esecuzione del mandato d’arresto europeo – Computo anche agli effetti della durata dei termini ordinari di fase – Mancata previsione.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 348. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative – Previsione di limiti al potere d’appello del pubblico ministero contro le sentenze di proscioglimento nel giudizio ordinario e nel giudizio abbreviato – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 23 ottobre 2008, n. 349. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi previste dall’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. se la nuova prova è decisiva.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 10 ottobre 2008, n. 336. Oggetto: Processo penale – Prove – Operazioni d’intercettazioni – Registrazioni delle conversazioni poste a base di una misura cautelare personale – Deposito o comunque messa a disposizione dell’indagato o del suo difensore nella fase successiva alla esecuzione della ordinanza cautelare – Mancata previsione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 10 ottobre 2008, n. 337. Oggetto: Sanità pubblica – Norme della Regione Puglia – Modalità di rimborso dei costi relativi all’applicazione di endoprotesi – Azione civile proposta da società erogatrice di prestazioni di cura per ottenere la condanna della convenuta ASL Puglia 1 al pagamento delle somme dovute per le prestazioni rese, in regime di accreditamento, nell’anno 2001 e nei mesi da gennaio a maggio 2002 – Istanza di pronuncia di ordinanza ingiunzione ex art. 186-ter cod. proc. civ. – Ritenuta applicabilità nel giudizio ‘a quo’ dell’art. 21 della L.R. n. 7 del 2002 che ha rideterminato retroattivamente le modalità di rimborso dei costi relativi all’applicazione delle endoprotesi, quali precedentemente delineate nella deliberazione del Consiglio regionale n. 346 del 1998.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 10 ottobre 2008, n. 338. Oggetto: Ordinamento penitenziario – Benefici penitenziari – Ammissione al regime di semilibertà – Condannati per un reato indicato nel primo comma dell’art. 4 ‘bis’ della legge n. 354/1975 (nella specie: reato di violenza sessuale aggravata) – Divieto di concessione del beneficio per i condannati che non abbiano espiato i due terzi della pena, anche se la pena residua non eccede i tre anni.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 10 ottobre 2008, n. 339. Oggetto: Processo penale – Misure cautelari reali – Sequestro probatorio – Richiesta di riesame – Procedimento – Avviso della data fissata per l’udienza – Notificazione alla persona offesa e al suo difensore – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 10 ottobre 2008, n. 340. Oggetto: Impiego pubblico – Incarichi dirigenziali non di vertice – Cessazione ove non confermati entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del d.l. n. 262/2006 (c.d. “spoil system”).
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 10 ottobre 2008, n. 341. Oggetto: Circolazione stradale – Divieto del sorpasso di un veicolo che ne stia sorpassando un altro, nonché del superamento di veicoli fermi o in lento movimento ai passaggi a livello, ai semafori o per altre cause di congestione della circolazione, quando a tal fine sia necessario spostarsi nella parte della carreggiata destinata al senso opposto di marcia – Decurtazione di dieci punti dalla patente – Omessa previsione della detta decurtazione anche in caso di violazione del più grave divieto di sorpassare i conducenti di veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 ottobre 2008, n. 335. Depurazione acque –Fognatura sprovvista di impianti di depurazione – Impianti inattivi – Tariffa del servizio di depurazione – Pagamento – Esclusione.

Corte Costituzionale 08 ottobre 2008, n. 334. Oggetto: Sanità pubblica – Diritti fondamentali della persona – Malato in stato vegetativo permanente – Interruzione del trattamento vitale (alimentazione con sondino nasogastrico) – Sentenza della Corte di cassazione, Sez. 1. civile n. 21748, in data 4-16 ottobre del 2007, affermativa del principio di diritto della concedibilità dell’autorizzazione: a) “quando la condizione di stato vegetativo sia, in base ad un rigoroso apprezzamento clinico, irreversibile e non vi sia alcun fondamento medico, secondo gli standard riconosciuti a livello internazionale, che lasci supporre che la persona abbia la benché minima possibilità di un qualche sia pur flebile recupero della coscienza e di un ritorno alla percezione del mondo esterno; b) sempre che tale istanza sia espressiva, in base ad elementi di prova chiari, concordanti e convincenti, della voce del rappresentato, tratta dalla sua personalità, dal suo stile di vita e dai suoi convincimenti, corrispondendo al suo modo di concepire, prima di cadere in stato di incoscienza, l’idea stessa di dignità della persona” – Decreto della Corte di appello di Milano, Sez. 1. civile 25 giugno 2008, in quanto giudice del rinvio, nell’ambito del procedimento di volontaria giurisdizione n. 88/2008, con il quale sono state richiamate, condivise e rese operative le determinazioni di cui alla predetta sentenza della Corte di cassazione, Sez. 1. civile.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 322. Oggetto: Appalti pubblici – Norme della Regione Veneto – Lavori pubblici di interesse regionale – Affidamento dei servizi relativi all’architettura e all’ingegneria e degli altri servizi tecnici connessi alla progettazione e alla esecuzione di opere pubbliche – Soggetti qualificati a termini di legge; Affidamento dei servizi relativi all’architettura e all’ingegneria e degli altri servizi tecnici connessi alla progettazione e alla esecuzione di opere pubbliche – Procedimento, criteri, pubblicità preventiva e successiva; Progettazione – Verifica e validazione del progetto – Criteri di affidamento e condizioni di pubblicità; Offerte anomale – Verifica di congruità in contraddittorio con l’interessato su richiesta della stazione appaltante – Facoltatività della verifica di congruità e delle giustificazioni del prezzo; Affidamento a trattativa privata dei contratti pubblici – Mancata distinzione tra procedura negoziata previa e senza previa pubblicazione del bando, mancato recepimento della normativa comunitaria, introduzione di nuove e diverse ipotesi; Subappalto – Sospensione dei pagamenti in favore dell’affidatario allorquando questi non trasmette le fatture concernenti le lavorazioni eseguite dal subappaltatore debitamente quietanziate; Leasing immobiliare ovvero locazione finanziaria; Verifica preventiva dell’interesse archeologico – Procedimento, criteri, pubblicità.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 323. Oggetto: Previdenza – Pensione privilegiata ordinaria – Termine di decadenza quinquennale per la proposizione della domanda – Decorrenza del termine dalla data di cessazione dal servizio anziché dal momento della manifestazione della malattia.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 324. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Modifiche normative – Determinazione del tempo necessario a prescrivere – Mancata considerazione della diminuzione minima prevista per le circostanze attenuanti per le quali la legge stabilisce una pena diversa da quella ordinaria e per quelle ad effetto speciale – Effetti della interruzione – Decorrenza del termine della prescrizione – Disciplina transitoria. Previsto collegamento dei differenti aumenti dei termini di prescrizione, per interruzione, allo status soggettivo dell’imputato e non alla gravità oggettiva del fatto – Abrogazione dell’art. 158 cod. pen. nella parte in cui stabiliva la decorrenza dei termini di prescrizione, in caso di reato continuato, dalla cessazione della continuazione; Disciplina transitoria – Inapplicabilità delle nuove norme ai processi già pendenti in primo grado ove, alla data di entrata in vigore della novella, vi sia stata la dichiarazione di apertura del dibattimento.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 325. Oggetto: Calamità pubbliche e protezione civile – Provvidenze adottate a seguito degli eventi sismici nella Regione Molise tra i mesi di ottobre e novembre 1992 – Sospensione del versamento dei contributi previdenziali – Limitazione, con norma autoqualificata interpretativa, del beneficio ai soli datori di lavoro privati – Conseguente esclusione del beneficio per i lavoratori dipendenti.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 326. Oggetto: Partecipazioni pubbliche – Società a capitale pubblico o misto costituite o partecipate dalle amministrazioni pubbliche regionali o locali per la produzione di beni e servizi strumentali – Obbligo di operare esclusivamente con gli enti pubblici costituenti o partecipanti e correlativo divieto di operare nel libero mercato, obbligo di oggetto sociale esclusivo, nullità dei contratti conclusi dopo l’entrata in vigore della nuova disciplina; Obbligo di cessazione delle attività non consentite, anche attraverso cessione o scorporo, e perdita di efficacia dei relativi contratti – Termini; Nullità dei contratti stipulati dalle società che conservino partecipazioni in altre società o enti.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 327. Oggetto: Reati e pene – Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi – Indeterminatezza della norma incriminatrice – Violazione del principio di tassatività della fattispecie penale.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 328. Oggetto: Professioni – Notaio – Concorso per notaio – Valutazione di non idoneità alle prove scritte – Obbligo di motivazione – Previsione per i bandi di concorsi emanati successivamente alla data di entrata in vigore della norma censurata e non anche per i concorsi in espletamento alla stessa data.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 329. Oggetto: Ambiente – Conservazione degli habitat naturali – Direttive comunitarie 79/409/CEE e 92/43/CEE – Adeguamento alle direttive comunitarie – Disciplina statale (già censurata con ricorso in via principale 13/2007) e successiva attuazione con decreto del Ministro dell’ambiente 17 ottobre 2007, n. 184, entrambe espressamente rivolte anche alle Province autonome.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 330. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico del senatore Raffaele Iannuzzi per il reato di diffamazione aggravata a mezzo stampa nei confronti di Giancarlo Caselli, già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo, e di altri magistrati anche essi, all’epoca dei fatti, assegnati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo – Deliberazione di insindacabilità del Senato della Repubblica.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 331. Oggetto: Procedimento civile – Intervento volontario del terzo – Prevista facoltà del terzo di intervenire nel processo sino a quando non vengano precisate le conclusioni – Intervento principale o litisconsortile spiegato successivamente all’udienza fissata per la prima comparizione delle parti e la trattazione, in pendenza del termine concesso dal giudice ai sensi dell’art. 183, comma sesto, n. 2, cod. proc. civ. – Omessa previsione che l’intervento principale o litisconsortile di cui all’art. 105, primo comma, cod. proc. civ., possa avvenire fino all’udienza di trattazione prevista dall’art. 183 cod. proc. civ., anziché sino a quando vengano precisate le conclusioni In subordine: Omessa attribuzione al giudice, in caso di intervento principale o litisconsortile, del potere-dovere di fissare, alla prima udienza successiva all’intervento del terzo, una nuova udienza di trattazione nel corso della quale le parti possano esercitare tutti i poteri previsti dall’art. 183 cod. proc. civ..
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 332. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento emesse dal giudice di pace – Preclusione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 01 agosto 2008, n. 333. Oggetto: Imposte e tasse – Tassa sugli autoveicoli – Determinazione della tassa – Omessa previsione legislativa di un meccanismo atto a determinare la progressività in diminuzione dell’imposta in coerenza con l’asserita riduzione di valore del bene nel tempo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 305. Oggetto: Processo penale – Ricorso per cassazione – Giudizio di rinvio dopo annullamento – Impossibilità per il giudice di rinvio di rilevare e di sollevare questione di costituzionalità con riferimento ai principi di diritto enunciati dalla Corte di cassazione nella sentenza di annullamento con rinvio, quando lo stesso giudice di legittimità, in data successiva a detta sentenza, ma anteriore alla sentenza del giudice di rinvio, abbia poi abbandonato il principio di diritto enunciato nel giudizio rescindente. Processo penale – Prove – Testimonianza indiretta – Possibilità per gli appartenenti alla polizia giudiziaria di riferire circa notizie apprese da persone informate sui fatti, le cui dichiarazioni non siano state verbalizzate – Preclusione della testimonianza ‘de relato’ nel caso in cui la verbalizzazione sia avvenuta.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 306. Oggetto: Straniero – Indennità di accompagnamento per inabilità – Condizione – Possesso della carta di soggiorno.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 307. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Silvio Berlusconi per diffamazione nei confronti del dott. Carlo Caracciolo di Castagneto – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 308. Oggetto: Famiglia – Assegnazione della casa familiare: Appello avverso sentenza dichiarativa della cessazione degli effetti civili del matrimonio – Istanza di revoca dell’assegnazione della casa familiare al coniuge affidatario del figlio minorenne; Istanza di modifica delle condizioni di divorzio; Ricorso per la revisione delle condizioni della separazione consensuale dei coniugi omologata dal tribunale – Istanza di revoca dell’assegnazione della casa familiare al coniuge convivente con figlia maggiorenne ma non ancora economicamente indipendente. Procedimento per lo scioglimento del matrimonio – Istanza di revoca dell’assegnazione della casa familiare al coniuge convivente con prole minorenne ovvero maggiorenne ma non ancora economicamente indipendente; Previsione legislativa della cessazione del diritto al godimento della casa familiare nel caso che l’assegnatario non abiti o cessi di abitare stabilmente nella casa familiare o conviva ‘more uxorio’ o contragga nuovo matrimonio – Omessa previsione della facoltà in capo al giudice di valutare l’interesse dei figli ai fini della decisione sull’assegnazione della casa familiare.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 309. Oggetto: Procedimento civile – Espropriazione immobiliare – Giudizio di opposizione agli atti esecutivi – Ricorso avverso provvedimento del giudice dell’esecuzione recante declaratoria di inammissibilità dell’istanza di conversione del pignoramento presentata dal debitore esecutato nel giorno della redazione del verbale di vendita ad opera del notaio delegato – Ritenuta intempestività della detta istanza alla stregua del novellato art. 495 cod. proc. civ. che consente la conversione prima che sia disposta la vendita o l’assegnazione – Applicabilità della nuova disciplina anche alle procedure esecutive pendenti alla data di entrata in vigore della novella – Omessa previsione dell’ultrattività del previgente art. 495 cod. proc. civ. che ammetteva il debitore esecutato a chiedere la conversione del pignoramento in qualsiasi momento anteriore alla vendita, ivi compreso il giorno dell’udienza a ciò deputata e, secondo gli indirizzi della giurisprudenza di legittimità, fino all’aggiudicazione definitiva.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 310. Oggetto: Estradizione – Estradizione di minorenni – Competenza a decidere sulla richiesta di estradizione di soggetti minorenni all’epoca dei fatti per i quali l’estradizione è richiesta – Attribuzione della competenza alla Corte di appello e non alla “Sezione di Corte di appello per i minorenni” – Procedimento – Preclusione del riferimento alle norme del d.P.R. 22 settembre 1988, n. 448, in tema di giurisdizione minorile.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 311. Oggetto: Amministrazione pubblica – Cerimoniale – Regolamento Regione Marche n. 4 del 15 novembre 2007 recante la disciplina delle precedenze tra le cariche pubbliche nelle cerimonie a carattere locale – Applicazione residuale del D.P.C.M. 14 aprile 2006.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 312. Oggetto: Procedimento civile – Opposizione ad esecuzione forzata – Reclamo del debitore esecutato (nella specie, associazione culturale) avente ad oggetto la contestazione della legittimità del pignoramento di tutti i beni mobili presenti presso la sede associativa – Previsione legislativa del limite del quinto per il pignoramento di strumenti, oggetti e libri indispensabili per l’esercizio della professione, dell’arte o del mestiere del debitore – Inapplicabilità del detto limite ai debitori costituiti in forma societaria e in ogni caso in cui risulti nelle attività del debitore una prevalenza del capitale investito sul lavoro.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 313. Oggetto: Società – Controversie in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria – Procedimento di primo grado dinanzi al tribunale in composizione collegiale – Disciplina introdotta dal legislatore delegante.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 314. Oggetto: Procedimento civile – Spese processuali – Condanna della parte soccombente al rimborso delle spese a favore dell’altra parte e liquidazione giudiziale comprensiva degli onorari di difesa – Presentazione della nota delle spese da parte del difensore al momento del passaggio in decisione della causa – Omessa previsione del contraddittorio tra le parti sulle reciproche note delle spese e sugli importi ivi quantificati – Carattere di pronuncia ‘inaudita altera parte’ della condanna alle spese.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 315. Oggetto: Imposte e tasse – Tassa automobilistica regionale – Norme della Regione Liguria – Recupero delle tasse automobilistiche dovute per l’anno 1999 – Proroga di un anno, al 31 dicembre 2003, del termine triennale stabilito dalla legge statale.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 316. Oggetto: Contenzioso tributario – Giudizio di ottemperanza agli obblighi derivanti dalla sentenza della commissione tributaria passata in giudicato – Ricorso proposto, in pendenza del termine per appellare, da contribuente vittorioso in primo grado, a seguito dell’infruttuosa messa in mora dell’amministrazione finanziaria condannata con sentenza non ancora passata in giudicato a rimborsare un’imposta già riscossa – Omessa previsione dell’esperibilità del giudizio di ottemperanza per ottenere l’esecuzione, anche in pendenza di appello o di termine per proporre appello, della pronuncia di primo grado favorevole al contribuente.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 317. Oggetto: Parlamento – Intercettazioni “indirette” o “casuali” di comunicazioni o conversazioni di parlamentari – Utilizzazione in procedimento penale – Diniego di autorizzazione della Camera di appartenenza – Distruzione immediata della documentazione – Inutilizzabilità in ogni stato e grado del procedimento dei verbali e delle registrazioni eventualmente acquisiti.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 318. Oggetto: Processo penale – Dibattimento – Rinnovazione per mutamento del giudice persona fisica – Dichiarazioni già assunte nella precedente istruzione dibattimentale – Utilizzabilità per la decisione mediante lettura, dopo l’applicazione degli artt. 190 e 190-bis cod. proc. pen., quando l’esame del dichiarante possa aver luogo e sia stato richiesto da una delle parti – Mancata previsione, secondo l’interpretazione delle sezioni unite della Corte di cassazione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 319. Oggetto: Responsabilità amministrativa e contabile – Regione Calabria – Delibere dell’Ufficio di Presidenza di acquisto di oggetti da destinare in omaggio ai consiglieri regionali in occasione delle festività natalizie – Citazione in giudizio davanti alla Sezione giurisdizionale della competente Corte dei conti dei componenti dell’Ufficio di Presidenza per sentirli condannare al risarcimento del danno.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 320. Oggetto: Appalti pubblici – Norme della Regione Calabria – Contratti concernenti la gestione dei servizi integrati del patrimonio immobiliare, della difesa dell’ambiente, del territorio e dell’amministrazione – Autorizzazione alla Giunta a prorogarli al fine di consentire l’espletamento delle procedure per la nuova gara riguardante l’esternalizzazione dei servizi; Proroga ex lege al fine di consentire l’espletamento delle procedure per la nuova gara riguardante l’esternalizzazione dei servizi – Proroga dei contratti per la gestione del servizio di elisoccorso regionale fino al 31 dicembre 2007.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 30 luglio 2008, n. 321. Oggetto: Processo penale – Procedimento davanti al giudice di pace – Ricorso immediato al giudice – Formulazione da parte del pubblico ministero di parere contrario alla citazione – Mancata previsione della possibilità per il giudice di emettere il decreto di citazione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 296. Oggetto: Trasporto – Trasporto di persone sulle ferrovie dello Stato – Azioni giudiziarie derivanti dal contratto di trasporto – Obbligo di preventivo reclamo all’amministrazione ferroviaria.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 297. Oggetto: Controversie in materia di lavoro e previdenza – Appello con riserva dei motivi avverso la sentenza pronunciata dal giudice di prime cure – Dedotta inammissibilità del gravame per tardiva integrazione dei motivi a seguito dell’avvenuto decorso del termine annuale di impugnazione previsto dall’art. 327 cod. proc. civ. – Decorrenza dalla pubblicazione della sentenza mediante deposito in cancelleria anziché dalla comunicazione del deposito.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 298. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento emesse dal giudice di pace – Preclusione.
Dispositivo: non fondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 299. Oggetto: Straniero – Espulsione amministrativa – Divieto di rientro nel territorio nazionale per un periodo minimo di cinque anni – Applicazione anche agli extracomunitari entrati legittimamente e non informati dei diritti e doveri relativi all’ingresso e soggiorno in Italia – Automaticità della sanzione applicabile anche agli stranieri extracomunitari, pur in assenza della possibilità di accesso alle fonti di cognizione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 300. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento emesse dal giudice di pace – Preclusione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 301. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 302. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative – Disciplina transitoria – Appello proposto dalla parte civile prima dell’entrata in vigore della novella ai soli effetti della responsabilità civile contro la sentenza di proscioglimento, emessa anche dal giudice di pace – Inammissibilità dell’appello oppure qualificazione di esso come ricorso in cassazione. Processo penale – Appello – Modifiche normative – Possibilità per la parte civile di proporre appello nei casi di cui all’art. 576 cod. proc. pen. – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 303. Oggetto: Fallimento e procedure concorsuali – Reclamo avverso decreto di chiusura del fallimento pronunciato dal tribunale – Previsione, nell’originario testo dell’art. 119, comma secondo, del R.D. n. 267 del 1942, del termine di quindici giorni decorrente dalla data di affissione dell’estratto del decreto alla porta esterna del tribunale – Ritenuta tardività del reclamo proposto un mese dopo la detta affissione da un creditore della massa non integralmente soddisfatto – Omessa previsione della decorrenza del termine per la proposizione del reclamo, per i soggetti legittimati agevolmente identificabili sulla base degli atti della procedura fallimentare, dalla data della comunicazione agli stessi dell’estratto del decreto, anziché dalla data di affissione alla porta esterna del tribunale.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 25 luglio 2008, n. 304. Oggetto: Trasporto pubblico – Norme della Regione siciliana – Contratti di affidamento provvisorio di servizio pubblico di trasporto su strada – Proroga ope legis del termine di durata di oltre il triplo dell’originaria durata, indipendentemente dall’espletamento di procedure di evidenza pubblica.
Dispositivo: cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 285. Oggetto: Cooperazione allo sviluppo e solidarietà internazionale – Norme della Regione Valle d’Aosta – Iniziative proprie della Regione, progettate anche in collaborazione con altri enti territoriali o con soggetti, nazionali ed internazionali, nell’ambito della cooperazione internazionale con i Paesi in via di sviluppo e i Paesi in via di transizione – Norme che definiscono gli ambiti di intervento, i soggetti delle iniziative di cooperazione e di solidarietà, le tipologie delle azioni, incluse quelle straordinarie di carattere umanitario, l’attività di programmazione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – non fondatezza.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 286. Oggetto: Reati militari – Disposizioni penali per i militari appartenenti alla Guardia di finanza – Appropriazione di valori o generi di cui il militare abbia l’amministrazione o la custodia – Trattamento sanzionatorio – Prevista applicabilità delle pene stabilite dagli artt. 215 e 219 cod. pen. militare di pace – Mancata previsione della inapplicabilità di tale disposizione nel caso in cui il soggetto abbia agito al solo scopo di fare uso momentaneo della cosa e questa sia stata immediatamente restituita; Peculato militare – Trattamento sanzionatorio – Reclusione da due a dieci anni – Mancata previsione della inapplicabilità di tale disposizione nel caso in cui il soggetto abbia agito al solo scopo di fare uso momentaneo della cosa e questa sia stata immediatamente restituita.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 287. Oggetto: Patrocinio a spese dello Stato – Procedimento civile di volontaria giurisdizione – Somme spettanti ai periti a titolo di compenso per l’opera prestata – Anticipazione a carico del pubblico erario – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 288. Oggetto: Consorzi – Regione Basilicata – Scioglimento degli organi dei consorzi per lo sviluppo industriale di cui alla legge regionale n. 41/1998 – Irragionevolezza per l’assenza di una disciplina transitoria – Incidenza sul principio di buon andamento della pubblica amministrazione – Riferimento alla sentenza della Corte costituzionale n. 429/2002.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 289. Oggetto: Bilancio e contabilità pubblica – Enti ed organismi pubblici non territoriali – Riduzione nella misura del 10 per cento delle spese di funzionamento relative all’anno 2006, nonché nella misura del 20 per cento di quelle iniziali dell’anno 2006 per il triennio 2007-2009. Regola del contenimento delle spese da parte degli enti inseriti nel conto economico consolidato delle pubbliche amministrazioni – Controlli e sanzioni per il mancato rispetto – Obbligo per gli enti che non ricevono contributi statali di versare le eccedenze di spesa risultanti dai consuntivi degli anni 2005, 2006 e 2007 all’entrata del bilancio dello Stato; Riduzione rispetto alla finanziaria per il 2006 del limite di spesa annua per studi e incarichi di consulenza, per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e di rappresentanza sostenute dalla pubblica amministrazione; Norme di contenimento della spesa per commissioni, comitati ed organismi – Applicabilità, quali disposizioni di principio ai fini del coordinamento della finanza pubblica, alle Regioni, province autonome, enti locali ed enti del Servizio sanitario nazionale.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità – cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 290. Oggetto: Impiego pubblico – Riduzione del 20% delle diarie per missioni all’estero – Applicabilità al personale della Regione e degli enti locali.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 291. Oggetto: Corte dei conti – Giudizio di conto – Relazione del Magistrato relatore – Notifica all’Amministrazione in uno al decreto di fissazione dell’udienza per la celebrazione del giudizio di conto – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 292. Oggetto: Previdenza – Sistema previdenziale forense – Pensione di inabilità erogata agli avvocati e procuratori iscritti alla Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense – Condizione – Iscrizione alla Cassa in data anteriore al compimento del quarantesimo anno di età.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 293. Oggetto: Reati e pene – Pene accessorie – Differimento, una volta espiata la pena principale, della pena accessoria della sospensione della patente (già differita sino al termine dell’espiazione della pena principale in quanto di ostacolo alla espiazione della pena detentiva nelle misure alternative della semilibertà e dell’affidamento in prova) – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 294. Oggetto: Elezioni – Consiglio regionale – Elettorato passivo – Condanna con sentenza passata in giudicato per peculato d’uso ‘ex’ art. 314, secondo comma, del codice penale – Causa di incandidabilità e ineleggibilità.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 18 luglio 2008, n. 295. Oggetto: Tutela del paesaggio – Autorizzazioni edilizie – Potere della soprintendenza di annullare le autorizzazioni non conformi alle prescrizioni di tutela del paesaggio.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 277. Oggetto: Ambiente – Norme della Regione Calabria – Piano regionale dei rifiuti contenente previsione del raddoppio del termovalorizzatore di Gioia Tauro – Temporanea sospensione dei lavori di realizzazione disposta con norma regionale, ripropositiva di una disposizione già dichiarata illegittima con la sentenza n. 284/2006.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 278. Oggetto: Straniero – Espulsione amministrativa – Ricorso in opposizione al decreto di espulsione – Presentazione a mezzo posta – Mancata previsione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 279. Oggetto: Regione Piemonte – Dichiarazioni asseritamente diffamatorie in danno del dirigente regionale Marco Cavaletto rese dal consigliere regionale Matteo Brigandi nell’ambito del procedimento di interpretazione delle norme giuridiche in materia di risarcimento danni derivanti dall’evento alluvionale dell’ottobre 2000 – Procedimento penale per diffamazione promosso dal dirigente coinvolto nelle dichiarazioni – Delibera della Regione Piemonte di insindacabilità delle opinioni espresse, emessa il 27/2/2007 – Ordinanza del 18/9/2007 emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torino di reiezione della istanza difensiva di declaratoria di insindacabilità delle opinioni espresse e contestuale decreto di rinvio a giudizio.
Dispositivo: respinge il ricorso.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 280. Oggetto: Procedimento civile – Azione di risarcimento dei danni per morte o lesioni conseguenti ad incidenti stradali – Applicazione delle norme che disciplinano il rito del lavoro (in particolare, dell’art. 415, comma quinto, cod. proc. civ. secondo cui tra la data di notificazione al convenuto del ricorso e del decreto di fissazione dell’udienza e la data dell’udienza medesima deve intercorrere un termine non minore di trenta giorni) – Omessa previsione, per le cause di risarcimento dei danni per morte o lesioni conseguenti ad incidenti stradali, di termini a comparire pari, se non superiori, a quelli previsti per i giudizi risarcitori concernenti danni a cose, anche se dipendenti da incidenti stradali.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 281. Oggetto: Procedimento civile – Impugnazioni – Appellabilità delle sentenze rese nei giudizi di opposizione ad ordinanza ingiunzione di cui agli artt. 22 e ss. della legge n. 689 del 1981 – Previsione introdotta dal decreto legislativo n. 40 del 2006 – Estraneità all’oggetto della delega conferita al Governo per apportare modifiche al codice di procedura civile e concernente la disciplina del processo di cassazione e dell’arbitrato.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 282. Oggetto: Circolazione stradale – Obbligo del proprietario del veicolo di comunicare all’organo di polizia i dati personali e della patente del conducente non immediatamente identificato al momento dell’infrazione – Configurazione dell’omessa comunicazione come fattispecie di illecito amministrativo sanzionato pecuniariamente – Disciplina vigente al momento della commessa violazione – Ritenuta inapplicabilità nel giudizio ‘a quo’ del più favorevole ‘jus superveniens’.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 283. Oggetto: Appalti pubblici – Norme della Regione Toscana – Procedure di affidamento di contratti pubblici – Verifica di congruità da effettuarsi comunque e limitatamente al costo della manodopera o al costo della sicurezza, ove l’offerta risultata provvisoriamente aggiudicataria non sia soggetta alla valutazione di anomalia di cui agli artt. 86 e seguenti del d.lgs. n. 163/2006; Subappalto: Pagamento diretto a carico della stazione appaltante delle retribuzioni del personale del subappaltatore in caso di ritardo nel pagamento da parte dell’appaltatore del corrispettivo del subappalto; Divieto per le imprese che hanno partecipato alla gara di rendersi subappaltatrici dell’impresa aggiudicataria, Ricorso al subappalto per le sole prestazioni che rivestono carattere di specializzazione nella categoria di riferimento; Redazione di piani di sicurezza; Divieto di affidamento in economia per i lavori ed i servizi “ad alto rischio”, da definirsi con successiva regolamentazione amministrativa; Cause di esclusione dalle gare – Divieto quinquennale di partecipazione alle procedure di affidamento per le imprese che siano incorse in determinati comportamenti, nonché esclusione biennale per le imprese che non abbiano provveduto alla costituzione della cauzione provvisoria; Cauzione – Facoltatività della cauzione provvisoria a corredo dell’offerta; Giustificazioni ai fini della verifica delle offerte anormalmente basse – Prevista presentazione da parte dei soli offerenti da assoggettare a verifica di anomalia, a seguito di specifica richiesta; Facoltà di prevedere nel bando di gara il subentro di altro concorrente nel contratto di appalto sciolto per fallimento dell’appaltatore o risolto per suo inadempimento.
Dispositivo: estinzione del processo.

Corte Costituzionale 16 luglio 2008, n. 284. Oggetto: Elezioni – Legge elettorale – Attribuzione del premio di maggioranza non vincolato a ‘quorum’ di voti o di seggi e liste bloccate – Conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dall’on. avv. Felice C. Besostri quale componente dell’organo costituzionale “corpo elettorale”, nei confronti dell’ordine giudiziario e del Parlamento – Denunciata assenza di tutela giurisdizionale nei confronti di legge elettorale incostituzionale, in conseguenza della sentenza del T.A.R. Lazio n. 1855/2008 del 27 febbraio 2008 – dichiarativa dell’incompetenza del giudice amministrativo e del giudice ordinario e della competenza delle Giunte delle Elezioni delle Camere in tema di legittimità della legge elettorale – e della sentenza del Consiglio di Stato, Sez. IV, n. 1053/08 dell’11-13 marzo 2008, dichiarativa dell’inammissibilità del ricorso contro il decreto di convocazione dei Comizi elettorali, in quanto diretto contro atto politico non impugnabile.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 11 luglio 2008, n. 271. Oggetto: Sanità pubblica – Interventi per il contenimento della spesa farmaceutica – Farmaci inibitori della pompa protonica – Imposizione a carico del S.S.N. del solo costo del farmaco generico incluso in tale categoria terapeutica – Previsione del potere della Giunta regionale di derogare dall’applicazione di tale disposizione in presenza di atti nazionali o regionali finalizzati a garantire i medesimi effetti economici.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 11 luglio 2008, n. 272. Oggetto: Consiglio di Stato – Aliquote percentuali di provvista dei magistrati – Composizione del ruolo secondo le medesime aliquote previste per il sistema di provvista – Mancata previsione; Concorso a consigliere di Stato – Previsione per i vincitori del concorso del conseguimento della nomina con decorrenza dal 31 dicembre dell’anno precedente a quello in cui è indetto il concorso stesso.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 11 luglio 2008, n. 273. Oggetto: Straniero e apolide – Espulsione amministrativa – Delitto di trattenimento, senza giustificato motivo, nel territorio dello Stato, in violazione dell’ordine di allontanamento impartito dal questore – Reclusione da uno a quattro anni.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 11 luglio 2008, n. 274. Oggetto: Fallimento e procedure concorsuali – Riabilitazione civile – Istanza presentata da soggetto sottoposto a procedura fallimentare dichiarata chiusa in data anteriore all’entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 che ha abrogato il procedimento di riabilitazione – Fallimento e procedure concorsuali – Riabilitazione civile – Non menzione nei certificati del casellario giudiziale dei provvedimenti concernenti il fallimento (in particolare, della sentenza dichiarativa di fallimento) nei casi in cui il fallito sia stato riabilitato con sentenza definitiva – Istanza di soggetto dichiarato fallito presentata in data successiva all’entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 che ha abrogato il procedimento di riabilitazione – Omessa previsione della possibilità, per i soggetti dichiarati falliti anteriormente alla data di entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006, che alla stessa data non avessero già ottenuto la sentenza di riabilitazione civile, nonché per i soggetti dichiarati falliti successivamente all’entrata in vigore del predetto decreto, di conseguire la non menzione della sentenza dichiarativa di fallimento nei certificati del casellario giudiziale.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 11 luglio 2008, n. 275. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Intercettazioni “indirette” o “casuali” di comunicazioni o conversazioni di parlamentari – Utilizzazione in procedimento penale – Procedimento penale nei confronti del sen. Giuseppe Valentino, indagato per il reato di favoreggiamento personale – Richiesta del Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Roma, ai sensi dell’art. 6 della legge n. 140/2003, di autorizzazione all’utilizzazione di tabulati telefonici relativi ad una utenza intestata a Sinibaldi Michele – Deliberazione del Senato della Repubblica 21 dicembre 2007 di diniego di autorizzazione.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 11 luglio 2008, n. 276. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Intercettazioni di comunicazioni o conversazioni di parlamentari – Utilizzazione in procedimento penale – Procedimento penale nei confronti del sen. Giuseppe Valentino, indagato per il reato di favoreggiamento personale – Richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, ai sensi dell’art. 4 della legge n. 140/2003, di autorizzazione all’acquisizione di tabulati telefonici relativi ad utenze in uso al senatore – Deliberazione del Senato della Repubblica 21 dicembre 2007 di diniego di autorizzazione.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 257. Oggetto: Reati e pene – Circostanze del reato – Concorso di circostanze aggravanti e attenuanti – Divieto di prevalenza delle circostanze attenuanti sulle circostanze inerenti alla persona del colpevole nel caso previsto dall’art. 99, quarto comma, cod. pen. (recidiva reiterata). Reati e pene – Recidiva – Determinazione della pena in caso di recidiva reiterata – Previsione di un aumento obbligatorio fisso di pena.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 258. Oggetto: Imposte e tasse – Contributo per le prestazioni del Servizio sanitario nazionale – Determinazione del relativo importo in misura percentuale del reddito complessivo rilevante ai fini dell’I.R.P.E.F. – Inclusione nella base imponibile dell’I.R.P.E.F. e, conseguentemente, nella base di calcolo del contributo per il Servizio sanitario nazionale, quali somme assimilate ai redditi di lavoro dipendente, degli assegni periodici, comunque denominati, alla cui produzione non concorrono attualmente né capitale né lavoro, compresi quelli indicati alle lettere c) e d) dell’art. 10, comma 1, del d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 tra gli oneri deducibili – Omessa previsione dell’esclusione dalla base di calcolo del detto contributo degli assegni periodici di mantenimento percepiti in forza di provvedimento dell’autorità giudiziaria a seguito di separazione legale, in considerazione della ritenuta loro natura assistenziale e risarcitoria.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 259. Oggetto: Previdenza e assistenza sociale – Lavoratori marittimi assunti con contratto di arruolamento su galleggianti privi di mezzi di propulsione e non addetti al servizio dei porti, delle rade e del pilotaggio – Tutela previdenziale di cui alla legge n. 413 del 1984 – Esclusione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 260. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 261. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 262. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 263. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 264. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 265. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 266. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta comunale sugli immobili (ICI) – Nozione di area fabbricabile ai fini dell’applicazione dell’imposta – Norme di interpretazione autentica secondo cui l’edificabilità deve essere ritenuta solo sulla base delle disposizioni del piano regolatore generale, anche in assenza degli strumenti urbanistici attuativi.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 267. Oggetto: Processo penale – Misure cautelari personali – Interrogatorio della persona sottoposta a misura cautelare personale – Mancata previsione dell’obbligo dell’interrogatorio nel caso di aggravamento della misura di garanzia disposto ai sensi dell’art. 276, comma 1, cod. proc. pen. dopo la pronuncia della sentenza di primo grado e fino all’inizio del giudizio di appello.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 268. Oggetto: Previdenza – Dipendenti della soppressa Agensud transitati nelle Amministrazioni dello Stato – Beneficio della restituzione dei contributi previdenziali versati in eccedenza rispetto alla riserva matematica necessaria ai fini pensionistici e, quindi, non utili a pensione – Limitazione al personale cessato dal servizio dopo il 13 ottobre 1993 e fino al 15 febbraio 1995 – Applicazione del beneficio della restituzione dei contributi a tutti i dipendenti della Agensud transitati presso amministrazioni statali che abbiano ricongiunto il servizio prestato in precedenza presso l’Agensud e non abbiano scelto il mantenimento della posizione di provenienza.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 269. Oggetto: Giurisdizioni speciali – Giurisdizione tributaria – Controversie relative alla debenza del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche – Impugnazione del relativo avviso di pagamento – Illogicità dell’attribuzione delle dette controversie alla giurisdizione delle commissioni tributarie, anziché alla giurisdizione del giudice ordinario in coerenza con il diritto vivente circa la ritenuta natura non tributaria del canone dovuto.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 10 luglio 2008, n. 270. Oggetto: Processo penale – Astensione collettiva degli avvocati dalle udienze – Mancata previsione a carico degli avvocati dell’obbligo di versare ad un costituendo fondo una somma corrispondente al valore-udienza ovvero di altro strumento che consenta di equiparare sotto il profilo economico l’astensione dell’avvocato a quella del lavoratore dipendente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 250. Oggetto: Caccia – Norme della Regione Lombardia – Prelievo venatorio in deroga – Previsione di un piano annuale.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 251. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Edilizia residenziale pubblica, sovvenzionata ed agevolata – Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche – Progetti relativi alla costruzione di nuovi edifici, ovvero alla ristrutturazione di interi edifici presentati dopo sei mesi dall’entrata in vigore della legge n. 13/1989 – Redazione in osservanza delle prescrizioni tecniche previste dal comma 2 e “in modo tale che risulti garantito, a favore dei disabili di cui all’articolo 3 della legge n. 104/1992, lo stesso livello qualitativo, del quale godono i non portatori di handicap, dei servizi che nei predetti stabili vengono eventualmente erogati in favore del pubblico” – Mancata previsione; Obbligo del Ministro dei lavori pubblici di fissare con proprio decreto, entro tre mesi dall’entrata in vigore della legge n. 13/1989, le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica – Adozione delle prescrizioni stesse in modo che “risulti garantito a favore dei disabili di cui all’articolo 3 della legge n. 104/1992, lo stesso livello qualitativo, del quale godono i non portatori di handicap, dei servizi che nei predetti stabili vengono eventualmente erogati in favore del pubblico” – Mancata previsione; Edilizia e urbanistica – Norme in favore di mutilati ed invalidi civili – Barriere architettoniche – Luoghi dove si svolgono pubbliche manifestazioni o spettacoli – Spazi riservati agli invalidi in carrozzella – Garanzia a favore dei disabili di cui alla legge n. 104/1992, dello stesso livello qualitativo, del quale godono i non portatori di handicap, dei servizi che nei predetti stabili vengono eventualmente erogati in favore del pubblico – Mancata previsione; Norme di attuazione dell’articolo 27 della legge n. 118/1971 emanate con Decreto del Presidente della Repubblica entro un anno dall’entrata in vigore della legge stessa – Garanzia a favore dei disabili di cui all’articolo 3 della legge n. 104/1992, dello stesso livello qualitativo, del quale godono i non portatori di handicap, dei servizi che nei predetti stabili vengono eventualmente erogati in favore del pubblico – Mancata previsione; Edilizia e urbanistica – Eliminazione o superamento delle barriere architettoniche – Opere edilizie riguardanti edifici pubblici e privati aperti al pubblico suscettibili di limitare l’accessibilità e la visitabilità, di cui alla legge n. 13/1989 – Esecuzione in modo tale che risulti garantito, a favore dei disabili di cui all’articolo 3 della legge n. 104/1992, lo stesso livello qualitativo, del quale godono i non portatori di handicap, dei servizi che nei predetti stabili vengono eventualmente erogati in favore del pubblico – Mancata previsione.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 252. Oggetto: Sanità pubblica – Società professionali mediche ed odontoiatriche in qualunque forma costituite e società di capitali, operanti in regime di accreditamento col S.S.N. – Obbligo di versamento ad un Fondo speciale gestito dall’ENPAM, a favore degli specialisti esterni, di un contributo pari al 2 per cento del fatturato annuo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 253. Oggetto: Mafia – Provvedimenti di contrasto alla criminalità mafiosa – Trasferimento fraudolento di valori – Configurazione quale reato a prescindere dalla circostanza che il soggetto attivo sia indagato o imputato – Indeterminatezza della fattispecie incriminatrice.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 254. Oggetto: Banca e istituti di credito – Anatocismo bancario – Giudizio di opposizione allo stato passivo proposto da banca creditrice per mancata ammissione al passivo fallimentare di crediti per interessi anatocistici dovuti da società correntista fallita – Dedotta maturazione dei predetti interessi in epoca successiva alla delibera del CICR del 9 febbraio 2000 ed al conseguente adeguamento della banca creditrice alla nuova disciplina dell’anatocismo bancario – Attribuzione al CICR del potere di stabilire modalità e criteri per la produzione di interessi sugli interessi maturati nelle operazioni bancarie, garantendo alla clientela, nelle operazioni in conto corrente, la stessa periodicità nel conteggio degli interessi debitori e creditori.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 255. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 luglio 2008, n. 256. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 240. Oggetto: Elezioni – Consigliere comunale – Decadenza dall’ufficio per mancata rimozione della causa di incompatibilità derivante dalla pendenza di lite innanzi al TAR tra l’interessato, in qualità di amministratore delegato di due società ricorrenti, e il comune – Omessa estensione della condizione di incompatibilità ai titolari di organi rappresentativi di soggetti che si trovino nella situazione di lite pendente già prevista espressamente dalla vigente normativa.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 241. Oggetto: Parchi e riserve naturali – Regione Puglia – Istituzione del “Parco Naturale Regionale Isola di S. Andrea – Litorale di Punta Pizzo” – Approvazione con legge provvedimento di atti amministrativi del propedeutico procedimento amministrativo – Irragionevolezza ed incidenza sul principio di buon andamento della P.A. – Violazione delle regole adottate dal T.A.R. nelle sentenze nn. 1184, 1185, 1186 e 1187/2006, in particolare in relazione al contraddittorio con gli interessati e alla unanimità dei consensi delle pubbliche amministrazioni presenti nella Conferenza dei Servizi. Parchi e riserve naturali – Regione Puglia – Istituzione del Parco naturale regionale “Litorale di Ugento” – Approvazione con legge provvedimento di atti amministrativi del propedeutico procedimento amministrativo. Parchi e riserve naturali – Regione Puglia – Istituzione del Parco naturale regionale “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” – Approvazione con legge provvedimento di atti del propedeutico procedimento amministrativo.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 242. Oggetto: Corte dei conti – Giudizi di responsabilità amministrativa – Appelli contrapposti della parte pubblica e delle parti private – Richiesta di definizione del procedimento, previamente estesa dalla parte privata in replica all’appello della parte pubblica, all’eventuale successiva maggiore condanna – Prevista possibilità, secondo il “diritto vivente”, di esame e definizione dopo l’esame e la definizione degli appelli.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 243. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc.pen., dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 244. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc.pen., dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 245. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Disciplina transitoria degli appelli già presentati – Ipotesi di appello presentato dall’imputato avverso i capi di decisione di condanna e del pubblico ministero avverso i capi di decisione di assoluzione della medesima sentenza nei confronti dello stesso imputato su reati connessi – Mancata previsione di trattazione e decisione contestuale.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 246. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Disciplina transitoria – Inammissibilità dell’appello proposto prima della novella nel caso in cui sia annullata una sentenza di condanna di una Corte di appello che abbia riformato una sentenza di assoluzione – Inapplicabilità della disposizione alla sentenza di proscioglimento per prescrizione emessa a seguito di concessione delle circostanze attenuanti generiche.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 247. Oggetto: Processo penale – Giudizio abbreviato – Accoglimento della richiesta – Esclusione del responsabile civile – Disparità di trattamento riservata alla parte civile sul piano delle pretese risarcitorie.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 248. Oggetto: Edilizia ed urbanistica – Reato edilizio sanzionato dall’art. 44 del d.P.R. n. 380/2001 – Rimessione in pristino prima della condanna – Mancata previsione dell’applicazione della causa di estinzione del reato di cui all’ art. 181, comma 1-quinquies, del d.lgs. n. 42/2004.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 02 luglio 2008, n. 249. Oggetto: Procedimento civile – Opposizione a decreto ingiuntivo – Termine per la costituzione in giudizio dell’opponente (nella specie, costituitosi il decimo giorno successivo all’esecuzione delle operazioni di notificazione, ma oltre i dieci giorni dalla consegna dell’atto all’ufficiale giudiziario) – Decorrenza dalla data di notificazione dell’atto, anziché da quella di consegna dello stesso all’ufficiale giudiziario.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 231. Oggetto: Contabilità pubbica – Regione Siciliana – Revisore contabile presso la Riscossione Sicilia S.p.A. – Potere di scelta attribuito all’Amministrazione regionale tra i magistrati della Corte dei conti in servizio presso gli Uffici della Corte dei conti aventi sede in Sicilia.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 232. Oggetto: Tutela del paesaggio – Norme della Regione Puglia – Aree costiere – Strutture precarie e amovibili, funzionali all’attività turistico-ricreativa, già autorizzate per il mantenimento stagionale – Mantenimento per l’intero anno anche in deroga ai vincoli previsti dalle normative in materia di tutela territoriale, paesaggistica, ambientale e idrogeologica.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 233. Oggetto: Assistenza e solidarietà sociale – Assegno sociale – Reddito rilevante ai fini della concessione – Cumulo dei redditi coniugali – Computo della rendita INAIL percepita dal coniuge inabile.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 234. Oggetto: Previdenza – Ratei pensionistici dovuti dallo Stato – Assoggettamento a prescrizione quinquennale – Esclusione dei ratei di pensione non ancora liquidi ed esigibili e, quindi, non ancora ammessi a pagamento – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 235. Oggetto: Sicurezza pubblica – Esercizi pubblici – Decreto del Questore della Provincia autonoma di Bolzano n. 11 – A/A.S./2007 del 28/9/2007 recante sospensione immediata per 5 giorni della licenza di esercizio relativa alla sala da ballo-night club “Riva”, per motivi di ordine pubblico e sicurezza – Asserita spettanza alla Provincia in materia di esercizi pubblici delle attribuzioni spettanti all’autorità di pubblica sicurezza previste dalle leggi vigenti.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 236. Oggetto: Straniero e apolide – Espulsione amministrativa – Delitto di trattenimento, senza giustificato motivo, nel territorio dello Stato, in violazione dell’ordine di allontanamento impartito dal questore – Previsione dell’arresto obbligatorio anziché facoltativo.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 237. Oggetto: Appalti pubblici – Regione Siciliana – Meccanismo di esclusione automatica delle offerte anomale negli appalti al di sotto della soglia comunitaria – Determinazione mediante sorteggio delle imprese da escludere che abbiano formulato il medesimo ribasso.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 238. Oggetto: Processo penale – Incompatibilità del giudice – Incompatibilità tra il giudice che abbia esercitato le funzioni di giudice per le indagini preliminari (nella specie, che abbia convalidato l’arresto dell’indagato e contestualmente applicato una misura cautelare) e il giudice che abbia successivamente emesso il decreto che dispone il giudizio immediato – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 27 giugno 2008, n. 239. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere un reato, in specie, guida sotto l’influenza dell’alcool.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 25 giugno 2008, n. 230. Oggetto: Segreto di Stato – Conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal Presidente del Consiglio dei ministri nei confronti del Tribunale di Milano, sez. IV penale – Fase di delibazione di ammissibilità.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 221. Processo societario – Estinzione del giudizio per mancata notifica dell’istanza di fissazione dell’udienza – Illegittimità costituzionale – Esclusione.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 219. Oggetto: Processo penale – Riparazione per l’ingiusta detenzione – Diritto alla riparazione per la durata della custodia cautelare che risulti superiore alla misura della pena inflitta – Mancata previsione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 220. Oggetto: Ambiente – Norme della Regione Valle d’Aosta – Parchi faunistici – Custodia degli animali selvatici nei giardini zoologici – Requisiti per l’ottenimento dell’autorizzazione.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 223. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Reati di competenza del giudice di pace – Reati puniti con pena diversa da quella detentiva e da quella pecuniaria – Termine di prescrizione di tre anni – Mancata previsione dell’applicazione di tale termine a tutti gli altri reati di competenza del giudice di pace.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 222. Oggetto: Turismo – Professioni – Guida turistica e accompagnatore turistico – Divieto di subordinazione ad autorizzazioni preventive, al rispetto di parametri numerici e di requisiti di residenza – Libero esercizio per i titolari di laurea in lettere con indirizzo in storia dell’arte o in archeologia e per i titolari di laurea o diploma universitario in materia turistica – Obbligo per le Regioni di promuovere sistemi di accreditamento per le guide turistiche specializzate in particolari siti, località e settori.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 224. Oggetto: Procedimento civile – Competenza per territorio – Foro generale delle persone fisiche – Azione di risarcimento di danni derivanti dalla circolazione stradale – Omessa previsione della competenza territoriale del giudice del luogo in cui risiede il danneggiato da fatto illecito.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 225. Oggetto: Reati e pene – Possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli – Configurazione quale reato di pericolo in rapporto alle condizioni soggettive del soggetto attivo.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 226. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Impugnazione della parte civile.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 227. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2 – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 228. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2 – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 giugno 2008, n. 229. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Giudizio abbreviato – Limiti all’appello – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Esclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 18 giugno 2008, n. 213. Oggetto: Finanza regionale – Disposizioni della Regione Sardegna – Previsione che lo stanziamento iscritto in conto del capitolo 12106-01 (UPB E03.034) del bilancio per l’anno 2006 costituisce accertamento d’entrata a valere su quota parte del gettito delle compartecipazioni tributarie spettanti alla Regione in ragione di euro 500.000.000 per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015; Previsione della facoltà della Regione, nei limiti delle maggiori somme previste per gli esercizi futuri, di stanziare importi che verranno trasferiti dallo Stato negli esercizi futuri provvedendo a compensare tali maggiori stanziamenti con minori iscrizioni d’entrata negli anni successivi nell’ambito del bilancio pluriennale di riferimento; Previsione che lo stanziamento di cui al comma 7-bis della legge regionale n. 11/2006 è correlato ad iscrizioni di spesa di investimento elencate in apposita tabella allegata alla legge finanziaria, ed è rideterminato, in sede di consuntivo, sulla base degli impegni assunti dalle commissioni di spesa a termini di legge e come tale costituisce residuo attivo – Previsione che le quote non utilizzate costituiscono minore entrata, portata ad aumento delle iscrizioni residue delle assegnazioni spettanti per l’anno di pertinenza; Previsione della posizione a carico dei richiedenti dell’onere sostenuto dall’Amministrazione regionale per il rimborso delle entrate, salvo che per le somme minori di 15 euro e, dell’intero importo, se la somma da rimborsare supera i 15 euro – Previsione della possibilità di aggiornamento dell’importo succitato con la legge di bilancio.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 giugno 2008, n. 214. Oggetto: Ambiente – Procedimenti di bonifica dei siti contaminati – Previsione che i procedimenti di bonifica già avviati alla data di entrata in vigore del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, si concludano sulla base della legislazione vigente alla data del loro avvio.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 18 giugno 2008, n. 215. Oggetto: Sicurezza pubblica – Violazioni nella produzione, importazione, distribuzione e installazione di apparecchi da gioco (art. 110, co. 9, regio decreto n. 773/1931) – Intervenuta depenalizzazione – Inapplicabilità alle violazioni commesse anteriormente.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 giugno 2008, n. 216. Oggetto: Sanità pubblica – Servizio sanitario nazionale – Ripiano dei disavanzi sanitari delle Regioni con efficacia retroattiva mediante subentro statale – Stanziamento di 3.000 milioni di euro per il periodo 2001-2005.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 giugno 2008, n. 217. Oggetto: Circolazione stradale – Reato di guida sotto l’influenza dell’alcool e reato di guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti – Prevista competenza, rispettivamente, del tribunale monocratico e del giudice di pace.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 giugno 2008, n. 218. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta comunale sulla pubblicità – Rideterminazione della tariffa dell’imposta comunale sulla pubblicità ordinaria – Prevista competenza del Presidente del Consiglio dei ministri – Omessa determinazione legislativa di principi e di criteri direttivi idonei a delimitare la discrezionalità dell’amministrazione finanziaria e a garantire le ragioni dei contribuenti.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 200. Oggetto: Regioni – Norme della Regione Calabria – Istituzione e disciplina della Consulta statutaria – Componenti della Consulta – Responsabilità penale, civile e contabile per le opinioni espresse e per i voti dati nello stretto esercizio delle funzioni; Configurazione quale organo munito di potestà decisoria vincolante nei riguardi di tutti gli organi ed enti della Regione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 201. Oggetto: Regioni – Norme della Regione Molise – Istituzione del Sottosegretario alla Presidenza della Regione – Partecipazione, senza diritto di voto, alle sedute della Giunta.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 202. Oggetto: Previdenza e assistenza – Pensioni erogate dall’Ente nazionale di previdenza e assistenza per i lavoratori dello spettacolo (ENPALS) – Calcolo della retribuzione giornaliera pensionabile – Esclusione dal computo, per la parte eccedente, delle retribuzioni giornaliere superiori a lire 315.000.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 203. Oggetto: – Sanità pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Servizio sanitario nazionale – Prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale – Pagamento di una quota fissa sulla ricetta pari a 10 euro – Abolizione fino al 31 dicembre 2007 – Fissazione di un termine finale per il ticket e correlata introduzione di misure alternative di partecipazione equivalenti sotto il profilo del mantenimento dell’equilibrio economico-finanziario.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 204. Oggetto: Circolazione stradale – Obbligo di indossare la cintura di sicurezza – Sanzioni per l’inosservanza – Decurtazione di cinque punti dalla patente.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 205. Oggetto: Responsabilità civile – Risarcimento del danno derivante da sinistro stradale – Azione proposta dal soggetto terzo trasportato nei confronti del conducente e del proprietario del veicolo ritenuto responsabile del sinistro, anziché nei confronti dell’impresa di assicurazione del veicolo sul quale il terzo medesimo era a bordo al momento del sinistro (come prescritto dal Codice delle assicurazioni private) – Omessa previsione della facoltà in capo al terzo trasportato danneggiato dal sinistro di agire direttamente nei confronti del proprio danneggiante ai sensi degli articoli 2043 e 2054 cod. civ., nonché di avvalersi della difesa tecnica nella fase stragiudiziale del procedimento di risarcimento.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 206. Oggetto: Donazione – Azione di annullamento per incapacità di intendere o di volere del donante al momento in cui la donazione è stata fatta – Eccezione di prescrizione dell’azione, in quanto esercitata da soggetto erede del donante successivamente al compimento del termine quinquennale di prescrizione decorrente dal giorno in cui la donazione è stata fatta – Omessa previsione della possibilità per coloro che diventano eredi del donante, successivamente all’avvenuto decorso del termine quinquennale di prescrizione, di chiedere l’annullamento della donazione.
Dispositivo: inammissibilità – manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 207. Oggetto: Società – Controversie in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria – Procedimento di primo grado dinanzi al tribunale in composizione collegiale – Disciplina introdotta dal legislatore delegante.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 209. Oggetto: Patrocinio a spese dello Stato – Azione di disconoscimento della paternità proposta dalla madre ammessa al gratuito patrocinio – Nomina del consulente tecnico d’ufficio – Previsione legislativa dell’anticipazione a carico dell’erario delle spese sostenute dagli ausiliari del magistrato per l’adempimento dell’incarico (nella specie, esecuzione di esami di laboratorio) – Omesso pagamento dell’importo – Impossibilità di porre le dette spese a carico del convenuto – Irragionevolezza di un’eventuale anticipazione a carico del c.t.u..
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 208. Oggetto: Società – Controversie in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria – Procedimento di primo grado dinanzi al tribunale in composizione collegiale – Disciplina introdotta dal legislatore delegante.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 210. Oggetto: Impiego pubblico – Dipendenti di pubbliche amministrazioni con rapporto di lavoro a tempo parziale, con prestazioni lavorative non superiori al 50 per cento di quello a tempo pieno – Divieto di iscrizione all’albo professionale degli avvocati – Non applicabilità a coloro che risultino già iscritti alla data di entrata in vigore della legge n. 339/2003 – Mancata previsione; Termine di trentasei mesi dalla data di entrata in vigore della legge per l’esercizio dell’opzione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 211. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta comunale sulla pubblicità – Ricorso avverso avviso di accertamento proposto dal soggetto fornitore dei servizi oggetto della pubblicità (nella specie, una banca) – Obbligazione solidale al pagamento dell’imposta a carico di colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità – Omessa previsione dell’estinzione dell’obbligazione tributaria del responsabile d’imposta nel caso in cui risulti accertato che egli si sia diligentemente adoperato presso il soggetto passivo per far cessare il presupposto dell’imposizione e che sia venuto meno ogni collegamento con il presupposto d’imposta (nella specie, per cessazione del rapporto giuridico sorto da contratto annuale di pubblicità); Omessa previsione che destinatario esclusivo delle sanzioni di tipo afflittivo sia il soggetto passivo d’imposta, e non anche il soggetto pubblicizzato incolpevolmente ignaro della persistente, ma non voluta, realizzazione del presupposto d’imposta.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 giugno 2008, n. 212. Oggetto: Impiego pubblico – Personale degli enti locali trasferito nei ruoli del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario statale (A.T.A.) – Trattamento economico – Previsione, con norma di interpretazione autentica, dell’attribuzione del trattamento economico annuo in godimento al 31 dicembre 1999.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 190. Oggetto: Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Società partecipate dalle Regioni e Province autonome – Amministratori – Compensi, numero massimo dei componenti il consiglio di amministrazione, incompatibilità, pubblicità – Qualificazione delle norme come principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica. Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Partecipazioni pubbliche – Partecipazioni delle amministrazioni regionali e locali in società e consorzi – Obbligo di comunicazione annuale dei dati relativi al Dipartimento della funzione pubblica – Sanzioni per la mancata o incompleta comunicazione – Qualificazione delle norme come principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica, ai fini del rispetto dei parametri stabiliti dal patto di stabilità e crescita dell’Unione europea. Bilancio e contabilità pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Violazioni di obblighi comunitari comportanti procedure di infrazione – Rivalsa dello Stato per gli oneri finanziari sui soggetti responsabili, previa intesa – Prevista adozione di provvedimento del Presidente del Consiglio in caso di mancato raggiungimento dell’intesa.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 191. Oggetto: Università – Ricercatori universitari – Immissione nella fascia dei ricercatori confermati – Riconoscimento, per intero ai fini del tattamento di quiescenza e di previdenza e per i due terzi ai fini della carriera, dell’attività effettivamente prestata nell’Università in qualità di tecnici laureati – Mancata previsione secondo il più recente orientamento giurisprudenziale del Consiglio di Stato.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 192. Oggetto: Impiego pubblico – Dipendenti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco privi di laurea, già inquadrati nell’area C come direttori amministrativi e coordinatori – Inquadramento nelle nuove qualifiche di “funzionario amministrativo-contabile direttore” e di “funzionario amministrativo – contabile direttore-vicedirigente”, o comunque in un ruolo direttivo speciale – Mancata previsione. Impiego pubblico – Dipendenti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco provenienti dal profilo professionale di collaboratore tecnico antincendi della VII qualifica funzionale, non muniti del diploma di laurea e già inquadrati nell’area “C” – Inquadramento nel nuovo ruolo direttivo dei Direttori e Direttori-vice dirigenti o in un istituendo nuovo ruolo speciale – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 193. Oggetto: Reati e pene – Circostanze del reato – Concorso di circostanze aggravanti e attenuanti – Divieto di prevalenza delle circostanze attenuanti sulle circostanze inerenti alla persona del colpevole nel caso previsto dall’art. 99, quarto comma, cod. pen. (recidiva reiterata); Reati in continuazione con quelli più gravi commessi da soggetti ai quali sia stata applicata la recidiva prevista dall’art. 99, quarto comma, cod. pen. (recidiva reiterata) – Previsione che l’aumento della quantità di pena non possa essere comunque inferiore ad un terzo della pena stabilita per il reato più grave.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 194. Oggetto: Reati e pene – Riciclaggio dei capitali di provenienza illecita – Esercizio delle attività individuate dai decreti legislativi emanati ai sensi dell’art. 15, comma 1, lett. c), della legge n. 52/1996 senza essere iscritto nell’elenco degli operatori abilitati – Configurazione delle fattispecie quale delitto – Previsione di pene superiori ai limiti edittali indicati nella legge delega n. 52/1996 – Eccesso di delega.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 195. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada o per commettere un reato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 196. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada o per commettere un reato.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 197. Oggetto: Straniero – Espulsione amministrativa – Traduzione del decreto di espulsione in una lingua conoscibile dallo straniero – Sintesi del provvedimento in lingua francese nell’ipotesi di non disponibilità di interprete di lingua nota allo straniero.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 198. Oggetto: Tutela della salute – Norme della Regione Toscana – Disciplina delle medicine complementari – Agopuntura, fitoterapia, omeopatia – Istituzione di appositi elenchi dei medici, odontoiatri, veterinari e farmacisti esercenti le medicine complementari – Istituzione di una Commissione per la definizione delle modalità di tenuta degli elenchi, dei criteri di iscrizione, dei criteri per l’accreditamento di strutture extrauniversitarie e per la collaborazione con le Università ai fini della formazione – Istituzione dell’elenco degli istituti di formazione accreditati dalla Regione; Previsioni normative inscindibilmente connesse con quelle specificamente censurate – Ritenuta illegittimità costituzionale in via consequenziale.
Dispositivo: estinzione del processo.

Corte Costituzionale 06 giugno 2008, n. 199. Oggetto: Contenzioso tributario – Proposizione del ricorso in appello – Notificazione dell’appello mediante consegna diretta alla parte appellata (nella specie, l’amministrazione finanziaria) – Previsione della sanzione di inammissibilità dell’appello nel caso in cui, non essendo stato notificato il ricorso a mezzo di ufficiale giudiziario, l’appellante abbia omesso di depositare copia dell’appello presso l’ufficio di segreteria della commissione tributaria che ha pronunciato la sentenza impugnata.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 181. Fallimento – Esdebitazione – Procedimento – Natura di procedimento giurisdizionale – Garanzie del contraddittorio – Contrasto con l’art. 24 Cost. – Notificazione del ricorso ai creditori concorrenti non integralmente soddisfatti – Necessità – Omessa previsione – Incostituzionalità.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 179. Oggetto: Professioni – Regione Liguria – Istituzione di corsi di formazione biennale per il conseguimento dell’attestato di massaggiatore sportivo, rilasciato dal Presidente della Giunta regionale.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 180. Oggetto: Tutela del paesaggio – Norme della Regione Piemonte – Parchi e riserve naturali – Istituzione del Parco fluviale Gesso e Stura – Piano d’area – Attribuzione della valenza anche di piano per la salvaguardia del paesaggio del territorio del Parco agli effetti dell’art. 143 del d.lgs. 42/2004 e dell’art. 2 della legge regionale n. 20/1989.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 182. Oggetto: Impiego pubblico – Procedimento disciplinare a carico di agente di P.S. – Obbligo dell’incolpato di avvalersi esclusivamente di un difensore appartenente all’Amministrazione della P.S. – Ingiustificato deteriore trattamento degli agenti di P.S. rispetto ai magistrati, a seguito della sentenza della Corte n. 497/2000 che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di una norma di analogo contenuto riguardante i magistrati stessi.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 183. Oggetto: Impiego pubblico – Trasferimento d’autorità del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia presso una nuova sede di servizio – Previsione legislativa del diritto del coniuge, che conviva con il soggetto trasferito e che sia altresì dipendente di una delle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del d. lgs. n. 165 del 2001, ad essere impiegato presso l’amministrazione di appartenenza o, per comando o distacco, presso altre amministrazioni nella sede di servizio del coniuge o, in mancanza, nella sede più vicina.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 184. Oggetto: Previdenza e assistenza – Beni perduti all’estero – Disposizioni sulla corresponsione di indennizzi a cittadini ed imprese italiane per beni perduti all’estero in territori già soggetti alla sovranità italiana e all’estero – Concorso statale dell’8% costante quindicennale sugli interessi da pagarsi per mutui contratti con enti, istituti e aziende di credito (fino a concorrenza dell’indennizzo utilizzato) dai soggetti che hanno inteso reimpiegare, in tutto o in parte, in attività produttive industriali, agricole, commerciali e artigianali gli indennizzi previsti dalla vigente normativa in materia di beni perduti all’estero – Previsione del concorso statale sugli interessi passivi dei mutui in misura fissa, anziché variabile in dipendenza del tasso effettivo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 185. Oggetto: Minori – Figli naturali – Istanza di genitore non coniugato per l’affidamento esclusivo del figlio convivente, per la condanna del genitore non convivente al versamento di un assegno mensile per il mantenimento del figlio, e per l’inibizione o la limitazione del potere di vigilanza e del diritto di visita spettanti al genitore non convivente – Normativa applicabile ai procedimenti relativi ai figli di genitori non coniugati, con particolare riguardo al profilo della competenza del Tribunale dei minorenni – Estensione ai detti procedimenti della disciplina dettata dalla legge n. 54 del 2006, recante disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 186. Oggetto: Procedimento civile – Esecuzione forzata – Espropriazione della partecipazione detenuta dal debitore in società a responsabilità limitata – Sussistenza di limiti statutari alla libera circolazione delle quote societarie – Previsione, in caso di mancato accordo tra creditore, debitore e società partecipata, di vendita all’incanto della partecipazione pignorata – Aggiudicazione al miglior offerente, salvo che la società presenti, entro dieci giorni dall’aggiudicazione, un altro acquirente che offra lo stesso prezzo – Omessa previsione del potere, in capo al giudice dell’esecuzione, di disporre, nel caso di mancata vendita della partecipazione anche dopo un secondo incanto e nel difetto di altri beni del debitore utilmente pignorabili, un nuovo incanto a prezzo ribassato fino ad un quinto, escludendo nel contempo la facoltà della società partecipata di designare un nuovo acquirente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 187. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale per il reato di diffamazione a mezzo della stampa a carico del senatore Cesare Previti per le opinioni espresse nei confronti di David Maria Sassoli – Deliberazione di insindacabilità del Senato della Repubblica.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 188. Oggetto: Imposte e tasse – Agevolazioni fiscali in materia fondiaria – Interpretazione autentica dell’art. 60 legge Regione Siciliana 26 marzo 2002 n. 2 come norma avente “natura di misura fiscale di carattere generale” – Difformità di interpretazione manifestata con Nota della Agenzia delle entrate del 31 marzo 2005.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 30 maggio 2008, n. 189. Oggetto: Regioni – Variazioni territoriali – Referendum per il distacco del Comune di Pedemonte (VI) dalla Regione Veneto e la sua aggregazione alla Regione Trentino-Alto Adige – Conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal delegato comunale supplente e dal rappresentante del Comitato promotore del referendum nei confronti dell’Ufficio centrale per il referendum, del Presidente della Repubblica e del Governo – Richiesta alla Corte di sollevare dinanzi a se stessa questione di legittimità costituzionale di alcune disposizioni della legge n. 352/1970, anche in combinato disposto con il d.P.R. n. 23/1967, della legge n. 459/2001 e della legge n. 470/1988.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 166. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Edilizia residenziale pubblica – Onere imposto alle Regioni di predisposizione di un piano straordinario da inviare ai competenti ministeri e costituzione di apposite Commissioni con elevato grado di discrezionalità; Concertazione istituzionale per la predisposizione di un programma nazionale di natura ministeriale; Determinazione dei requisiti degli alloggi residenziali – Definizione attraverso atto ministeriale di alloggio sociale esente dall’obbligo di notifica degli aiuti di Stato.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 167. Oggetto: Istruzione pubblica – Esami di abilitazione all’insegnamento – Previsione, a decorrere dall’anno scolastico 2005-2006, della validità dell’abilitazione conseguita con il superamento degli esami finali da parte degli ammessi con riserva ai concorsi banditi con ordinanza del Ministero della Pubblica istruzione 2 gennaio 2000, n. 1, purché abbiano maturato il requisito della durata del servizio prestato di cui all’art. 1, comma 6-bis, del d.l. n. 240/2000 conv. in legge n. 306/2000, entro la data di entrata in vigore della stessa legge n. 306/2000 – Estensione del beneficio, altresì, ai docenti abilitati con riserva, in seguito a procedura selettiva bandita con ordinanza ministeriale n. 153/1999, a parità di condizioni.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 168. Oggetto: Energia – Norme della legge finanziaria 2007 – Istituzione del Fondo statale per la copertura di interventi di efficienza energetica e di riduzione dei costi della fornitura energetica per finalità sociali – Alimentazione del fondo attraverso quote prefissate del gettito fiscale derivante dall’IVA sui carburanti – Determinazione delle condizioni e modalità di utilizzo del fondo con atto ministeriale; Acque minerali e termali – Norme della legge finanziaria 2007 – Istituzione del Fondo di solidarietà per il maggior accesso alle risorse idriche – Istituzione del prelievo di 0,1 centesimi per bottiglia di acqua venduta quale contributo al fondo – Determinazione delle modalità di funzionamento e di erogazione del fondo con atti ministeriali.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità – altro.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 169. Oggetto: Procedimento civile – Causa di divorzio – Competenza territoriale del tribunale del luogo di ultima residenza comune dei coniugi per i procedimenti contenziosi aventi ad oggetto lo scioglimento e/o la cessazione degli effetti civili del matrimonio – Deroga al foro generale delle persone fisiche.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 170. Oggetto: Società – Società cooperative e loro consorzi – Fusione – Obbligo, stabilito con norma autoqualificata interpretativa ma a carattere innovativo, di devoluzione del patrimonio effettivo, dedotti il capitale versato e rivalutato e i dividendi eventualmente maturati, ai fondi mutualistici.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 171. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento civile promosso dalla dott.ssa Ilda Boccassini per il risarcimento dei danni per diffamazione a seguito delle dichiarazioni rese dall’on. Vittorio Sgarbi nel corso di una trasmissione televisiva – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 172. Oggetto: Previdenza – Contributi versati ad enti previdenziali di Paesi esteri in conseguenza di convenzioni ed accordi internazionali di sicurezza sociale – Previsione, con norma autoqualificata interpretativa, della determinazione della retribuzione pensionabile relativa al periodo di lavoro svolto all’estero moltiplicando l’importo dei contributi trasferiti per cento e dividendo il risultato per l’aliquota contributiva in vigore nel periodo cui si riferiscono i contributi stessi.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 173. Oggetto: Imposte e tasse – Accertamento della base imponibile IVA – Possibilità per l’Ufficio di avvalersi di presunzioni semplici ricavate dai movimenti attivi e passivi dei conti correnti del contribuente – Ritenuta applicabilità retroattiva di tale modalità di accertamento della base imponibile – Conseguente onere per il contribuente di allegazione di prove che non era tenuto a precostituirsi all’epoca dei fatti, con lesione del principio generale dell’ordinamento tributario della irretroattività delle disposizioni tributarie, nonché del principio della certezza del diritto e dell’affidamento del privato.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 174. Oggetto: Edilizia ed urbanistica – Reato edilizio sanzionato dall’art. 44 del d.P.R. n. 380/2001 – Rimessione in pristino prima della condanna – Mancata previsione dell’applicazione della causa di estinzione del reato di cui all’ art. 181, comma 1-quinquies, del d.lgs. n. 42/2004.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 175. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Edilizia popolare, economica e sovvenzionata – Locazione di alloggi – Morosità del conduttore – Procedimento speciale di ingiunzione e di sfratto – Giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo – Eccepita inefficacia del decreto opposto in conseguenza dell’asserita intempestività della sua notificazione all’opponente – Omessa previsione di un termine massimo per la notificazione del decreto ingiuntivo – Omesso rinvio all’art. 644 cod. proc. civ. che fissa, per l’ordinario procedimento monitorio, il termine di 60 giorni dalla pronuncia, a pena di inefficacia del decreto ingiuntivo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 176. Oggetto: Riscossione delle imposte – Versamenti diretti – Istanza di rimborso dell’indebito – Termine di decadenza di diciotto mesi dalla data dell’eseguito versamento – Ritenuta inapplicabilità nei giudizi ‘a quibus’ del più favorevole ‘jus superveniens’ che ha previsto, anche per i soggetti percipienti somme assoggettate a ritenuta, il più elevato termine decadenziale di quarantotto mesi.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 177. Oggetto: Procedimento civile – Azione negatoria di servitù esercitata da soggetti occupanti un terreno gravato da uso civico – Eccepito difetto di legittimazione attiva degli attori in quanto asseritamene privi della titolarità del diritto di proprietà sul fondo – Mancato accoglimento della domanda per la legittimazione dell’occupazione del fondo gravato da uso civico per causa non imputabile agli odierni attori (nella specie, per omessa conclusione delle operazioni di sistemazione demaniale) – Omessa previsione di termini certi per la definizione della detta procedura di legittimazione e di conseguenze determinate legate al silenzio serbato sull’istanza di legittimazione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 23 maggio 2008, n. 178. Oggetto: Imposte e tasse – Riscossione delle imposte – Ricorso avverso cartella di pagamento, notificata al contribuente, recante il ruolo derivante dalla liquidazione ex artt. 36-bis del D.P.R. n. 600/1973 e 54-bis del D.P.R. n. 633/1972 delle imposte dovute (nella specie, I.V.A. e I.R.A.P.) – Omessa previsione della decorrenza del termine per la notifica della cartella di pagamento dalla data in cui il ruolo è stato reso esecutivo; Previsione del termine di decadenza del 31 dicembre del quinto anno successivo alla presentazione della dichiarazione con specifico riguardo alle dichiarazioni presentate fino al 31 dicembre 2001 – Riferimento alla sentenza della Corte Costituzionale n. 280/2005.
Dispositivo: inammissibilità – manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 159. Oggetto: Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Misure per il contenimento della spesa pubblica nelle Regioni – Previsione di riduzione degli oneri degli organismi politici e degli apparati amministrativi, dei compensi e indennità dei componenti degli organi rappresentativi, e del numero dei medesimi, soppressione degli enti inutili, fusione delle società partecipate, ridimensionamento delle strutture organizzative – Qualificazione della previsione quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica ai fini del rispetto dei parametri europei; Società partecipate dalle Regioni – Disciplina dei compensi degli amministratori e del numero massimo dei componenti del consiglio di amministrazione – Qualificazione della previsione quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 160. Oggetto: Enfiteusi – Enfiteusi urbane ed edificatorie costituite in data anteriore al 28 ottobre 1941 – Affrancazione – Determinazione del capitale di affranco nella misura pari a 15 volte l’ammontare del canone enfiteutico annuo, che non può essere superiore a quello fissato all’inizio del rapporto, fatte salve la rivalutazione di cui alla legge n. 701 del 1952 e la rivalutazione Istat, a richiesta della parte interessata, per il periodo compreso tra il 1° gennaio 1963 e il 31 dicembre 1968 – Omessa previsione di un meccanismo che consenta di mantenere un’adeguata corrispondenza tra il capitale di affranco e l’effettiva realtà economica.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 161. Oggetto: Amministrazione pubblica – Incarichi di funzioni dirigenziali – Prevista cessazione entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del d.l. 262/2006 (c.d. “spoil system”).
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 162. Oggetto: Catasto – Rendita catastale di opifici e immobili costituiti per attività industriali – Determinazione – Computabilità dei beni strumentali all’attività produttiva inseriti nell’immobile, anche se fisicamente non incorporati al suolo – Previsione retroattiva introdotta in via di interpretazione autentica limitatamente alle centrali elettriche; Rendita catastale di terreni e fabbricati – Rettifica da parte dell’Amministrazione finanziaria – Mancata previsione di un termine perentorio per la notificazione – Assoggettamento a tempo indeterminato del contribuente all’azione accertatrice dell’Amministrazione.
Dispositivo: non fondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 163. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Giudizio di revisione della sentenza penale di condanna dell’on. Amedeo Matacena per il reato di diffamazione nei confronti del magistrato Vincenzo Macrì, a seguito della sopravvenuta deliberazione di insindacabilità, da parte della Camera dei deputati, delle opinioni per le quali il deputato era stato condannato.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 164. Oggetto: Referendum – Regione Sardegna – Norme in materia di referendum su leggi statutarie regionali – Rinvio agli artt. 9, 10, 12, 13, 14 e 15 della legge regionale 17 maggio 1957, n. 20 e successive modificazioni – Attribuzione alla Corte d’appello, presieduta dal Presidente e costituita da quattro consiglieri, della funzione di verificare i risultati, di accertare il numero dei votanti, la somma dei voti favorevoli e contrari, di provvedere alla proclamazione dei risultati e di dichiarare la non validità in caso di mancata partecipazione di almeno un terzo degli elettori – Denunciata attribuzione con legge regionale alla Corte d’appello, in composizione diversa da quella stabilita dall’ordinamento vigente, di funzione diversa da quella prevista dall’ordinamento giudiziario e dalle altre leggi dello Stato; Previsione della non validità del referendum in caso di mancata partecipazione al voto di almeno un terzo degli elettori – Denunciata introduzione con legge ordinaria di un quorum strutturale non previsto dalla norma statutaria.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 20 maggio 2008, n. 165. Oggetto: Circolazione stradale – Obbligo del proprietario del veicolo di comunicare all’organo di polizia i dati personali e della patente del conducente non identificato al momento dell’infrazione – Irrogazione di sanzione pecuniaria in caso di inosservanza – Disciplina vigente al momento della commessa violazione – Ritenuta inapplicabilità nel giudizio ‘a quo’ del più favorevole ‘jus superveniens’ – Omessa previsione di cause di giustificazione e/o di scusanti che impediscano l’applicazione della sanzione al trasgressore incolpevole.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 144. Ricorso per accertamento tecnico preventivo – Provvedimento di rigetto – Mancata previsione del mezzo del reclamo – Illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 142. Oggetto: Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Fondo statale per la mobilità sostenibile nelle aree urbane – Determinazione degli interventi ed erogazione dei finanziamenti con atti ministeriali.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 143. Oggetto: Processo penale – Custodia cautelare all’estero in esecuzione del mandato d’arresto europeo – Computo anche agli effetti della durata dei termini di fase previsti dall’art. 303, commi 1, 2 e 3 cod. proc. pen. – Mancata previsione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 145. Oggetto: Imposte e tasse – Norme della legge finanziaria 2007 – Modalità tecniche di trasmissione in via telematica dei dati delle dichiarazioni dei redditi da determinarsi con atto del direttore dell’Agenzia delle entrate, d’intesa con la Conferenza Stato-città ed autonomie locali – Modalità tecniche di trasmissione in via telematica dei dati dell’import/export alle regioni da determinarsi con atto del direttore dell’Agenzia delle dogane; Misure per il riequilibrio della finanza pubblica – Assunzione da parte delle Regioni a statuto speciale e delle province autonome dell’esercizio di funzioni statali – Disciplina per l’attuazione, per il coordinamento della manovra finanziaria statale e l’ordinamento della finanza regionale, e per il versamento dell’Irap e dell’addizionale sull’Irpef; Addizionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche e aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive – Applicazione oltre i livelli massimi previsti dalla legislazione fino all’integrale copertura dei mancati obiettivi; Spesa sanitaria – Misure per il completo trasferimento a carico del bilancio della Regione siciliana – Aumento della quota di compartecipazione della Regione, previsione di intesa preliminare all’emanazione delle nuove norme di attuazione dello Statuto in materia sanitaria, nonché retrocessione del gettito delle accise sui prodotti petroliferi consumati nella Regione e simmetrico aumento del concorso della Regione alla spesa sanitaria.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità – estinzione del processo.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 146. Oggetto: Impiego pubblico – Retribuzione – Festività coincidenti con la domenica – Compenso aggiuntivo corrispondente all’aliquota giornaliera – Diritto già riconosciuto a tutti i lavoratori subordinati retribuiti in misura fissa – Inapplicabilità con efficacia retroattiva statuita per i soli dipendenti pubblici, a seguito della stipulazione dei contratti collettivi del quadriennio 1994/1997.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 147. Oggetto: Procedimento civile – Azione di reintegrazione nel possesso – Fase di merito – Cancellazione volontaria dall’albo professionale del difensore di parte ricorrente, intervenuta in data anteriore all’udienza fissata per la precisazione delle conclusioni – Omessa inclusione della cancellazione volontaria del difensore dall’albo professionale tra le cause di interruzione del processo previste dall’art. 301, comma primo, cod. proc. civ..
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 148. Oggetto: Straniero – Ingresso e permanenza nel territorio dello Stato – Divieto di rilascio o di rinnovo del permesso di soggiorno, in caso di condanna, anche a seguito dell’applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per determinati reati – Subordinazione del divieto al previo accertamento della pericolosità sociale – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 149. Oggetto: Processo penale – Mezzi di ricerca delle prove – Disciplina delle intercettazioni delle comunicazioni tra presenti – Mancata estensione a “qualsiasi captazione di immagini in luoghi di privata dimora”.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 150. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2 – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 151. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 152. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Giudizio abbreviato – Limiti all’appello – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2 – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 153. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Giudizio abbreviato – Limiti all’appello – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Esclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 154. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella; Impugnazione della parte civile – Possibilità di proporre appello avverso le sentenze di proscioglimento – Preclusione – Applicabilità delle nuove norme ai processi in corso.
Dispositivo: manifesta inammissibilità – restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 155. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Impugnazione della parte civile – Possibilità di proporre appello avverso le sentenze di proscioglimento – Preclusione – Applicabilità delle nuove norme ai processi in corso.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 156. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello avverso le sentenze di non luogo a procedere – Preclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 157. Oggetto: Giurisdizioni speciali – Giurisdizione tributaria – Ricorso avverso preavviso di fermo di autoveicolo, emesso dall’agente della riscossione per omesso pagamento di importi dovuti per violazioni del codice della strada e indicati nelle cartelle di pagamento notificate al ricorrente – Eccezione di difetto di giurisdizione dell’adita commissione tributaria – Omessa integrazione dell’art. 2 del decreto legislativo n. 546 del 1992 nel senso dell’espressa devoluzione al giudice tributario delle controversie in materia di fermo dei veicoli dovuto al mancato pagamento di cartella notificata per violazioni del codice della strada.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 16 maggio 2008, n. 158. Oggetto: Imposte e tasse – Riscossione delle imposte – Esecuzione esattoriale – Opposizione di terzo (non legato al debitore da rapporti di coniugio, parentela o affinità) proprietario di immobile concesso in locazione al debitore esecutato in data anteriore all’avvio della procedura esecutiva – Pignoramento di beni mobili, compresi nella locazione, acquistati dal terzo locatore anteriormente al pignoramento – Imposizione al terzo opponente dell’onere di dimostrare l’appartenenza del bene mediante titolo avente data certa anteriore all’anno cui si riferisce l’entrata iscritta a ruolo (atto pubblico o scrittura privata autenticata ovvero sentenza passata in giudicato pronunciata su domanda proposta prima del detto anno) – Omessa previsione della possibilità per il terzo opponente di adempiere al suddetto onere anche mediante l’esibizione di documenti aventi data certa anteriore al pignoramento.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 130. Oggetto: Giurisdizioni speciali – Giurisdizione tributaria – Controversie riguardanti le sanzioni irrogate dall’Agenzia delle Entrate per l’impiego di lavoratori non risultanti dalle scritture o da altra documentazione obbligatoria – Attribuzione alla giurisdizione tributaria di tutte le controversie aventi ad oggetto le sanzioni amministrative, comunque irrogate da uffici finanziari, in linea con l’indirizzo interpretativo seguito dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione e assunto come ‘diritto vivente’ – Estraneità della materia delle sanzioni concernenti l’impiego di lavoratori irregolari. all’ambito oggettivo della giurisdizione tributaria.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 131. Oggetto: Cooperazione allo sviluppo e solidarietà internazionale – Norme della Regione Calabria – Definizione degli obiettivi e modi di intervento anche in ipotesi di emergenza, impiego diretto di risorse, umane e finanziare, in progetti destinati ad offrire vantaggi socio-economici alle popolazioni e agli Stati beneficiari.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 132. Oggetto: Energia – Attività di distribuzione del gas – Regime transitorio degli affidamenti e concessioni – Previsione con norma di interpretazione autentica della salvezza della facoltà di riscatto anticipato, ove stabilita nei relativi atti di concessione o affidamento.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 133. Oggetto: Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Misure per la realizzazione su tutto il territorio nazionale dei progetti per la “Società dell’informazione” e Fondo per il sostegno agli investimenti per l’innovazione negli enti locali – Determinazione delle modalità di realizzazione degli interventi e di erogazione dei finanziamenti con atti ministeriali.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 134. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Alberto Di Luca per diffamazione a mezzo stampa nei confronti del giudice Maria Clementina Forleo – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 135. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale, per il reato di diffamazione aggravata, a carico del senatore Raffaele Iannuzzi, per le opinioni da questi espresse, in un articolo pubblicato su un periodico, nei confronti del defunto sindacalista Domenico Geraci – Deliberazione di insindacabilità del Senato della Repubblica.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 136. Oggetto: Processo penale – Notificazioni all’imputato non detenuto – Notificazioni successive – Notificazione del decreto di citazione a giudizio – Prevista esecuzione, in caso di nomina di difensore di fiducia, mediante consegna ai difensori.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 137. Oggetto: Ordinamento giudiziario – Indennità giudiziaria – Disciplina antecedente alle modifiche di cui all’art. 1, comma 325, della legge n. 311/2004 – Spettanza ai magistrati assenti dal lavoro per maternità e puerperio – Esclusione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 138. Oggetto: Processo penale – Disposizioni sulla competenza penale del giudice di pace – Possibilità dell’esercizio dell’azione civile oltre i limiti di competenza per valore dell’omologo giudice civile.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 139. Oggetto: Procedimento civile – Procedimento davanti al giudice di pace – Controversie relative ai contratti conclusi mediante moduli o formulari (cd. contratti di massa) – Giudizio di equità nelle cause di valore non eccedente i millecento euro – Esclusione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 140. Oggetto: Regioni – Variazioni territoriali – Distacco del comune di Noasca dalla Regione Piemonte e sua aggregazione alla Regione Valle d’Aosta – Distacco del comune di Carema dalla Regione Piemonte e sua aggregazione alla Regione Valle d’Aosta – Lamentata omessa assunzione del parere del Consiglio regionale della Valle d’Aosta ai sensi dell’art. 132, secondo comma, della Costituzione, e mancato intervento, per assenza di comunicazione, del Presidente della Regione alla seduta del Consiglio dei ministri ai sensi dello statuto. Regioni – Variazioni territoriali – Proposta per il distacco-aggregazione di un Comune da una Regione ad un’altra, approvata mediante referendum – Obbligo in capo al Ministro dell’interno di presentazione alla Camera dei deputati di un conforme disegno di legge costituzionale o ordinario – Richiesta della Regione Valle d’Aosta alla Corte costituzionale di autorimessione di questione incidentale.
Dispositivo: cessata materia del contendere.

Corte Costituzionale 14 maggio 2008, n. 141. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale per il reato di diffamazione a mezzo della stampa e della televisione a carico dell’on. Guglielmo Rositani per le opinioni espresse nei confronti di Mauro Meli, all’epoca dei fatti sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 121. Oggetto: Ambiente – Disciplina legislativa dei rifiuti – Esenzione dal relativo regime delle terre e rocce da scavo, anche di gallerie, destinate all’effettivo utilizzo per reinterri, riempimenti, rilevati e macinati – Contrasto con la nozione di “rifiuto” stabilita dalle direttive 75/442/CEE e 91/156/CEE, secondo l’interpretazione della Corte di giustizia delle Comunità europee.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 122. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Carlo Taormina per il reato di diffamazione a mezzo televisione nei confronti della dott.ssa Maria Del Savio Bonaudo, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Aosta – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 123. Oggetto: Corte dei conti – Giudizio di responsabilità – Soggetti condannati per fatti commessi prima dell’entrata in vigore della legge censurata – Fase di appello – Possibilità di chiedere la definizione del giudizio mediante il pagamento di una somma non inferiore al 10 per cento e non superiore al 20 per cento del danno quantificato nella sentenza di primo grado; Possibilità della sezione di appello della Corte dei conti, in caso di accoglimento della richiesta di definizione del giudizio, di determinare la riduzione della somma dovuta in misura non superiore al 30 per cento del danno quantificato nella sentenza di primo grado; Previsione che il giudizio si intende definito a decorrere dalla data di deposito della ricevuta di versamento presso la segreteria della sezione di appello della somma dovuta dal condannato.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 124. Oggetto: Previdenza – Atti e deliberazioni adottati dagli enti previdenziali di cui all’art. 1, comma 763, della legge finanziaria 2007, ed approvati dai Ministeri vigilanti prima dell’entrata in vigore della legge stessa – Previsione di salvezza degli effetti.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 125. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Disciplina vigente al momento della commessa violazione – Ritenuta inapplicabilità nel giudizio ‘a quo’ del più favorevole ‘jus superveniens’ – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 126. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 127. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 128. Oggetto: Espropriazione per pubblica utilità – Trasferimento a favore del Comune di Bari della proprietà del teatro Petruzzelli, ivi comprese tutte le dotazioni strumentali e pertinenze, libera da ogni peso, condizione e diritti di terzi – Adozione con decreto legge collegato alla legge finanziaria 2007; Previsione della determinazione dell’indennizzo spettante ai proprietari da parte del Prefetto di Bari, ai sensi della vigente normativa in materia di espropriazioni, dedotte tutte le somme già liquidate dallo Stato e dagli enti territoriali per la ricostruzione del Teatro stesso fino alla data di entrata in vigore della normativa censurata.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 30 aprile 2008, n. 129. Oggetto: Processo penale – Revisione – Impossibilità che i fatti stabiliti a fondamento della sentenza o del decreto di condanna si concilino con la sentenza definitiva della Corte europea che abbia accertato l’assenza di equità del processo, ai sensi della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo – Esclusione dai casi di revisione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 112. Oggetto: Brevetti, marchi e privative industriali – Controversie devolute alla cognizione delle sezioni specializzate in materia di proprietà industriale ed intellettuale istituite presso le corti d’appello e i tribunali indicati dall’art. 1 del decreto legislativo n. 168 del 2003 – Giudizio di appello – Devoluzione alla cognizione delle sezioni specializzate (nella specie, la sezione istituita presso la corte d’appello di Milano) delle controversie in grado di appello introdotte dopo l’entrata in vigore del codice della proprietà industriale, anche se il giudizio di primo grado o il giudizio arbitrale sono iniziati e si sono svolti secondo le norme precedentemente in vigore – Previsione introdotta dal decreto legislativo n. 30 del 2005, recante il codice della proprietà industriale – Contrasto con la disciplina transitoria di cui all’art. 6 del decreto legislativo n. 168 del 2003 secondo cui le controversie già pendenti alla data del 30 giugno 2003 restano assegnate al giudice competente in base alla normativa previgente, nella specie, la corte d’appello di Brescia.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 113. Oggetto: Straniero e apolide – Procedura per il riconoscimento dello ‘status’ di rifugiato politico – Ricorso al Tribunale in composizione monocratica territorialmente competente avverso la decisione della Commissione territoriale di diniego dello ‘status’ di rifugiato politico – Efficacia sospensiva sul provvedimento di allontanamento del territorio nazionale – Esclusione.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 114. Oggetto: Processo penale – Procedimento davanti al giudice di pace – Richieste del pubblico ministero – Obbligo del pubblico ministero di formulare l’imputazione anche nel caso in cui abbia espresso parere contrario alla citazione – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 115. Oggetto: Previdenza e assistenza – Pensione di inabilità civile – Requisiti reddituali del richiedente – Esclusione dal computo dei redditi di quelli percepiti dagli altri componenti del nucleo familiare – Mancata previsione secondo il “diritto vivente”.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 116. Oggetto: Processo penale – Astensione collettiva degli avvocati dalle udienze – Mancata previsione a carico degli avvocati dell’obbligo di versare ad un costituendo fondo una somma corrispondente al valore-udienza ovvero di altro strumento che consenta di equiparare sotto il profilo economico l’astensione dell’avvocato a quella del lavoratore dipendente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 117. Oggetto: Fallimento e procedure concorsuali – Ricorso proposto da curatore fallimentare per ottenere declaratoria di inefficacia, nei confronti della massa, di rimesse confluite, in epoca successiva alla sentenza di fallimento, su conto corrente bancario intestato alla società fallita – Applicabilità, ove non diversamente disposto, delle norme del codice di procedura civile in materia di procedimenti in camera di consiglio alle azioni derivanti dal fallimento e, conseguentemente, attratte alla competenza del tribunale fallimentare – Previsione introdotta dal decreto legislativo n. 5 del 2006, recante la riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali – Eccesso di delega.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 118. Oggetto: Straniero – Espulsione – Divieto di espulsione del convivente, padre del nascituro, della donna in stato di gravidanza – Mancata previsione – Ingiustificato deteriore trattamento del convivente padre rispetto al marito, cui si applica il divieto di espulsione in conseguenza della sentenza della Corte n. 376/2000.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 119. Oggetto: Previdenza e assistenza sociale – Pensioni dei dipendenti pubblici – Soggetto titolare di più pensioni – Divieto di cumulo dell’indennità integrativa speciale sui diversi trattamenti pensionistici – Determinazione della misura del trattamento pensionistico complessivo oltre il quale diventi operante il divieto di cumulo dell’indennità integrativa speciale – Mancata previsione.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 24 aprile 2008, n. 120. Oggetto: Sanità pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Servizio sanitario nazionale – Misure di contenimento della spesa per il personale – Limite di spesa fissato con riferimento all’ammontare dell’analoga spesa nell’anno 2004, diminuito dell’1,4 per cento – Introduzione di dettagliata disciplina delle attività che devono essere intraprese a tal fine dagli enti del Ssn.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 104. Oggetto: Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Misure per il contenimento della spesa pubblica nelle Regioni – Previsione di riduzione degli oneri degli organismi politici e degli apparati amministrativi, dei compensi e indennità dei componenti degli organi rappresentativi, e del numero dei medesimi, soppressione degli enti inutili, fusione delle società partecipate, ridimensionamento delle strutture organizzative – Qualificazione della previsione quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica ai fini del rispetto dei parametri europei; Società partecipate dalle Regioni – Disciplina dei compensi degli amministratori e del numero massimo dei componenti del consiglio di amministrazione – Qualificazione della previsione quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Foreste – Programma quadro per il settore forestale finalizzato alla gestione forestale sostenibile e alla multifunzionalità degli ecosistemi forestali – Azioni e accesso alle risorse finanziarie; Siti di importanza comunitaria, zone speciali di conservazione, zone di protezione speciale incluse nella rete “Natura 2000” – Misure di conservazione – Adempimento delle Regioni sulla base di criteri minimi uniformi definiti con apposito decreto ministeriale Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Partecipazioni pubbliche – Partecipazioni delle amministrazioni regionali e locali in società e consorzi – Obbligo di comunicazione annuale dei dati relativi al Dipartimento della funzione pubblica – Sanzioni per la mancata o incompleta comunicazione – Qualificazione delle norme come principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica, ai fini del rispetto dei parametri stabiliti dal patto di stabilità e crescita dell’Unione europea Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Società partecipate dalle Regioni e Province autonome – Amministratori – Compensi, numero massimo dei componenti il consiglio di amministrazione, incompatibilità, pubblicità – Qualificazione delle norme come principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Conservazione degli habitat naturali – Obbligo di adeguamento all’ordinamento comunitario, sulla base di criteri minimi uniformi stabiliti con decreto ministeriale Impiego pubblico – Norme della legge finanziaria 2007 – Assunzione di personale a tempo determinato – Riserva di una quota non inferiore al 60 per cento dei posti a favore dei collaboratori coordinati e continuativi Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Conservazione degli habitat naturali – Obbligo di adeguamento all’ordinamento comunitario, sulla base di criteri minimi uniformi stabiliti con decreto ministeriale Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Partecipazioni pubbliche – Partecipazioni delle amministrazioni regionali e locali in società e consorzi – Obbligo di comunicazione annuale dei dati relativi al Dipartimento della funzione pubblica – Sanzioni per la mancata o incompleta comunicazione – Qualificazione delle norme come principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica, ai fini del rispetto dei parametri stabiliti dal patto di stabilità e crescita dell’Unione europea; Bilancio e contabilità pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Violazioni di obblighi comunitari comportanti procedure di infrazione – Rivalsa dello Stato per gli oneri finanziari sui soggetti responsabili, previa intesa – Prevista adozione di provvedimento del Presidente del Consiglio in caso di mancato raggiungimento dell’intesa Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Conservazione degli habitat naturali – Obbligo delle Regioni di adeguamento all’ordinamento comunitario, sulla base di criteri minimi uniformi stabiliti con decreto ministeriale.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 105. Oggetto: Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Misure per il contenimento della spesa pubblica nelle Regioni – Previsione di riduzione degli oneri degli organismi politici e degli apparati amministrativi, dei compensi e indennità dei componenti degli organi rappresentativi, e del numero dei medesimi, soppressione degli enti inutili, fusione delle società partecipate, ridimensionamento delle strutture organizzative – Qualificazione della previsione quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica ai fini del rispetto dei parametri europei; Società partecipate dalle Regioni – Disciplina dei compensi degli amministratori e del numero massimo dei componenti del consiglio di amministrazione – Qualificazione della previsione quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Foreste – Programma quadro per il settore forestale finalizzato alla gestione forestale sostenibile e alla multifunzionalità degli ecosistemi forestali – Azioni e accesso alle risorse finanziarie; Siti di importanza comunitaria, zone speciali di conservazione, zone di protezione speciale incluse nella rete “Natura 2000” – Misure di conservazione – Adempimento delle Regioni sulla base di criteri minimi uniformi definiti con apposito decreto ministeriale.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 106. Oggetto: Previdenza – Pensioni di guerra – Invalidità o morte derivante da lesioni di arma da fuoco di origine bellica o da esplosione di un ordigno bellico provocata da un minorenne – Termine prescrizionale quinquennale decorrente dall’evento lesivo – Ingiustificata diversa disciplina rispetto al diritto alle pensioni ordinarie non soggetto a prescrizione – Non sussistenza della ‘ratio’ giustificatrice della deroga stabilita dall’art. 169 d.P.R. n. 1092/1973 per le pensioni privilegiate ordinarie di esigenza di un tempestivo accertamento della dipendenza della infermità o delle lesioni contratte a causa del servizio, attesa la presunzione di dipendenza della morte o delle lesioni da fatto di guerra stabilita dall’art. 8, quarto comma, del d.P.R. n. 915 del 1978 per l’ipotesi disciplinata dalla norma censurata.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 107. Oggetto: Straniero – Permesso di soggiorno a cittadino extra comunitario in conseguenza di matrimonio con cittadino italiano – Revoca in caso di accertamento di assenza di effettiva convivenza.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 108. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Tiziana Maiolo per il reato di diffamazione a mezzo stampa nei confronti del magistrato Gian Carlo Caselli, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 109. Oggetto: Mandato d’arresto europeo – Procedura di consegna – Condizioni – Previsione del rifiuto della consegna nel caso in cui la legislazione dello Stato membro di emissione non preveda i limiti massimi della carcerazione preventiva.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 110. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) – Ricorso avverso silenzio rifiuto formatosi su istanza di rimborso di IRAP asseritamente non dovuta – Aliquota applicabile a banche, società finanziarie ed imprese di assicurazione – Determinazione transitoria, nonché successiva tendenziale stabilizzazione, in misura maggiore rispetto all’aliquota base ed all’aliquota applicabile al settore agricolo – Imposizione al solo settore finanziario dell’onere di sostenere il carico delle agevolazioni riconosciute al settore agricolo.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 18 aprile 2008, n. 111. Oggetto: Straniero – Espulsione amministrativa – Decreto di espulsione emesso dal Prefetto – Previsione dell’immediata esecutività pure in caso di gravame o impugnativa da parte dell’interessato – Possibilità per il giudice di pace di sospenderne l’efficacia – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 15 aprile 2008, n. 102. Oggetto: Imposte e tasse – Norme della Regione Sardegna – Imposta regionale sulle plusvalenze dei fabbricati adibiti a seconda casa; Imposta regionale sulle seconde case ad uso turistico; Imposta regionale sugli aeromobili e le unità da diporto. Imposte e tasse – Norme della Regione Sardegna – Imposta regionale sulle plusvalenze delle seconde case ad uso turistico, realizzate dalla cessione a titolo oneroso delle unità immobiliari adibite ad uso abitativo, diverse dall’abitazione principale – Mancata previsione che la cessione avvenga entro cinque anni dall’acquisto – Localizzazione dell’unità immobiliare entro tre chilometri dalla battigia marina – Esclusione dell’imposta per i residenti da più di ventiquattro mesi; Imposta regionale sullo scalo turistico degli aeromobili e delle unità da diporto – Applicabilità alle persone fisiche o giuridiche aventi domicilio fiscale fuori dal territorio regionale – Presupposti dell’imposta – Applicabilità nel mare territoriale; Imposta regionale sulle seconde case ad uso turistico – Riferimento a “unità immobiliari destinate ad uso abitativo, non adibite ad abitazione principale” – Presupposti e soggetti passivi dell’imposta – Localizzazione dell’unità immobiliare entro tre chilometri dalla battigia marina – Criteri per il calcolo dell’imposta; Imposta di soggiorno – Disciplina di presupposti, soggetti passivi dell’imposta, ente impositore, misura, decorrenza.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – non fondatezza – inammissibilità – altro.

Corte Costituzionale 15 aprile 2008, n. 103. Oggetto: Imposta regionale sullo scalo turistico degli aeromobili e delle unità da diporto – Applicabilità alle persone fisiche o giuridiche aventi domicilio fiscale fuori dal territorio regionale – Presupposti dell’imposta – Applicabilità nel mare territoriale.
Dispositivo: altro.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 93. Oggetto: Professioni – Norme della Regione Piemonte – Discipline bionaturali per il benessere – Individuazione – Pratiche e tecniche naturali non sanitarie finalizzate al raggiungimento dello stato di benessere della persona; Percorso formativo per il riconoscimento della qualifica di operatore nelle discipline bionaturali del benessere; Istituzione di un elenco regionale delle discipline bionaturali per il benessere – Affidamento alla Giunta regionale del compito di fissare i requisiti per l’iscrizione; Finalità della legge – Istituzione del Comitato regionale delle discipline bionaturali per il benessere – Norme transitoria e finanziaria.
Dispositivo: illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 94. Oggetto: Demanio e patrimonio dello Stato e delle Regioni – Norme della legge finanziaria 2007 – Concessioni con finalità turistico-ricreative – Classificazioni, determinazione e riduzioni di canoni annui, obblighi dei concessionari, valori delle superfici. Turismo – Norme della legge finanziaria 2007 – Promozione e sviluppo – Stanziamento di bilancio Turismo – Norme della legge finanziaria 2007 – Misure statali per il sostegno del settore turistico – Determinazione degli interventi ed erogazione dei finanziamenti con atti governativi.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 95. Oggetto: Impiego pubblico – Norme della legge finanziaria 2007 – Assunzione di personale a tempo determinato – Riserva di una quota non inferiore al 60 per cento dei posti a favore dei collaboratori coordinati e continuativi Ambiente – Norme della legge finanziaria 2007 – Conservazione degli habitat naturali – Obbligo di adeguamento all’ordinamento comunitario, sulla base di criteri minimi uniformi stabiliti con decreto ministeriale Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Partecipazioni pubbliche – Partecipazioni delle amministrazioni regionali e locali in società e consorzi – Obbligo di comunicazione annuale dei dati relativi al Dipartimento della funzione pubblica – Sanzioni per la mancata o incompleta comunicazione – Qualificazione delle norme come principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica, ai fini del rispetto dei parametri stabiliti dal patto di stabilità e crescita dell’Unione europea; Bilancio e contabilità pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Violazioni di obblighi comunitari comportanti procedure di infrazione – Rivalsa dello Stato per gli oneri finanziari sui soggetti responsabili, previa intesa – Prevista adozione di provvedimento del Presidente del Consiglio in caso di mancato raggiungimento dell’intesa.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 96. Oggetto: Avvocati e procuratori – Procedura camerale per la liquidazione delle spese, diritti ed onorari, stabilita per i procedimenti civili – Applicabilità ai giudizi davanti ai giudici amministrativi – Esclusione secondo il “diritto vivente”.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 97. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale nei confronti del deputato Fabrizio Cicchitto, per diffamazione aggravata nei confronti del magistrato Mariaclementina Forleo – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 98. Oggetto: Procedimento civile – Impugnazioni – Appellabilità delle sentenze rese nei giudizi di opposizione ad ordinanza ingiunzione applicativa di sanzione amministrativa pecuniaria – Previsione introdotta dal decreto legislativo n. 40 del 2006 – Estraneità all’oggetto della delega conferita al Governo per apportare modifiche al codice di procedura civile e concernente la disciplina del processo di cassazione e dell’arbitrato – Eccesso di delega.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 99. Oggetto: Regioni – Variazioni territoriali – Referendum per la modificazione territoriale delle Regioni – Distacco dei comuni di Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana e Rotzo dalla Regione Veneto e aggregazione alla Regione Trentino Alto Adige – Provvedimento dell’Ufficio centrale per il referendum presso la Corte di cassazione che dichiara accolta la proposta sottoposta a referendum – Mancata presentazione al Parlamento, da parte del Ministro per l’interno, entro sessanta giorni dalla pubblicazione del risultato del referendum nella Gazzetta Ufficiale, del disegno di legge di cui all’art. 132, secondo comma, Cost. – Denunciata violazione dell’art. 45, quarto comma, della legge n. 352/1970 – Richiesta alla Corte costituzionale di dichiarare la illegittimità costituzionale dell’art. 45, terzo comma, della legge n. 352/1970, nella parte in cui non prevede la trasmissione ai delegati comunali della copia del verbale dell’Ufficio centrale per il referendum attestante il risultato del referendum.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 100. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Regione Basilicata – Concessioni edilizie relative alla realizzazione di una nuova costruzione e impianto da ubicare nelle aree di sviluppo industriale, in quelle dei piani per insediamenti produttivi o della programmazione negoziata, destinati ad attività industriali o artigianali, il cui costo infrastrutturale non sia stato sostenuto dal comune o dai comuni in cui l’area ricade – Previsto rilascio in esenzione dal contributo relativo agli anni di utilizzazione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 11 aprile 2008, n. 101. Oggetto: Processo penale – Giudizio abbreviato – Richiesta dell’imputato subordinata a una integrazione probatoria – Possibilità per la parte civile di chiedere l’ammissione di prova contraria – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 85. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative – Possibilità per gli imputati di proporre appello contro le sentenze di non doversi procedere per prescrizione conseguenti al riconoscimento di attenuanti – Preclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella – Modifiche normative – Possibilità per l’imputato di proporre appello contro una sentenza formalmente di non punibilità, avente come presupposto un accertamento di responsabilità penale (nella specie, in relazione ad un procedimento per reato di evasione, è stata applicata l’esimente speciale di cui all’art. 387, secondo comma, cod. pen.) – Preclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella – Modifiche normative – Possibilità per l’imputato di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione, salvo nelle ipotesi di cui all’art. 603, comma 2, cod. proc. pen. se la nuova prova è decisiva – Inammissibilità dell’appello proposto dall’imputato contro le sentenze di proscioglimento prima dell’entrata in vigore della novella – Richiamo alla sentenza della Corte costituzionale n. 26/2007.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 86. Oggetto: Sanità pubblica – Medici dirigenti delle ASL – Incarichi di direzione delle strutture sanitarie – Requisito necessario del rapporto di lavoro esclusivo – Distinzione tra l’ipotesi in cui vi sia la concreta possibilità di esercitare l’attività intramuraria per la presenza di strutture idonee e l’ipotesi di impossibilità di esercizio della stessa attività per l’assenza di strutture idonee – Mancata previsione. Sanità pubblica – Norme della Regione Toscana – Incarichi di direzione delle strutture sanitarie – Requisito necessario del rapporto di lavoro esclusivo – Distinzione tra l’ipotesi in cui vi sia la concreta possibilità di esercitare l’attività intramuraria per la presenza di strutture idonee e l’ipotesi di impossibilità di esercizio della stessa attività per l’assenza di strutture idonee – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 87. Oggetto: Fallimento e procedure concorsuali – Riabilitazione civile. – Non menzione nei certificati del casellario giudiziale dei provvedimenti concernenti il fallimento (in particolare, della sentenza dichiarativa di fallimento) nei casi in cui il fallito sia stato riabilitato con sentenza definitiva – Istanza di soggetto dichiarato fallito presentata in data successiva all’entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 che ha abrogato il procedimento di riabilitazione – Omessa previsione della possibilità, per i soggetti dichiarati falliti anteriormente alla data di entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006, che alla stessa data non avessero già ottenuto la sentenza di riabilitazione civile, nonché per i soggetti dichiarati falliti successivamente all’entrata in vigore del predetto decreto, di conseguire la non menzione della sentenza dichiarativa di fallimento nei certificati del casellario giudiziale. – Istanza presentata da soggetto sottoposto a procedura fallimentare dichiarata chiusa in data anteriore all’entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 che ha abrogato il procedimento di riabilitazione – Prevista ultrattività della previgente legge fallimentare limitatamente ai ricorsi per dichiarazione di fallimento e alle domande di concordato fallimentare depositate prima dell’entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006, nonché alle procedure di fallimento e di concordato fallimentare pendenti alla stessa data – Irragionevole esclusione dalla disciplina transitoria dei procedimenti di riabilitazione civile che presuppongono fallimenti chiusi o comunque disciplinati secondo la normativa previgente – Omessa previsione della possibilità, per i soggetti i cui fallimenti siano stati o comunque restino disciplinati esclusivamente dalla previgente legge fallimentare, di ottenere la riabilitazione civile e di beneficiare dei persistenti effetti di essa (quale causa di estinzione del reato o della pena di bancarotta semplice e di non menzione del fallimento nei certificati del casellario giudiziale).
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 88. Oggetto: Impiego pubblico – Autorità di bacino interregionale del fiume Sele – Nomina del responsabile della Segreteria tecnico-operativa e del Segretario Generale mediante concorso per titoli riservato ai dirigenti della Regione Campania.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 89. Oggetto: Processo penale – Imputato a cui è stato notificato il decreto di citazione a giudizio previa emissione del decreto di irreperibilità – Sospensione obbligatoria del processo – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 90. Oggetto: Reati e pene – Recidiva – Determinazione della pena in caso di recidiva reiterata – Previsione di un aumento obbligatorio e fisso di due terzi – Parità di trattamento di situazioni diverse. Reati e pene – Circostanze del reato – Concorso di circostanze aggravanti e attenuanti – Divieto di prevalenza delle circostanze attenuanti sulle circostanze inerenti alla persona del colpevole nel caso previsto dall’art. 99, quarto comma, cod. pen. (recidiva reiterata); Determinazione della pena in caso di recidiva reiterata – Previsione di un aumento obbligatorio fisso di pena.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 91. Oggetto: Reati e pene – Recidiva – Determinazione della pena – Previsione di un aumento obbligatorio fisso – Mancata previsione che la pena possa essere aumentata “fino alla” misura indicata dal legislatore.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 aprile 2008, n. 92. Oggetto: Giustizia amministrativa – Tribunali amministrativi regionali – Controversie relative alla legittimità delle ordinanze e dei conseguenziali provvedimenti commissariali adottati in tutte le situazioni di emergenza dichiarate ai sensi dell’art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225 – Competenza, in via esclusiva, in primo grado, attribuita al T.A.R. del Lazio-sede di Roma – Irragionevole deroga al principio della competenza del T.A.R. della Regione in cui il provvedimento è destinato ad avere incidenza; In via subordinata: Questione di legittimità costituzionale limitatamente all’inciso “e dei conseguenziali provvedimenti commissariali”.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 71. Processo societario – Ambito di applicazione – Estensione del rito ai procedimenti connessi – Eccesso di delega – Sussistenza – Incostituzionalità – Sussistenza.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 70. Oggetto: Edilizia ed urbanistica – Reati edilizi – Estinzione per oblazione – Necessità del decorso di trentasei mesi dalla data da cui risulta il pagamento.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 72. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Modifiche normative comportanti termini di prescrizione più brevi – Disciplina transitoria – Inapplicabilità delle nuove norme ai processi già pendenti in appello alla data di entrata in vigore della novella – Disparità di trattamento tra imputati – Violazione del principio di ragionevolezza – Contrasto con il principio di necessaria applicazione retroattiva della norma penale più favorevole, riconosciuto dal diritto comunitario e dal diritto internazionale.
Dispositivo: non fondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 73. Oggetto: Acque minerali e termali – Provincia di Bolzano – Previsione del rilascio della concessione per la derivazione di acque minerali esistenti nel territorio della Provincia, previo riconoscimento del carattere minerale, ai fini dell’imbottigliamento e dell’uso termale e terapeutico, da parte dell’Agenzia provinciale per l’ambiente, di concerto con l’Azienda sanitaria di Bolzano. Acque e acquedotti – Provincia di Bolzano – Disposizioni in materia di concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico – Estensione delle procedure previste dal comma 3 dell’art. 1 della legge provinciale n. 2/2005 alla valutazione dei programmi presentati ai sensi del comma 5 dell’art. 1-bis del d.P.R. n. 235/1977 e dei programmi presentati ai fini del rinnovo della concessione.
Dispositivo: non fondatezza – estinzione del processo.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 74. Oggetto: Previdenza – Pensione di reversibilità corrisposta dall’INPDAP a favore di coniuge superstite di titolare di pensione diretta – Indennità integrativa speciale mensile – Previsione, con norma autoqualificatasi di interpretazione autentica ma a contenuto innovativo, dell’attribuzione nella stessa misura del sessanta per cento stabilita per il trattamento di reversibilità indipendentemente dalla data di decorrenza della pensione diretta.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 75. Oggetto: Amministrazione pubblica – Norme della legge finanziaria 2007 – Istituzione dell’Agenzia per la formazione dei dirigenti e dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni – Organismi da utilizzare per le iniziative di formazione e di aggiornamento – Obbligo di scelta tra le sole strutture accreditate e certificate, secondo criteri determinati con regolamenti interministeriali, dall’Agenzia e inserite in apposito elenco nazionale.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 76. Oggetto: Farmacia – Istituzione di nuove farmacie nei comuni con popolazione inferiore ai 12.500 abitanti – Possibilità di deroga al criterio demografico in base soltanto a presupposti oggettivi legati alle condizioni topografiche e di viabilità.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 77. Oggetto: Previdenza – Norme della Regione Siciliana – Trattamento pensionistico di anzianità dei dipendenti regionali – Abrogazione con decorrenza 31 dicembre 2003 delle norme che in regime di sospensione delle pensioni di anzianità dei dipendenti regionali, consentivano il pensionamento di anzianità per i dipendenti che avessero maturato, a tale data, l’anzianità di servizio utile.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 78. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative – Previsione di limiti al potere d’appello del pubblico ministero contro le sentenze di proscioglimento nel giudizio ordinario e nel giudizio abbreviato – Disparità di trattamento tra la parte pubblica e le parti private.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 79. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative – Previsione di limiti al potere d’appello del pubblico ministero contro le sentenze di proscioglimento nel giudizio ordinario e nel giudizio abbreviato – Disparità di trattamento tra la parte pubblica e le parti private.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 80. Oggetto: Telecomunicazioni – Regione Lombardia – Norme per l’insediamento e la gestione di centri di telefonia in sede fissa – Requisiti e prescrizioni igienico-sanitarie – Applicabilità retroattiva – Denunciata analitica disciplina della materia con conseguente irragionevole invasione della sfera di competenza amministrativa dei comuni e delle ASL; Inosservanza, da parte del titolare dell’autorizzazione del centro di telefonia fisso, degli obblighi, prescrizioni e autorizzazioni in materia di edilizia, urbanistica ed igienico-sanitaria, nonché delle disposizioni sulla destinazione d’uso dei locali e degli edifici, prevenzione incendi e sicurezza, preventivamente all’avvio dell’attività, o entro un anno dall’entrata in vigore della legge censurata – Prevista revoca dell’autorizzazione e sospensione dell’attività; Requisiti e prescrizioni igienico-sanitarie – Obbligo per i titolari dei centri di telefonia già attivi alla data di entrata in vigore della legge censurata di porsi in regola con le vigenti norme e con le prescrizioni e autorizzazioni in materia di edilizia, urbanistica ed igienico-sanitaria, previste dalla legge medesima entro un anno da detta data.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 81. Oggetto: Processo penale – Procedimento dinanzi al giudice di pace – Decreto di citazione a giudizio – Avviso all’imputato della facoltà di presentare domanda di oblazione – Mancata previsione; Avviso della possibilità di determinare l’estinzione del reato mediante condotte riparatorie – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 82. Oggetto: Processo penale – Procedimento dinanzi al giudice di pace – Decreto di citazione a giudizio – Avviso all’imputato della facoltà di presentare domanda di oblazione – Mancata previsione; Avviso della possibilità di determinare l’estinzione del reato mediante condotte riparatorie – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 83. Oggetto: Ambiente – Nuove norme in materia ambientale – Disciplina della gestione dei rifiuti – Sottoprodotti soggetti a tale normativa – Esclusione delle ceneri di pirite – Contrasto con la normativa comunitaria in materia, in particolare direttiva 2006/12/CE.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 28 marzo 2008, n. 84. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico dell’on. Carlo Taormina per il reato di diffamazione a mezzo stampa nei confronti della dott.ssa Maria Del Savio Bonaudo e della dott.ssa Stefania Cugge, rispettivamente, Procuratore della Repubblica e Sostituto Procuratore presso la Procura di Cogne – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 64. Giurisdizione tributaria – Competenza – Natura tributaria del rapporto – Doverosità della prestazione e collegamento alla pubblica spesa – Necessità – Controversie relative alla debenza del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche di cui all’articolo 63 d. lgs. 15 dicembre 1997, n. 446 – Esclusione.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 62. Oggetto: Ambiente – Norme della Provincia di Bolzano – Gestione dei rifiuti e tutela del suolo – Classificazione come “materia prima secondaria” dei rottami ferrosi e non ferrosi derivanti da operazioni di recupero rispondenti a determinate specifiche nazionali ed internazionali – Esenzione dalla normativa sui rifiuti a condizione che il detentore non se ne disfi, non abbia l’intenzione o non abbia l’obbligo di disfarsene; Terre e rocce da scavo e residui della lavorazione della pietra non contaminati, destinati all’effettivo utilizzo per reinterri, riempimenti, rilevati e macinati – Esenzione dalla normativa sui rifiuti; Trasporti di rifiuti speciali che non eccedano i 30 chilogrammi o i 30 litri al giorno, effettuati dai produttori – Esenzione dalla disciplina del formulario di identificazione dei rifiuti, senza distinguere tra rifiuti pericolosi e non pericolosi; Iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali – Possibilità che la Giunta preveda, in deroga alla disciplina statale, discipline semplificate o l’esenzione dall’obbligo di iscrizione; Collaudo ed autorizzazione degli impianti di recupero e di smaltimento dei rifiuti – Esercizio provvisorio a seguito della semplice domanda in attesa dell’accertamento della regolarità dell’impianto e del rilascio dell’autorizzazione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 63. Oggetto: Impresa – Fondo per il finanziamento degli interventi consentiti dagli Orientamenti UE sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà – Interventi da disporsi sulla base di criteri e modalità fissati dal CIPE e da attuarsi attraverso le società per azioni Sviluppo Italia.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 65. Oggetto: Reati e pene – Interruzione del corso della prescrizione – Avviso di conclusione delle indagini di cui all’art. 415-bis cod. proc. pen. – Mancata previsione quale atto interruttivo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 66. Oggetto: Espropriazione per pubblica utilità – Occupazioni appropriative intervenute anteriormente al 30 settembre 1996 – Criteri di liquidazione del danno in misura ridotta rispetto al valore venale degli immobili.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 67. Oggetto: Processo penale – Dibattimento – Nuove contestazioni – Contestazione “tardiva” da parte del pubblico ministero di un reato connesso o concorrente con quello contestato nel decreto che dispone il giudizio – Facoltà dell’imputato di richiedere il giudizio abbreviato in relazione alla nuova imputazione – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 68. Oggetto: Processo penale – Rimessione del processo – Effetti della richiesta di rimessione – Ipotesi di riproposizione di richiesta già dichiarata inammissibile o rigettata – Esclusione della sospensione del processo solo se la richiesta non sia fondata su elementi nuovi rispetto a quelli di altra già rigettata o dichiarata inammissibile.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 14 marzo 2008, n. 69. Oggetto: Processo penale – Dibattimento – Nuove contestazioni – Contestazione suppletiva tardiva da parte del pubblico ministero di circostanze aggravanti, in particolare della recidiva – Rimessione in termini dell’imputato per la richiesta del rito abbreviato – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 53. Oggetto: Procedimento civile – Giudizio di opposizione all’esecuzione – Esclusione dell’appello avverso la sentenza pronunciata in primo grado – Previsione introdotta nel novellato art. 616 cod. proc. civ. dall’art. 14 della legge n. 52 del 2006 – Applicabilità nei processi di cognizione pendenti pur se instaurati, in primo grado, anteriormente all’entrata in vigore della nuova disciplina.
Dispositivo: inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 54. Oggetto: Circolazione stradale – Reato di guida sotto l’influenza dell’alcool e reato di guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti – Prevista competenza, rispettivamente, del tribunale monocratico e del giudice di pace. Circolazione stradale – Reato di guida sotto l’influenza dell’alcool – Prevista competenza del tribunale monocratico – Conseguente preclusione dell’ammissione all’oblazione, consentita agli imputati del reato di guida sotto l’influenza di stupefacenti, di competenza del giudice di pace.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 55. Oggetto: Sicurezza pubblica – Violazioni nella produzione, importazione, distribuzione e installazione di apparecchi da gioco (art. 110, co. 9, regio decreto n. 773/1931) – Intervenuta depenalizzazione – Inapplicabilità alle violazioni commesse anteriormente.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 56. Oggetto: Sanità pubblica – Decreti ingiuntivi e sentenze divenuti esecutivi dopo la data di entrata in vigore del D.L. n. 341/1999 (conv. in legge n. 453/1999), relativi a crediti nei confronti della soppressa azienda universitaria Policlinico Umberto I – Opposizione all’esecuzione promossa nei confronti dell’azienda ospedaliera per credito risultante da decreto ingiuntivo non opposto e maturato in data posteriore alla soppressione dell’azienda universitaria – Previsione, con norma di interpretazione autentica, di inefficacia del decreto ingiuntivo nei confronti della nuova azienda ospedaliera Policlinico Umberto I; Pignoramenti intrapresi in forza di titoli esecutivi e giudizi di ottemperanza pendenti in base al medesimo titolo nei confronti della soppressa azienda universitaria Policlinico Umberto I – Opposizione all’esecuzione promossa nei confronti dell’azienda ospedaliera per credito risultante da decreto ingiuntivo non opposto e maturato in data posteriore alla soppressione dell’azienda universitaria – Prevista inefficacia per i primi ed estinzione anche d’ufficio per i secondi, con norma di interpretazione autentica, nei confronti della nuova azienda ospedaliera Policlinico Umberto I.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 57. Oggetto: Imposte e tasse – Riscossione delle imposte – Fermo amministrativo dei veicoli – Opposizione di terzo all’iscrizione di fermo amministrativo su veicoli non appartenenti al debitore contribuente sottoposto ad esecuzione – Giurisdizione sulle relative controversie – Attribuzione alle commissioni tributarie, anziché al giudice ordinario, delle opposizioni promosse da terzi che assumono di essere proprietari dei beni assoggettati a fermo e che non hanno alcun contenzioso pendente innanzi alle commissioni tributarie – Contrasto con l’orientamento espresso dalle Sezioni unite della Corte di cassazione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 58. Oggetto: Sanzioni amministrative – Violazioni del codice della strada comportanti sanzione amministrativa pecuniaria la cui entità è demandata alla determinazione del Prefetto – Opposizione avverso l’ordinanza prefettizia ingiuntiva del pagamento della sanzione – Dedotta intempestività del provvedimento opposto – Omessa previsione di un termine ragionevole (e, in ogni caso, più breve del termine quinquennale di prescrizione posto all’esercizio della pretesa sanzionatoria) per l’emissione dell’ordinanza-ingiunzione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 59. Oggetto: Espropriazione per pubblica utilità – Occupazioni appropriative intervenute anteriormente al 30 settembre 1996 – Criteri di liquidazione del danno in misura ridotta rispetto al valore venale degli immobili.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 60. Oggetto: Circolazione stradale – Obbligo, per i conducenti e gli eventuali passeggeri di ciclomotori e motoveicoli, di indossare e di tenere regolarmente allacciato un casco protettivo conforme ai tipi omologati – Trattamento sanzionatorio per l’inosservanza della prescrizione normativa – Omessa previsione dell’esenzione dall’obbligo per coloro che risultino affetti da patologie incompatibili con l’utilizzo del casco protettivo.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 13 marzo 2008, n. 61. Oggetto: Radiotelevisione e servizi radioelettrici – Richiesta e votazione nell’Assemblea degli azionisti RAI, da parte del Ministro dell’economia e delle finanze d’intesa con il Presidente del Consiglio dei ministri, della revoca di consigliere di amministrazione della RAI.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 07 marzo 2008, n. 50. Oggetto: Disabile – Abbattimento delle barriere architettoniche negli esercizi commerciali – Istituzione di un fondo ministeriale destinato all’erogazione di contributi – Determinazione delle condizioni e modalità di utilizzo del fondo con atto ministeriale; Istruzione – Scuole non statali – Scuole paritarie – Incremento dello stanziamento di bilancio, da destinare prioritariamente alle scuole dell’infanzia; Famiglia – Fondo per le politiche della famiglia – Ripartizione – Incremento dello stanziamento di bilancio – Previsione dettagliata delle attività, delle iniziative e degli interventi sociali da sostenere – Determinazione degli interventi ed erogazione dei finanziamenti con atti ministeriali – Fondo per le politiche della famiglia – Fondo per le politiche giovanili – Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità – Incremento dello stanziamento di bilancio; Donna e pari opportunità – Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità – Incremento dello stanziamento di bilancio, con vincolo di destinazione di una quota al Fondo nazionale contro la violenza sessuale e di genere e alla istituzione di un Osservatorio nazionale contro la violenza sessuale e di genere – Criteri di ripartizione del fondo determinati con atti ministeriali; Straniero – Istituzione del Fondo per l’inclusione sociale degli immigrati – Previsione di un piano per l’accoglienza degli alunni stranieri con utilizzo di mediatori culturali – Inserimento nella scuola di figure professionali madrelingua quali mediatori culturali.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – illegittimità costituzionale parziale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 07 marzo 2008, n. 51. Oggetto: Porti e aeroporti civili – Disposizioni in materia di diritti aeroportuali – Modifica della precedente disciplina – Determinazione dei diritti aeroportuali, sulla base di criteri stabiliti dal CIPE, con decreti ministeriali distinti per singoli aeroporti – Introduzione di un meccanismo di calcolo.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 07 marzo 2008, n. 52. Oggetto: Straniero e apolide – Espulsione amministrativa – Delitto di trattenimento, senza giustificato motivo, nel territorio dello Stato, in violazione dell’ordine di allontanamento impartito dal questore – Trattamento sanzionatorio – Reclusione da uno a quattro anni.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 marzo 2008, n. 44. Oggetto: Rapporto di lavoro – Lavoratori che abbiano prestato attività lavorativa a tempo determinato – Diritto di precedenza nella riassunzione presso la stessa azienda e con la medesima qualifica, per le ipotesi già previste dall’art. 23, comma 2, legge 28 febbraio 1987, n. 56 – Mancata previsione.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale.

Corte Costituzionale 04 marzo 2008, n. 45. Oggetto: Sanità pubblica – Ristrutturazione edilizia e ammodernamento tecnologico – Aumento dello stanziamento di bilancio e assegnazione delle risorse con vincoli di destinazione; Servizio sanitario nazionale – Finanziamenti finalizzati all’intervento speciale per la diffusione degli accertamenti preventivi oncologici nelle regioni meridionali e insulari.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 marzo 2008, n. 46. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Garanzia di cui all’art. 68, primo comma, della Costituzione – Estensione ai procedimenti innanzi a tutti i giudici, ivi inclusa la Corte dei conti in sede giurisdizionale.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 04 marzo 2008, n. 47. Oggetto: Previdenza e assistenza sociale – Contributi di malattia dovuti dal datore di lavoro all’INPS – Esonero dall’obbligo di versamento in ipotesi di obbligo per il datore di lavoro, derivante da contratto collettivo, di continuare a corrispondere la retribuzione durante la malattia del lavoratore – Mancata previsione secondo il “diritto vivente”.
Dispositivo: non fondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 marzo 2008, n. 48. Oggetto: Misure di prevenzione – Sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza – Revoca della patente di guida per sopravvenuto difetto dei prescritti requisiti morali – Istanza di sospensione del decreto applicativo della misura di prevenzione (Ord. 397/07, 500/07) – Istanza di rinnovo della patente di guida scaduta di validità (Ord. 398/07) – Omessa previsione in capo al Giudice della prevenzione dei poteri di autorizzare, in presenza di gravi e comprovati motivi connessi all’esercizio dell’attività lavorativa, il sottoposto alla guida di un veicolo al fine di recarsi in un luogo determinato fuori del comune di residenza o di dimora abituale, e di escludere il ritiro, il divieto di emissione e di rinnovo della patente di guida nel caso in cui per effetto degli stessi verrebbero a mancare i mezzi di sostentamento all’interessato ed alla famiglia – Omessa previsione di un sindacato del Giudice della prevenzione in ordine alla revoca, al diniego di rilascio e di rinnovo della patente di guida.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 04 marzo 2008, n. 49. Oggetto: Reati militari – Diffamazione – Possibilità di provare i fatti attribuiti e, in caso di esito positivo, la non punibilità della condotta – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 27 febbraio 2008, n. 39. Dichiarazione di fallimento – Incapacità personali derivanti al fallito – Protrarsi delle incapacità oltre la chiusura del fallimento – Illegittimità costituzionale.

Corte Costituzionale 27 febbraio 2008, n. 40. Oggetto: Circolazione stradale – Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada – Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt. 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod. strada.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 27 febbraio 2008, n. 41. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) – Nozione di area fabbricabile rilevante per l’applicazione dell’imposta – Sopravvenienza di norme di interpretazione autentica tese ad ampliare, a fini di recupero di base imponibile, la nozione di area fabbricabile attraverso la ritenuta irrilevanza dell’adozione di strumenti urbanistici attuativi.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 27 febbraio 2008, n. 42. Oggetto: Alimenti e bevande – Norme della Provincia autonoma di Bolzano – Introduzione di un “marchio di qualità con indicazione di origine” per la valorizzazione dei prodotti agricoli e alimentari provinciali di elevato livello qualitativo – Previsione di varianti del marchio con dizione monolingua, italiana o tedesca, o senza la denominazione di provenienza contestuale nelle due lingue.
Dispositivo: estinzione del processo.

Corte Costituzionale 27 febbraio 2008, n. 43. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Modifiche normative comportanti un regime più favorevole in tema di termini di prescrizione dei reati – Disciplina transitoria – Inapplicabilità delle nuove norme ai processi già pendenti in primo grado ove, alla data di entrata in vigore della novella, vi sia stata la dichiarazione di apertura del dibattimento.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 25 febbraio 2008, n. 38. Oggetto: Referendum – Referendum elettorali dichiarati ammissibili con le sentenze della Corte costituzionale nn. 15, 16 e 17 del 2008 – Deliberazione del Consiglio dei ministri 5 febbraio 2008 di fissazione per il 18 maggio 2008 della data di svolgimento delle consultazioni referendarie – Decreto del Presidente della Repubblica 5 febbraio 2008 di indizione del referendum per quella data – Decreti del Presidente della Repubblica 6 febbraio 2008 di scioglimento delle Camere e di convocazione dei comizi elettorali per lo svolgimento delle elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica nei giorni 13 e 14 aprile 2008 – Automatica sospensione, ai sensi dell’art. 34, comma 2, della legge 25 maggio 1970, n. 352, del referendum già indetto – Richiesta alla Corte costituzionale di dichiarare che non spettava al Governo deliberare la data di svolgimento dei referendum prima dello scioglimento anticipato delle Camere, con l’effetto di determinarne la sospensione; di dichiarare che sussiste il diritto allo svolgimento delle operazioni di voto referendario, una volta compiuta la procedura di verifica della legittimità e dell’ammissibilità delle relative domande, entro termini ragionevoli, mantenendo ferma la data del 18 maggio 2008 ovvero entro il 15 giugno 2008; di annullare in conseguenza, ‘in parte qua’, la deliberazione del Consiglio dei ministri 5 febbraio 2008 con la quale è stata decisa la data di svolgimento del referendum ovvero l’art. 34, comma 2, della legge n. 352/1970 nella parte in cui prevede, in caso di scioglimento della Camere, l’automatica sospensione dei referendum e la ripresa del decorso dei termini solo a partire dal 365° giorno dallo svolgimento delle elezioni – Richiesta di accordare in via cautelare i necessari provvedimenti d’urgenza per consentire lo svolgimento del referendum il 18 maggio 2008 o comunque entro il 15 giugno 2008.
Dispositivo: inammissibile.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 27. Oggetto: Impiego pubblico – Norme della Regione Abruzzo – Autisti presso la Giunta e il Consiglio regionale – Corresponsione di una indennità omnicomprensiva in sostituzione di straordinario, reperibilità, rischio e turnazione; Responsabile delle segreterie dei gruppi consiliari – Possibilità di conferire l’incarico a personale esterno privo dei requisiti prescritti per il personale interno; Consiglieri regionali – Attribuzione di rimborso spese mensile pari al trattamento economico dei dipendenti di categoria D.
Dispositivo: illegittimità costituzionale parziale – inammissibilità – estinzione del processo.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 28. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico del deputato Maurizio Gasparri per diffamazione aggravata nei confronti del magistrato Mariaclementina Forleo – Deliberazione di insindacabilità della Camera dei deputati.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 29. Oggetto: Arbitrato – Controversie relative all’esecuzione di opere pubbliche comprese in programmi di ricostruzione di territori colpiti da calamità naturali – Divieto di devoluzione a collegi arbitrali – Contrasto con il complessivo quadro normativo teso a favorire la composizione delle liti tra P.A. e privati in sede alternativa a quella giudiziaria.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 30. Oggetto: Espropriazione per pubblica utilità – Regione Campania – Piani regolatori delle aree di sviluppo industriale – Vincoli preordinati all’espropriazione – Proroga di validità dei piani esistenti, anche se ‘medio tempore’ scaduti.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 31. Oggetto: Sanzioni amministrative – Divieto di eseguire costruzioni ed altre opere di ogni specie, nonché di spostare o modificare le opere esistenti, in prossimità della linea doganale, senza l’autorizzazione del direttore della circoscrizione doganale.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 32. Oggetto: Edilizia residenziale pubblica – Regione Lombardia – Assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica – Requisiti del richiedente – Residenza o svolgimento di attività lavorativa nel territorio regionale da almeno cinque anni per il periodo immediatamente precedente alla presentazione della domanda.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 33. Oggetto: Reati e pene – Circostanze del reato – Concorso di circostanze aggravanti e attenuanti – Divieto di prevalenza delle circostanze attenuanti sulle circostanze inerenti alla persona del colpevole nel caso previsto dall’art. 99, quarto comma, cod. pen. (recidiva reiterata).
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 34. Oggetto: Reati e pene – Ritrasmissione o diffusione, con qualsiasi mezzo, in assenza di accordo con il legittimo distributore, di un servizio criptato ricevuto per mezzo di apparati atti alla decodificazione di trasmissioni ad accesso condizionato – Configurazione quale reato.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 35. Oggetto: Ordinamento penitenziario – Benefici penitenziari – Modifiche normative comportanti un regime più restrittivo per i recidivi – Divieto di concessione di misure alternative alla detenzione al condannato al quale sia stata applicata la recidiva prevista dall’art. 99, quarto comma, cod. pen. (recidiva reiterata).
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 36. Oggetto: Caccia – Legge della Regione Toscana – Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio – Cattura e gestione dei richiami vivi e appostamenti – Previsione della possibilità di detenzione di richiami privi di anello – Previsione che per la legittima detenzione dei richiami di cattura faccia fede la documentazione esistente presso la provincia e per i richiami di allevamento la documentazione propria del cacciatore.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 21 febbraio 2008, n. 37. Oggetto: Parlamento – Immunità parlamentari – Procedimento penale a carico del senatore Raffaele Iannuzzi per il reato di diffamazione aggravata a mezzo stampa nei confronti di Giancarlo Caselli, già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo, e di altri magistrati anche essi, all’epoca dei fatti, assegnati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo – Deliberazione di insindacabilità del Senato della Repubblica.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 13 febbraio 2008, n. 25. Oggetto: Regioni – Norme della Regione Valle d’Aosta – Consiglio regionale – Cause di ineleggibilità e incompatibilità con la carica di consigliere regionale – Ineleggibilità del rettore dell’Università della Valle d’Aosta e dei professori, ricercatori in ruolo e titolari di contratti di insegnamento in corsi universitari realizzati in Valle d’Aosta.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – non fondatezza.

Corte Costituzionale 13 febbraio 2008, n. 26. Oggetto: Processo penale – Indagini preliminari sulla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin – Richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma alla Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin di procedere, eventualmente anche congiuntamente, ad accertamenti tecnici sulla autovettura, presa in carico, previo sequestro, dalla Commissione, a bordo della quale viaggiavano le vittime – Rifiuto opposto con nota del Presidente della Commissione parlamentare – Conferimento da parte di quest’ultimo di incarico peritale volto allo svolgimento di accertamenti tecnici, anche di natura irripetibile, sulla autovettura.
Dispositivo: accoglie il ricorso.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 18. Oggetto: Procedimento civile – Opposizione al decreto ingiuntivo – Termine per la costituzione in giudizio dell’opponente – Riduzione a cinque giorni nel caso di assegnazione di termine di comparizione inferiore a quello ordinario – Applicabilità di tale regola (elevata a “diritto vivente”) pur se il termine di comparizione assegnato sia minore dell’ordinario, ma superiore a quello minimo di trenta giorni – Ingiustificato obbligo per l’opponente di costituirsi entro un termine in sé eccessivamente breve; Decorrenza del termine per la costituzione in giudizio dell’opponente dalla data di notificazione dell’atto, anziché da quella di consegna dello stesso all’ufficiale giudiziario.
Dispositivo: manifesta infondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 19. Oggetto: Previdenza – Pensioni, assegni ed indennità erogati dall’INPS – Pignorabilità per crediti derivanti da sanzioni per omissioni contributive ed interessi – Mancata previsione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 20. Oggetto: Maternità e infanzia – Tutela delle lavoratrici madri – Interruzione della gravidanza verificatasi prima del centoottantesimo giorno dall’inizio della gestazione – Superamento del periodo di comporto per malattia e conseguente licenziamento della lavoratrice per effetto di normativa regolamentare che esclude dalle tutele accordate alla maternità la gravidanza cessata prima dei centoottanta giorni dall’inizio della gestazione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 21. Oggetto: Società – Controversie in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria – Procedimento di primo grado dinanzi al tribunale in composizione collegiale – Disciplina introdotta dal legislatore delegante. In via subordinata: Disciplina introdotta dal legislatore delegato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 22. Oggetto: Società – Controversie in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria – Procedimento di primo grado dinanzi al tribunale in composizione collegiale – Disciplina introdotta dal legislatore delegante. In via subordinata: Disciplina introdotta dal legislatore delegato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 23. Oggetto: Società – Controversie in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria – Procedimento di primo grado dinanzi al tribunale in composizione collegiale – Disciplina introdotta dal legislatore delegante. In via subordinata: Disciplina introdotta dal legislatore delegato.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 08 febbraio 2008, n. 24. Oggetto: Imposte e tasse – Regione Basilicata – Tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi – Rideterminazione degli importi per tutti i rifiuti dei settori estrattivo, edilizio, lapideo, minerario e metallurgico in base a dati quantitativi e per gli altri tipi di rifiuti in funzione della natura degli stessi (rifiuti speciali non pericolosi, pericolosi, solidi urbani).
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 30 gennaio 2008, n. 15. Oggetto: Elezione della Camera dei Deputati – Abrogazione della possibilità di collegamento tra liste e di attribuzione del premio di maggioranza ad una coalizione di liste.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 30 gennaio 2008, n. 16. Oggetto: Elezione del Senato della Repubblica – Abrogazione della possibilità di collegamento tra liste e di attribuzione del premio di maggioranza ad una coalizione di liste.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 30 gennaio 2008, n. 17. Oggetto: Elezione della Camera dei Deputati – Abrogazione della possibilità per uno stesso candidato di presentare la propria candidatura in più di una circoscrizione.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale 25 gennaio 2008, n. 9. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Norme della legge finanziaria 2006 – Regime dei beni immobili delle Ferrovie dello Stato S.p.A. e delle società dalla stessa (direttamente o indirettamente) controllate – Modifiche all’art. 1 del decreto legge n. 351/2001 (introduzione del comma 6 ter) – Presunzione della conformità dei predetti immobili alla legge vigente al momento della loro edificazione – Possibilità di presentazione di una dichiarazione sostitutiva per ottenere l’attestazione della regolarità urbanistica ed edilizia mancante anche in deroga agli strumenti urbanistici vigenti e con gli stessi effetti di una concessione in sanatoria – Previsione dettagliata della documentazione da allegare e della misura dell’oblazione – Introduzione di un silenzio-assenso (entro 60 giorni) per situazioni edilizie che derogano agli strumenti di programmazione territoriale degli enti locali – Estensione della sanatoria agli acquirenti privati dei predetti immobili.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 gennaio 2008, n. 10. Oggetto: Circolazione stradale – Norme della Regione Lombardia – Misure per la limitazione del traffico veicolare finalizzate alla riduzione dell’accumulo degli inquinanti in atmosfera – Previsione di apposito atto della Giunta Regionale contenente le relative misure e modalità di attuazione; Sanzioni da irrogare in caso di violazioni – Autorità competente a ricevere il rapporto che accerta la violazione, ad emettere l’ordinanza-ingiunzione e a decidere sull’eventuale ricorso in via amministrativa – Individuazione nell’ente da cui dipende l’organo accertatore della violazione.
Dispositivo: non fondatezza – inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 gennaio 2008, n. 11. Oggetto: Imposte e tasse – Riscossione delle imposte – Notifica al contribuente della cartella di pagamento recante il ruolo derivante dalla liquidazione delle imposte dovute in base alla dichiarazione dei redditi – Previsione del termine di decadenza del 31 dicembre del quinto anno successivo alla presentazione della dichiarazione con specifico riguardo alle dichiarazioni presentate fino al 31 dicembre 2001 – Riferimento alla sentenza della Corte Costituzionale n. 280/2005.
Dispositivo: non fondatezza – manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 gennaio 2008, n. 12. Oggetto: Circolazione stradale – Trasferimento di residenza dell’intestatario del veicolo – Obbligo di richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione alla Motorizzazione Civile – Trattamento sanzionatorio per l’inosservanza – Sanzione amministrativa pecuniaria da euro 600 ad euro 3003.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 gennaio 2008, n. 13. Oggetto: Imposte e tasse – Imposta di registro – Atti della autorità giudiziaria in materia di controversie civili che definiscono anche parzialmente il giudizio – Pagamento dell’imposta dovuto anche se al momento della registrazione siano stati impugnati o siano ancora impugnabili, salvo successivo conguaglio.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 25 gennaio 2008, n. 14. Oggetto: Procedimento civile – Competenza e giurisdizione – Procedimento per convalida di sfratto per morosità – Locazione avente ad oggetto immobile sito nel territorio di Seborga concesso in godimento all’Associazione Governo del Principato di Seborga – Eccepito difetto di giurisdizione del giudice italiano – Omessa previsione della sussistenza di giurisdizione esclusiva di uno Stato (nella specie, il Principato di Seborga) non riconosciuto sovrano dallo Stato italiano, ma considerato tale da altre comunità e/o Stati stranieri riconosciuti dall’Italia.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 1. Oggetto: Energia – Norme della legge finanziaria 2006 – Concessioni idroelettriche – Modifiche all’art. 12 del decreto legislativo n. 79/1999 – Nuova procedura per il rinnovo delle concessioni per le grandi derivazioni d’acqua per uso idroelettrico – Introduzione dell’obbligo di procedere ad una gara ad evidenza pubblica – Determinazione con decreto ministeriale dei requisiti organizzativi e finanziari minimi, dei parametri di aumento dell’energia prodotta e della potenza installata concernenti le procedure di gara.
Dispositivo: illegittimità costituzionale – illegittimità costituzionale parziale – inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 2. Oggetto: Reati e pene – Prescrizione – Reati di competenza del giudice di pace – Reati puniti con pena diversa da quella detentiva e da quella pecuniaria – Reati puniti con la sola pena pecuniaria – Termine di prescrizione di tre anni – Mancata previsione.
Dispositivo: non fondatezza.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 3. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per la parte civile di proporre appello contro le sentenze di proscioglimento – Preclusione.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 4. Oggetto: Processo penale – Appello – Modifiche normative recate dalla legge n. 46/2006 – Possibilità per il pubblico ministero di proporre appello avverso le sentenze di non luogo a procedere – Preclusione – Inammissibilità dell’appello proposto prima dell’entrata in vigore della novella.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 5. Oggetto: Sanità pubblica – Individuazione dei legittimati passivi in giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo – Norme della Regione Piemonte – Costituzione dell’Azienda Sanitaria Ospedaliera ‘Ordine Mauriziano di Torino’ – Trasferimento degli oneri di gestione in capo all’A.S.O. a far data dalla sua costituzione – Attribuzione alla Fondazione Ordine Mauriziano dei rapporti attivi e passivi, ivi compresi quelli contenziosi, sorti in epoca anteriore alla costituzione dell’A.S.O. – Mancato coordinamento con la disciplina statale che ha disposto il subingresso della Fondazione nei rapporti attivi e passivi imputati all’Ente Ordine Mauriziano a decorrere dalla data (anteriore) della propria entrata in vigore.
Dispositivo: restituzione atti – jus superveniens.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 6. Oggetto: Impresa e imprenditore – Registro delle imprese – Iscrizione obbligatoria non effettuata entro il termine assegnato dal Conservatore – Potere del Giudice del registro di ordinarla con decreto – Asserita mancanza di interesse pubblico che giustifichi l’intervento ufficioso del giudice (anziché dell’autorità amministrativa) – Esclusione di fatto della cognizione giurisdizionale di primo grado.
Dispositivo: manifesta inammissibilità.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 7. Oggetto: Edilizia e urbanistica – Edilizia residenziale pubblica – Regione Marche – Assegnazione di alloggio – Diritto del familiare (non originariamente convivente e autorizzato dall’Ente gestore a risiedere nell’alloggio a titolo di ampliamento del nucleo familiare) del titolare deceduto a subentrare nella titolarità dell’alloggio stesso – Condizione – Decorso alla data della morte del titolare di almeno due anni dal rilascio della predetta autorizzazione.
Dispositivo: manifesta infondatezza.

Corte Costituzionale 18 gennaio 2008, n. 8. Oggetto: Reati ministeriali – Provvedimento del Tribunale dei Ministri di Firenze in data 31 marzo – 4 aprile 2005, emesso nel procedimento penale a carico del Ministro Altero Matteoli per il reato di favoreggiamento, avente ad oggetto la dichiarazione della propria incompetenza funzionale, in conseguenza della ritenuta natura comune e non ministeriale del reato contestato, e la trasmissione degli atti alla Procura del Tribunale territorialmente competente – Provvedimento del Tribunale di Livorno, Sezione di Cecina, in composizione monocratica, di reiezione della richiesta formulata dal difensore dell’imputato di rinvio del procedimento penale per consentire al Parlamento una preliminare valutazione dei fatti contestati all’ex ministro Matteoli.
Dispositivo: ammissibile.

Corte Costituzionale

(chiudi)

2011 – 2010 – 2009 – 2008 – 2007 – altre

——————————————————————————–
Vendite Competitive

FALL. 1105/2010 – Beni mobili aziendali (macchinari e mobili-arredi) – BOVALINO (RC), scade il 3 Maggio 2012

Carpenteria metallica: materie prime, materiali di consumo e prodotti finiti – Camposanto (MO), scade il 3 Maggio 2012

Impianti, macchinari ed attrezzature per autocarrozzeria, mobili, macchine ufficio e n. 2 autovetture – Alba (CN), scade il 5 Maggio 2012

sez. Vendite Compet. >

——————————————————————————–

——————————————————————————–
Convegni e Formazione

Le esecuzioni immobiliari: il Commercialista delegato – Norme e prassi – Reggio Emilia 4 Maggio 2012

La liquidazione e la ripartizione dell’attivo nel fallimento – Roma 5 Maggio 2012

L’amministratore, il condominio e gli strumenti di tutela del consumatore – Bolzano 5 Maggio 2012

sez. Convegni >

——————————————————————————–

Tutto IL CASO.it

Massimari e codici

● Codice civile

● Legge fallimentare

● Codice di proc. civile

● Contr. e mercati finanz.

● Processo societario

Fallimentare

● Novità

● Archivi

● Leasing e Fallimento

● Dottrina

● Trust e crisi impresa

● Legge fallimentare

Processo civile

● Novità

● Cass. S.U. 19246/2010

● Archivi

● Dottrina

● Processo societario

● Codice di proc. civile
Diritto societario

● Novità

● Archivi

● Dottrina

● Registro Imprese

● Codice civile

● Processo societario

Finanziario e bancario

● Novità

● Arch. finanzario

● Arch. bancario

● Dottrina

● Contr. e mercati finanz.

● Normativa comunitaria

Diritto civile

● Persone e famiglia

● Diritto civile

● Archivi

● Lavoro

Sez. Un. Civ. C. Cassaz.

● Archivi

Giurisprudenza ABF

● Novità

Ricerca documenti

● Ricerca

Tutti gli archivi

● Diritto Fallimentare

● Diritto Finanziario

● Diritto Bancario

● Procedura Civile

● Diritto Societario

● Registro Imprese

● Diritto Civile

● Persone e Famiglia

● Sez. Un. Civ. Corte di
Cassazione

In libreria

● In libreria

Vendite competitive

● Prossime vendite

Convegni

● Prossimi convegni

IL CASO.it

Foglio di giurisprudenza

Direttore responsabile: Dott. Paola Castagnoli

Editore: Centro Studi Giuridici

Sede: Luzzara (RE), Via Grandi n. 5. Associazione di promozione sociale, senza fini di lucro costituita con atto n. 4066 di Rep. Notaio Mazzetti in Reggio Emilia in data 06/11/1995,registrato presso l’Ufficio del Registro di Guastalla al n. 740, serie 2, in data 14/11/1995. Iscritta nel Registro Provinciale delle Associazioni di Promozione Sociale della Provincia di Reggio Emilia al n. 53298/31 a far tempo dal 02/11/11.

-mail: assistenza@ilcaso.it

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: