COMMENTI

COMMENTI

  • 2010-09-17 10:14:57 vincenzo.arruzza@Housing sociale bandi comunali per 3200 alloggi di Rita SmordoniVota1 2 3 4 5 Risultato Strumenti utili Carattere Salva l’articolo Invia a un amico Stampa Rss Pdf Condividi su Facebook Condividi su Twitter Commenti Condividi la tua opinione con gli altri lettori de ilGiornale.it Leggi tutti i commenti Log in / Registrati alla community e lascia il tuo commento aiuto Il Piano Casa del Comune entra nel vivo. Ieri sono stati approvati dalla giunta capitolina due nuovi bandi per un totale di 3.200 alloggi. Più in dettaglio, 2.700 alloggi in housing sociale e 500 di edilizia sovvenzionata (Erp), da realizzare mediante cambi di destinazione d’uso di fabbricati non residenziali e di zone urbanistiche non residenziali. I privati avranno tempo fino a dicembre 2010 per le proposte, poi i progetti approvati passeranno alla fase attuativa. Gli alloggi in housing sociale saranno destinati a nuclei familiari a basso reddito o con a carico portatori di handicap, anziani in condizioni socio-economiche svantaggiate, studenti fuori sede, famiglie di sfrattati, immigrati regolari a basso reddito residenti da almeno 10 anni in Italia o da 5 nel Lazio, addetti all’ordine pubblico e alla sicurezza. I bandi, che saranno pubblicati nei prossimi giorni, sono stati illustrati ieri in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno, dall’assessore alla casa Alfredo Antoniozzi e dall’assessore all’urbanistica Marco Corsini. Con loro il delegato del sindaco all’emergenza casa Marco Visconti. Gli alloggi dovranno essere assegnati in locazione per una durata minima di 25 anni a canone sociale mensile pari a 6 euro a metro quadro. «Si tratta di un canone inferiore del 50% ai prezzi di mercato – spiega Alemanno – È la prima volta che a Roma si fa un’operazione del genere. A questi bandi ne seguiranno presto degli altri». Il primo in dirittura d’arrivo è quello per la densificazione dei Piani di Zona del II Peep mediante l’utilizzazione delle aree extra-standard per un totale di 2.400 alloggi. È in corso anche l’individuazione di aree nei cosiddetti Ambiti di riserva (previsti 10.000 alloggi in housing sociale). «I bandi illustrati ieri sono a costo zero per l’amministrazione comunale», precisa Antoniozzi. Con il primo verranno trasformati in appartamenti edifici dismessi per un totale di 3.500 alloggi, di cui il 30% (1.000) dovrà essere destinato all’housing sociale. Con il secondo, invece, saranno 4.250 gli alloggi realizzati, di cui 1.700 in housing». I cambi di destinazione d’uso dovranno essere associati a interventi di recupero urbanistico (ristrutturazione edilizia o urbanistica, demolizione/ricostruzione). I lavori non dovranno oltrepassare la durata di 27 mesi dalla data di rilascio del permesso di costruire. Per quanto riguarda i cambi di destinazione d’uso di zone non residenziali gli interventi potranno essere proposti all’interno di zone che il Prg identifica come edificabili, nel rispetto degli standard urbanistici (verde pubblico, parcheggi, servizi pubblici) minimi. In ogni caso fuori dall’agro e dal centro storico. I due progetti attiveranno circa 2.200 nuovi posti di lavoro nel comparto edile romano, con una movimentazione di capitali stimata in 850 milioni. «Nella somma sono compresi anche 140 milioni destinati alla realizzazione di edilizia Erp e relative opere di urbanizzazione» precisa Marco Visconti.

  • 2010-09-17 09:59:26 vincenzo.arruzza@Si finanzieranno iniziative di edilizia residenziale per nuclei familiari e giovani coppie a basso reddito Ministero delle Infrastrutture, diventano esecutivi i programmi dell’Housing sociale ultimo aggiornamento: 01 giugno, ore 16:28 Gli interventi saranno inseriti in programmi integrati di promozione di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione urbana, caratterizzati da elevati livelli di vivibilita’, salubrita’, sicurezza e sostenibilita’ ambientale ed energetica Annunci Google Prestiti INPDAP 80.000€ A Dipendenti e Pensionati anche con Altri Mutui in Corso, Tutto in 48h! http://www.DipendentiStatali.it/INPDAPClimatizzatore Nuovo? Energy store eni energia per rinfrescare la tua casa http://www.energystore.eni.comSogni di Laurearti? Noi sappiamo come aiutarti a realizzarlo. Affrettati! Chiama Ora http://www.onlinestudio.itcommenta 0 vota 5 invia stampa Roma, 1 giu. – (Adnkronos) – Diventano esecutivi i programmi dell’Housing sociale. Lo rende noto il ministero delle Infrastrutture annunciando, in una nota, che la prima riunione per definire gli accordi di programma sul Piano nazionale di edilizia abitativa si svolgera’ giovedi’ presso il ministero. Alla riunione, che sara’ presieduta dal sottosegretario Mario Mantovani, parteciperanno le Regioni e l’Anci. Annunci Google UW-Foto- und Videoequipme UW-Gehäuse, Blitze, Arme etc. Verleih von UW-Foto/Videoausrüstung http://www.digital-dive.de Vuoi Laurearti? Noi sappiamo come aiutarti Contattaci ora! http://www.onlinestudio.it Gli interventi, si legge nella nota del ministero, ”potranno essere attivati nel limite delle risorse disponibili pari complessivamente a 377,8 milioni di euro”. Entro il termine di 180 giorni, decorrente dal 7 maggio 2010, data della pubblicazione sulla G.U. del decreto di ripartizione, le Regioni ”dovranno individuare gli interventi sulla base dell’effettiva richiesta abitativa. Essi saranno inseriti in programmi integrati di promozione di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione urbana, caratterizzati da elevati livelli di vivibilita’, salubrita’, sicurezza e sostenibilita’ ambientale ed energetica, anche attraverso la risoluzione di problemi di mobilita’, promuovendo e valorizzando la partecipazione di soggetti pubblici e privati. E potranno essere attuati anche con le procedure del projet financing”. Giovedi’ prossimo sara’, inoltre, trasmesso al G.U. della Comunita’ europea e a quella italiana il bando di gara per l’individuazione della societa’ di Gestione del Risparmio, cui affidare 140 mln di euro per partecipare con altri investitori istituzionali alla costituzione di una rete di fondi immobiliari chiusi. Cosi’, sottolinea il ministero, ”si finanzieranno iniziative di edilizia residenziale per nuclei familiari e giovani coppie a basso reddito, anziani in condizioni sociali o economiche svantaggiate, studenti fuori sede, soggetti sottoposti a procedure esecutive di sfratto, immigrati regolari a basso reddito. Il termine per la presentazione delle domande e’ fissato al prossimo 20 agosto. La gara e’ riservata alle S.g.r. gia’ costituite in Italia alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande. Il bando e tutti i documenti di gara saranno pubblicati dal giorno 4 giugno sul sito del Dicastero”. Con quest’ultimo adempimento, conclude la nota, ”diventano esecutivi tutti i programmi dell’housing sociale, attivati dal Governo, per un miliardo e mezzo di fondi statali e che sosterranno investimenti globali di altri enti pubblici e di privati per circa 6 miliardi di euro nel triennio”.

  • 2010-07-12 16:57:55 vincenzo.blogovillage.itnessun commento

  • 2009-06-28 20:15:40 max900vorrei chiedere al dott. Marra qando intendera firmare la determina per il mio alloggio che sto aspettando che l’ATER di Roma mi consegni.sono Radaelli Maria ho 71 anni vivo da 10 anni in uno scantinato e aspetto che mi venga consegnato il mio alloggio gia assegnatomi dal 15 sett. 2008

  • 2009-06-20 14:57:32 SfrattatoAntoniozzi per prendere voti ha ripromesso case…poi si dimette perchè ha paura dei comitati e dei cittadini che lo sbugiardano…è un’arrivista e mente da politico

  • 2009-06-20 14:44:46 F.D.Ancora “promesse elettorali” e le persone rimangono in strada ad elemosinare il diritto alla dignità…cambiano gli attori ma ji film è lo stesso.,MILLANTATORI

  • 2009-06-11 15:05:27 CDQMONTITIBURTINI.ATTIVI-BLOG.COMé tutto vero quel che dice il Cons. Alzetta che insieme ci sensibilizza la nostra oramai incresciosa emergenza abitativa che da anni lottiamo contro le istituzioni comunali che ignorano i tanti problemi del caso e ci chiudono le porte al momento di un colloquio fatto con il Dott. RAFFAELE MARRA I° Dirigente delle Politiche abitative che a mio avviso non si assume le proprie responsabilità nel suo lavoro per la sua insicurezza professionale con una relativa mozione firmata in aula di consiglio all’unaminità con la maggior forza dei voti, facendo così spazientire i cittadini e residenti di Via Achille Tedeschi che da anni combattono in sostegno con ACTION (gentilissimi come sempre) un nostro diritto quale, la CASA!!! In questa lettera c’è probabilmente tanta amarezza di una nuova giunta che scesa in campagna elettorale prometteva mari e monti ma ce non si impegna a fare il proprio dovere ed assumersi le proprie responsabilità su un problema che sussiste da decenni e più ma che ignorati da sempre dalle istituzioni comunali!!! è una vera vergogna. I Rappresentanti in forza del C.d.q. Monti Tiburtini

  • 2009-06-09 22:23:36 ValeriaMettiamo fine alle occupazioni abusive dei comitati che sfruttano le famiglie per fare politica…

  • 2009-06-09 22:17:12 Francefatti non parole…La gente è stanca di stare in strada o detenuta negli asettici residence

  • Segui corriereromano.it su:



    Annunci

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...


    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: